#41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Ripercorriamo insieme la musica dei Fab4

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

#41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda Mackenzie » sabato 01/09/2012 12:59:08

Commenti all'ascolto, al riascolto, impressioni, voti, curiosità, link interessanti, quello che vi pare.
Avatar utente
Mackenzie
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6082
Iscritto il: giovedì 25/12/2008 16:57:33
Località: Alone on the hill
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda MrTwoOfUs » lunedì 03/09/2012 11:48:54

Oggi ho voglia di scrivere. Ecco un bel pippone sul disco.
La genesi di questo disco controverso risale alla pubblicazione della biografia di George “I Me Mine” (agosto 1980), con manoscritti e testi ed una lussuosa e costosa confezione. Fatto sta che quando John Lennon lesse il libro si offese (e non aveva tutti i torti): “Nel suo libro George cita ogni sassofonista da quattro soldi che ha incontrato negli anni successivi ed io non sono neanche nominato”.
George a sua volta si incazzò per le dichiarazioni di John e scrisse una canzone molto polemica, che aveva intenzione di pubblicare nel prossimo disco al quale aveva già iniziato a lavorare a Friar Park con Ringo, Jim Keltner, Tom Scott, Al Kooper, Ray Cooper, Gary Brooker e Willie Weeks. Con loro registrò otto nuove canzoni (Tears Of The World, Life Itself, Sat Singing, Unconciousness Rules, Lay His Head, Save The World, Writing’s On The Wall e Flying Hour) e due cover (Baltimore Oriole e Hong Kong Blues). Alla fine il cauto George scartò con prudenza il pezzo su Lennon: in fondo il suo era stato solo uno sfogo momentaneo. La copertina originale ideata per l'album mostrava un profilo di George che emergeva da una Inghilterra vista da un satellite: Somewhere In England.
Ma ecco gli imprevisti: Mo Ostin, responsabile della Warner, non ritenne il disco all’altezza delle aspettative e in più detestava la foto di copertina. In un periodo in cui andavano di moda punk, disco-music e new wave, trovò alcune canzoni dell’album troppo deprimenti e seriose. In effetti George come di consueto non aveva considerato minimamente i gusti del pubblico. In particolare, quattro canzoni non erano piaciute a Ostin: Tears Of The World, Sat Singing, Flying Hour e Lay His Head. Se per le prime non aveva tutti i torti, non si capisce perché abbia preso di mira Lay His Head, uno fra i pezzi più belli di George. Le quattro canzoni avrebbero visto la luce, rimissate, con i CD allegati ai libri Songs Of Harrison vol.1 e vol.2, pubblicati dalla Genesis più avanti. Lay His Head sarebbe stata recuperata nel 1987 come lato B.
La Warner scartò l’album anche perché la data prevista per la pubblicazione era il mese di ottobre del 1980, proprio quando era stato annunciato l’atteso ritorno di John Lennon. Ostin pensò che due dischi di ex Beatles in contemporanea erano troppi e si sarebbero ostacolati nelle vendite. Inoltre disse a George che desiderava un hit alla My Sweet Lord. George tornò al lavoro per incidere quattro canzoni in sostituzione di quelle scartate, mentre l’album fu rinviato a data da destinarsi.
Poi ci fu l’otto dicembre, e tutto cambiò.
Somewhere In England venne pubblicato nel giugno 1981. Cosa Harrison avrebbe voluto dire a John nella sua canzone, non lo si saprà mai. Infatti il brano, riveduto e corretto, diventò All Those Years Ago, primo tributo a John Lennon da parte di un Beatle (in realtà a John fu dedicato l’intero album). La storia della canzone è ancora più strana, se si pensa che ad un certo punto fu data a Ringo perché la includesse in un suo album (Stop and Smello the Roses?). Ci fu anche un tentativo di inciderla, ma la tonalità troppo alta fece sì che fosse messa da parte. George pensò che sarebbe stato bello se lui, Paul e Ringo avessero suonato insieme per John. Paul e Ringo stavano incidendo Tug Of War nell’isola di Montserrat con George Martin. Lì Harrison spedì il nastro con il brano incompleto e, sotto la direzione di Martin, furono sovraincise le parti di basso e batteria da parte di Paul e Ringo, oltre ai cori di Paul e Linda. L’ingegnere del suono dei Beatles, Geoff Emerick, completò lo staff, per una canzone che fu, a tutti gli effetti, una vera e propria anticipazione di Anthology. Il nuovo testo di George e l’orecchiabilità della canzone ne fecero un successo mondiale. Per il resto, le tre canzoni aggiunte all’album erano Teardrops, That Which I Have Lost e Blood From A Clone, un’accusa all’industria discografica, con riferimenti all’episodio con Ostin. Ma tra tutte la più bella è la delicata Life Itself, mistica ed orientaleggiante.
Uncouncioness Rules, Writing’s On The Wall, Save The World non lasciano tracce palpabili.
Le cover di Hong Kong Blues (1939) e di Baltimore Oriole (1944) completano un album fatto di alti e bassi. Merita infine menzione il video di All those years ago e la nuova copertina con George accanto ad un quadro di Mark Boyle raffigurante una scultura da strada, con un pavimento, una grondaia ed un selciato stradale. George dedicherà anche una canzone a Mo Ostin, dal titolo Mo, pubblicata solo su una raccolta della Warner (e su molti bootleg).
Ultima modifica di MrTwoOfUs il lunedì 03/09/2012 18:40:34, modificato 1 volta in totale.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda HarryBudiniFan » lunedì 03/09/2012 17:24:50

mister, da dove viene la nozione che all those years ago sarebbe stata contro lennon, prima di diventare per lennon? non l'ho mai sentita prima.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda MrTwoOfUs » lunedì 03/09/2012 18:38:58

HarryBudiniFan ha scritto:mister, da dove viene la nozione che all those years ago sarebbe stata contro lennon, prima di diventare per lennon? non l'ho mai sentita prima.


Così su due piedi mi viene in mente "Beatles Solo" di Bob Woffinden. Aspetta che controllo... Yes, è a pag.170. Ma viene riportato anche da qualche altra parte. Feci delle ricerche più approfondite quando scrissi la versione del libro Help! che poi non mi venne più pubblicata dalla Tarab di Firenze (allora il volume si chiamava Around the Beatles e, oltre alle collaborazioni, aveva dei capitoli riguardanti le carriere soliste. Era il 1997). Quello che ho scritto sopra è in pratica la sintesi del paragrafo riguardante Somewhere in England.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda HarryBudiniFan » lunedì 03/09/2012 18:57:11

ma non si sarà offeso lennon, dato che george gli ha dedicato un album così brutto?
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda MrTwoOfUs » lunedì 03/09/2012 19:06:46

:lol: :lol: :lol: In pratica hai recensito l'album in due parole!
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda Cristiano » lunedì 03/09/2012 20:44:54

Amo Blood from a Clone.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda Dr.Ebasta » mercoledì 05/09/2012 11:27:44

Ottima Writings on the Wall.
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda segretario_90 » mercoledì 05/09/2012 16:55:11

Ascoltato lunedì, mi pare, e non si una di quelle mc che tanto fanno ridere Cristiano.

Ricordo che un tempo mi piaceva assai, ma poi l'ho ridimensionato. Come album è piuttosto bruttino e noiosetto, anche se le liriche sono buone, con spunti di aspra critica sociale e di costume, e il ritorno al misticismo, dopo la fase fin troppo easy dei due precedenti album. In definitiva il peggior Harrison mi piace più del miglior McCartney, che bastardo sono.

Quasi dimenticavo: ho avuto modo di ascoltare la versione originale dell'album, quella di cui tratta Vincenziello nella sua ottima e come al solito impeccabile esposizione. In effetti non ho mai sentito niente di più soporifero, scusami George, sai che ti voglio bene, ma è così che la penso. Quindi, una volta tanto, le bieche inframmettenze dei discografici hanno portato a un buon risultato!

P.S. ho notato che il demo di Save The World (alla fine della versione rimasterizzata del 2004) ha delle liriche diverse dalla versione pubblicata sull'album. Vincenzo, non è che potresti trascrivercele e magari tradurcele? Sono disposto a pagare per questo tuo servigio.
Sarò lì quando i tuoi sogni saranno spezzati;
per rispondere alle tue preghiere silenziose.
Quando le piccole cose che fai
non riescono bene,
non ti preoccupare, io sarò lì
Avatar utente
segretario_90
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2612
Iscritto il: giovedì 12/07/2007 10:58:50
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda lucyinthesky63 » mercoledì 05/09/2012 17:27:50

segretario_90 ha scritto:...... che bastardo sono.


se lo dici tu..... :D
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda MrTwoOfUs » mercoledì 05/09/2012 17:32:05

segretario_90 ha scritto:P.S. ho notato che il demo di Save The World (alla fine della versione rimasterizzata del 2004) ha delle liriche diverse dalla versione pubblicata sull'album. Vincenzo, non è che potresti trascrivercele e magari tradurcele? Sono disposto a pagare per questo tuo servigio.

Credo siano queste, leggermente diverse all'inizio, ma più o meno simili.
SAVE THYE WORLD (DEMO)
We've got to save the world
Someone else may want to use it
But far we've seen
Still only Know how to abuse it
We've got to save the world
Future children they will need it
So far we've seen
The big business of extinction bleed it
We've got to save the world
Someone else may want to use it
So far we've seen
This planet's rape, how we've abused it
We've got to save the world

The Russians have the biggest share
With their long fingers everywhere
And now they've bombs in outer space
With laser beams and atomic waste
Rain forest chopped for paper towels
One acre gone in every hour
Our birds and wildlife all destroyed
To keep some millionaires employed
We've got to save the whale
Greenpeace they've tried to diffuse it
But dog food salesmen
Persist on kindly to harpoon it
We've got to save the world

The armament consortium
They're selling us plutonium
Now you can make your own H-bomb
Right in the kitchen with your mom
The nuclear power that costs you more
Than anything you've known before
The half-wit's answer to a need
For cancer, death, destruction, greed

We've got to save the world
Someone's children they may need it
So far we've seen
The big business of extinction bleed it
We've got to save the world
We're at the mercy of so few
With evil hearts determined to
Reduce this planet into hell
Then find a buyer and make quick sale

To end upon a happy note
Like trying to make concrete float
Is very simple knowing that
God in your heart lives
We've got to save the world
Someone else may want to use it
It's time you knew
How close we've come
We're gonna lose it - We gotta save, we gotta save
We gotta save the world.

TRADUZIONE
Dobbiamo salvare il mondo
qualcun altro potrebbe doverlo utilizzare
ma abbiamo visto
soltanto come abusarne
Dobbiamo salvare il mondo
I bambini del futuro ne avranno bisogno
Fino ad oggi abbiamo visto
Il grande affare dell’estinzione che sanguina
Dobbiamo salvare il mondo
qualcun altro potrebbe doverlo utilizzare
fino ad oggi abbiamo visto
questo pianeta violentato, quanto ne abbiamo abusato
Dobbiamo salvare il mondo

I russi ne hanno la fetta più grande
con le loro mani lunghe dappertutto
Adesso bombardano gli spazi aperti
con i raggi laser e i rifiuti atomici
Le foreste pluviali distrutte per fare carta da wc
ogni ora se ne va un acro
uccelli e selvaggina distrutti
per mantenere occupato qualche miliardario
Dobbiamo salvare la balena
Quelli di Greenpeace cercano di divulgare il messaggio
ma i rappresentanti del cibo per cani
gentilmente persistono ad arpionarle
Dobbiamo salvare il mondo

Il consorzio dell’armamento
ci vende plutonio
adesso anche voi potrete farvi la vostra bomba H personale, in cucina, assieme alla mamma
L’energia nucleare ti costa più
di qualsiasi altra cosa abbia mai visto
L’ottusa risposta alla cura
per il cancro, per la morte, per la distruzione e per l’avidità
Dobbiamo salvare il mondo
I figli di qualcun altro potrebbero averne bisogno
Fino ad oggi abbiamo visto
Il grande affare dell’estinzione che sanguina
Dobbiamo salvare il mondo
Siamo alla mercè di poche persone
con la perfidia nel cuore, determinate a
ridurre questo pianeta in un inferno,
per poi trovare un acquirente e venderglielo

Per finire con una nota lieta
è come galleggiare un blocco di cemento
quando è così semplice capire che
Dio vive nei vostri cuori
Dobbiamo salvare il mondo
qualcun altro potrebbe doverlo utilizzare
è ora di capire
quanto ci siamo andati vicino,
dobbiamo liberarlo
dobbiamo salvare
dobbiamo salvare il mondo.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda segretario_90 » giovedì 06/09/2012 17:34:33

Vincenzo, sai quanto odio farti le pulci, ma nella versione da te riportata manca un pezzo. Dove dice qualcosa tipo "paranoia" "intimidation" (è subito prima della strofa che inizia col riferimento ai Russi)
Sarò lì quando i tuoi sogni saranno spezzati;
per rispondere alle tue preghiere silenziose.
Quando le piccole cose che fai
non riescono bene,
non ti preoccupare, io sarò lì
Avatar utente
segretario_90
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2612
Iscritto il: giovedì 12/07/2007 10:58:50
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda segretario_90 » venerdì 07/09/2012 18:09:44

Vincenzo, tu che sai tutto, ho un dubbio su All Those Years Ago. Ho letto da qualche parte che le armonie vocali sono eseguite, oltre che da Paul e Linda anche da Denny Laine. Ti risulta?

Modifica: scusa Vincenzo se non ti ho aspettato, ma ho già la risposta: sì c'è.
Sarò lì quando i tuoi sogni saranno spezzati;
per rispondere alle tue preghiere silenziose.
Quando le piccole cose che fai
non riescono bene,
non ti preoccupare, io sarò lì
Avatar utente
segretario_90
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2612
Iscritto il: giovedì 12/07/2007 10:58:50
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda Cristiano » venerdì 07/09/2012 20:19:49

Esiste anche una foto di Paul e Denny Laine assieme a George Harrison, scattata a casa di quest'ultimo nel 1981.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #41 SET 2012 / Somewhere in England- George Harrison

Messaggioda Mackenzie » venerdì 14/09/2012 11:39:02

L'album forse più travagliato e controverso di George, per via dello stravolgimento alla scaletta originaria giudicata "poco commerciale" dai cervelloni della Warner Bros Record, viene pubblicato nel giugno del 1981. Nei versi della canzone d'apertura "Blood From A Clone", George lascia trasparire tutta la sua delusione e, nonostante il suo carattere tutt'altro che accomodante,il cantante rivede il tutto, giungendo ad un compromesso con l'inclusione di alcuni brani più "morbidi", ma "costringendo" la casa discografica ad accettare anche pezzi come "Life Itself", canzone lenta con i ritmi tipici di Harrison, ma che si avvale di un finale di chitarra notevole. Nell'album sono presenti due cover, "Baltimore Oriole" e "Hong Kong Blues" di Howard Carmichael autore americano, che comunque non incidono particolarmente, cosi come "Writing's On The Wall" e "Teardrops" che manifestano apertamente l'irritazione di Harrison per un lavoro forzato e diverso da come era stato ideato. In buona sostanza Somewhere in England si aggrappa tutta su "All Those Years Ago", autentico Hit di successo planetario che, sull'onda dell'emotività dovuta all'assassinio di Lennon, conquista le classifiche di tutto il mondo divenedo cosi il vero singolo trainante dell'intero lavoro. Per l'incisione del pezzo contribuirono anche Ringo Starr, Paul e Linda McCartney e Denny Laine che comunque, registrarono su piste diverse. Nonostante il successo incredibile di "All Those Years Ago", Somewhere in England resta un album sotto la media, che vede qua e la qualche buon momento ma che tuttavia,negli anni a venire non hanno lasciato traccia. "All Those Years Ago", brano inizialmente destinato a Ringo per Stop and Smell the Roses, ha effettivamente salvato George da un nubifragio di critiche che, comunque, sono arrivate in massa con l'album dell'anno dopo.
Avatar utente
Mackenzie
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6082
Iscritto il: giovedì 25/12/2008 16:57:33
Località: Alone on the hill
Beatle preferito: Tutti e 4!

Prossimo

Torna a The Beatles...Step by Step

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti