#11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Ripercorriamo insieme la musica dei Fab4

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

#11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Mod XXII » mercoledì 01/06/2011 12:15:33

Commenti all'ascolto, al riascolto, impressioni, voti, curiosità, link interessanti, quello che vi pare.
“Voi pensate di scappare, in realtà vi state precipitando verso il vostro destino.”
Segui Fab4Fans anche su Twitter!
Avatar utente
Mod XXII
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9170
Iscritto il: giovedì 06/02/2003 16:29:25
Località: marmalade skies
Beatle preferito: John

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda HarryBudiniFan » giovedì 02/06/2011 13:24:03

help! (2:19)
uno dei classici, interamente di lennon - con però fondamentali contributi come i notevoli controcanti concepiti da paul, che aggiungono
varietà e suadenza musicale all'orizzontale melodia principale, e gli arpeggi e fraseggi di harrison.

the night before (2:34)
paul che litiga. piuttosto serrata e incalzante. tastiera suonata credo da lennon. bella la variazione.

you've got to hide your love away (2:09)
lennon che fa una versione pop e sentimental-malinconica del dylan acustico. valzer. finale doppioflautato.

i need you (2:28)
george torna alla composizione due anni dopo don't bother me. 'na specie di "ballata galoppante", se una ballata può essere galoppante,
con momenti abbastanza intensi. chitarra wah wah. qualche strano cambio d'accordo harrisoniano.

another girl (2:05)
paul litiga part II. una specie di country-beat battente, con frorilegi di chitarra un po' storpi ad opera dello stesso paul, credo.

you're going to lose that girl (2:18)
un merseybeat di lennon, con cori di risposta e ritmica metallica, un po' alla old beatle, ma meno spontanea e registrata in modo più accurato. comunque piuttosto effervescente nonostante i cattivi auspici del testo. del resto anche le altre canzoni dell'album non sono esattamente esaltanti, sotto il profilo dell'ottimismo, ma è un trend già affermatosi con beatles for sale. in evidenza i bonghi di ringo, o quello che sono.

ticket to ride (3:09)
uno dei singoloni. ho con esso un rapporto controverso. l'ho messa in fondo alla classifica di help! un paio di anni fa. attualmente non mi spiace.
altro pezzo allegrissimo. il pattern di batteria semi-luttuoso, apparentemente concepito da paul, anticipa un po' tomorrow never knows.
chitarra relativamente pesante, anch'essa arrangiata da paul. la coda parte al galoppo a sorpresa.

act naturally (2:30)
vivacemalinconica cover country per lo spazio riservato a ringo, che fa ballare il tip tap alle bacchette, peraltro.

it's only love (1:56)
uno dei testi più odiati da lennon, tra i propri, e non aveva tutti i torti. it's only love? e per fortuna is all you need.
musicalmente è un altro country-beat un po' dylaniano, piuttosto carino, con la gran voce del lennon antico.

you like me too much (2:36)
altro harrison, con un altro suo beat sghembo dagli accordi un po' strampalati. una ripetitiva e poco fantasiosa tastierina accompagna il tutto.
non esattamente un gran pezzo, diciamo. assolo con dialogo tra chitarra e pianoforte.

tell me what you see (2:37)
pezzo piuttosto sempliciotto, credo più che altro di paul. abbastanza noioso. anche qui una certa attenzione alle percussioni, un guiro (quello
a metà strada tra una gracidìo e una pernacchietta) e un'altra cosa latina. un'altra tastierina non eccelsa.

i've just seen a face (2:05)
il country-pop galoppante di paul noto a tutti noi, tutto acustico, con un bell'intro di veloci arpeggi a due chitarre, e ritornello appiccicoso che incalza.
tra le migliori del disco.

yesterday (2:05)
la ballata nota a tutti noi.

dizzy miss lizzy (2:56)
lennon chiude l'album con una cover r'n'r e voce roca. non male, non tra le più appassionanti, tra le loro cover.

voto:
7,5
album come-si-dice-di-transizione ancora indeciso tra il beat degli esordi e la maturazione, con influenze country-folk.
Ultima modifica di HarryBudiniFan il martedì 07/06/2011 17:39:30, modificato 2 volte in totale.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Devil » martedì 07/06/2011 17:26:50

E’ il 1965. Dopo lo smisurato successo del progetto A Hard Day’s Night i Beatles ricompaiono nei grandi schermi con il loro secondo film originale, Help!. La regia è affidata nuovamente a Richard Lester e come prevedibile i Fab4 sbancano ancora i botteghini. In questo caso, però, la qualità della pellicola è piuttosto discutibile e fortunatamente, a controbilanciare il tutto, ci pensa la colonna sonora.

Help! è, artisticamente parlando, un LP di transizione. Non è ancora una pietra miliare della storia della musica, ma poco ci manca. Per quanto mi riguarda, è l’album della presa al potere di Paul come migliore compositore. Se Lennon e McCartney si contendevano lo scettro in egual modo, da qui in avanti non ce ne sarà più per nessuno. Paul mi sforna infatti una serie di piccole gemme (The Night Before e Another Girl) e di splendenti evergreen (Yesterday, I’ve Just Seen A Face) che, a mio avviso, non tengono il confronto con le comunque ottime Help! e Ticket To Ride. Cominciano inoltre a farsi notare più insistentemente le influenze folk che, con la meravigliosa e You’ve Got To Hide Your Love Away e la più dimenticabile It’s Only Love, aprono le porte a quello che sarà l’LP di consacrazione ufficiale, Rubber Soul.

Nonostante il lato A sia qualitativamente migliore, tutto il disco è fresco, vigoroso e ben confezionato. L’unica pecca nella tracklist è l’inserimento di Dizzy Miss Lady, che proprio non riesco a farmi piacere. Oltretutto, se comparata con le le precedenti cover, non soddisfa. Soprattutto in chiusura di album. Harrison si acchiappa un "Accettabile" con le banalotte I Need You e You Like Me Too Much. Ma arriverà anche il suo tempo. La copertina è forse la più originale incontrata fino ad ora.
Voto: 8½
Everybody else is busy doing better than me.
Avatar utente
Devil
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 4010
Iscritto il: venerdì 11/09/2009 17:10:09
Beatle preferito: Paul

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Cristiano » martedì 07/06/2011 20:32:56

Io sposterei più in là l'anno del "sorpasso" maccartiano.
Fino al 1968 c'è sostanziale parità (con una preponderanza di Paul su Revolver e di John su Sgt Pepper..parlo del valore artistico che assegno soggettivamente ai singoli brani). L'anno della vera svolta è il 1969, IMHO.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 07/06/2011 20:59:10

il 1980.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Mackenzie » martedì 07/06/2011 21:07:24

Cristiano ha scritto:Io sposterei più in là l'anno del "sorpasso" maccartiano.
con una preponderanza di John su Sgt Pepper.


Eh? ma se SGT è quasi tutto di paul, idea compresa.
Per me il sorpasso definitivo, avviene da Revolver in poi.
Avatar utente
Mackenzie
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6082
Iscritto il: giovedì 25/12/2008 16:57:33
Località: Alone on the hill
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Cristiano » martedì 07/06/2011 21:07:49

HarryBudini ha scritto:il 1980.


"zitto tu, dannato lennoniano!"
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Cristiano » martedì 07/06/2011 21:12:28

Mackenzie ha scritto:
Cristiano ha scritto:con una preponderanza di John su Sgt Pepper.


Eh? ma se SGT è quasi tutto di paul, idea compresa.



Certo che sì, ma Lucy in the Sky e A Day in the Life hanno un peso specifico circa 19 volte superiore rispetto a Lovely Rita e a Getting Better. A questo aspetto amo fare riferimento.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Mackenzie » martedì 07/06/2011 21:16:49

D'accordo, ma c'è anche la title-track, With a Little Help from My Friends , She's leaving home, fixing a hole etc. A day in the life è scritta a quattro mani, anche se l'idea originaria è di Lennon.
Avatar utente
Mackenzie
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6082
Iscritto il: giovedì 25/12/2008 16:57:33
Località: Alone on the hill
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Cristiano » martedì 07/06/2011 21:22:07

Ne riparleremo a proposito di Sgt Pepper. Moderatore, torniamo IT :D
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Mackenzie » martedì 07/06/2011 22:03:10

Oh yes!!!
Avatar utente
Mackenzie
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6082
Iscritto il: giovedì 25/12/2008 16:57:33
Località: Alone on the hill
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda lucyinthesky63 » mercoledì 08/06/2011 18:22:45

e veniamo all'anno di grazia 1965 .....
rifare un altro A Hard Day's Night non sarebbe certo stato semplice; anzi diciamo pure che sarebbe stato impossibile ripetere pari pari quella stessa formula avendo il medesimo risultato (gli LP del "secondo periodo" sarebbero infatti stati tutt'altra cosa musicalmente parlando). Il fatto però era che i Beatles non avevo ancora le idee ben precise su come proseguire la loro carriera.
Help è l'espressione di questa indecisione laddove brani di maggior spessore (Help!, Yesterday, Ticket to ride, You've got to hide your love away) si alternano con i soliti brani pop-beat (The night before, Another girl, You're going to loose that girl) e con un paio di cover non riuscitissime. Ci sono ben due brani interamente scritti da Harrison ma personalmente non mi fanno impazzire.
Il risultato è più che buono ma non ottimo, alla fine forse i brani "carini" ma niente di più sono un po' troppi numericamente parlando rispetto ai brani veramente buoni o ottimi.
C'è però da dire che ci sono in giro band (che magari vendono una barcata di dischi) le quali su tre brani come Help!, Yesterday e Ticket to ride ci costruirebbero una carriera intera.
Voto 7 3/4
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda segretario_90 » sabato 11/06/2011 16:32:56

L'altra sera ho provato a riascoltarlo, ma ho resistito solo 18 secondi poi l'ho tolto. Odio questo album? Chiederete voi. Odio la versione 1987, dico io, ormai inascoltabile dalle mie orecchie abituate alla limpidezza 2009. Siccome questo l'album ovviamente lo so a memoria, ne scriverò ugualmente una recensione.

Il 1965 è un anno di svolta. Da un lato la consacrazione definitiva, dall'altro l'inizio della ricerca di nuove strade. L'influenza di Bob Dylan, e i primi flirt con le droghe. Una certa tendenza country-folk, acustica, che già si è fatta sentire in Beatles For Sale

Help! è la colonna sonora dell'omonimo, e inconsistente, film. Del disco si può dire, con John Robertson, che del travaglio creativo da me sopra sommariamente rievocato, non riflette poi molto. Siamo al cospetto di canzoni scritte in massima parte senza ispirazione, anche se impeccabilmente prodotte ed eseguite, composte con molto mestiere, ma prive di forza e convinzione.

Il grande "Songs Contest" finisce in pari, 5-5 (John: Help!, You've Got To Hide Your Love Away, You're Going To Lose That Girl, Ticket To Ride, It's Only Love; Paul: The Night Before, Another Girl, Tell Me What You See, I've Just Seen A Face, Yesterday) ma, per dirla con Cristiano, il peso specifico di Yesterday è decisamente superiore a It's Only Love.

Ora io eviterei di fare una recensione canzone per canzone, ma siccome l'ha fatto Budy, non posso esimermi, per una questione di concorrenza.

Help!: Lennon ha indicato questa, insieme a Strawberry Fields Forever, come l'unica vera canzone che abbia mai scritto. Ed è abbastanza ironico pensare che una canzone nella quale esprime il suo disagio, il suo disorientamento, sia un pezzo scritto su commissione, e per giunta, sempre nel giudizio di Lennon, inciso troppo veloce. Infatti, nel 1970, proverà a riarrangiarla a casa sua, ma senza successo. Fatevi mandare in sollucchero dal dialogo fra Lennon e signore udibile nel nastro, in riferimento al lavoro sulla canzone "Caro, c'è qualcosa che posso fare per te?" "No, cara, temo che tu non possa fare nulla!"

The Night Before: un Paul sul quale non c'è molto da dire, scorrevole e accattivante. Con Lennon al piano elettrico.

You've Got To Hide Your Love Away: Lennon dylaniano e dylaniato, dove prosegue il discorso autocommiserante. Acustico, con flauti alla fine.

I Need You: composizione di Harrison, giovanilmente malinconica, con chitarra wah wah (per la prima volta)

Another Girl: ancora Paul con un pezzo svelto, nel quale suona anche la chitarra solista.

You're Going To Lose That Girl: anche John è in grado di sfornare formidabili pezzi commerciali su ordinazione.

Ticket To Ride: il primo singolo del 1965. Lennon lo definiì il primo disco heavy metal, e in effetti è piuttosto pesante: chitarre rocciosa, batteria imponente, testo bluesistico. Un pezzo formidabile, un importante step nella loro evoluzione artistica.

Act Naturally: l'ora di Ringo, con un allegro pezzo country di Buck Owens (con il quale lo stesso Ringo inciderà una nuova versione nel 1989: da non perdere lo spassosissimo video clip)

It's Only Love: canzone detestata da Lennon, per il testo vacuo e inconsistente. D'altronde era stata vergata per Billy J. Kramer, che la rifiutò (meno avvedutamente rifiutò anche Yesterday, poi recuperata per completare l'album.

You Like Me Too Much: la seconda di George, questa volta spiritosa, con tanto di piano vaudeville

Tell Me What You See: forse la più debole dell'album, con un testo piuttosto adolescenziale, ma, come tutte le canzoni, arrangiata ed eseguita con cura

I've Just Seen A Face: Paul si cimenta con il folk-rock, un pezzo tutto acustico, molto trascinasnte (ed opportunamente recuperato con i Wings nei '70)

Yesterday: il pass per l'immortalità. La canzone beatlesiana più celebre, più eseguita da altri artisti. Un gioiello senza tempo, non c'è da spendere altre parole (visto che l'hanno fatto altri molto meglio di me)

Dizzy Miss Lizzy: rock'n'roll di Larry Williams, nel quale Lennon vocalmente mostra i muscoli
Sarò lì quando i tuoi sogni saranno spezzati;
per rispondere alle tue preghiere silenziose.
Quando le piccole cose che fai
non riescono bene,
non ti preoccupare, io sarò lì
Avatar utente
segretario_90
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2612
Iscritto il: giovedì 12/07/2007 10:58:50
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda Mackenzie » martedì 14/06/2011 12:13:26

Help!!! Ovvero, comincia il lento ma inesorabile processo che porta Lennon fuori dal mondo beatlesiano e i suoi derivati, che culminerà con l'arrivo di yokopocomayoko.
Detto questo, Lennon è ancora una volta l'elemento trainante del gruppo e non solo per essere l'autore della celeberrima title-track, ma anche perchè ancora molto ispirato e tutto sommato concentrato sulla sua band.
Dal canto suo Paul offre come sempre, il suo onestissimo contributo rifilando, per l'occasione, il più classico dei classici nonchè la più copiata e inflazionata canzone di tutti i tempi.
A George viene concesso l'onore di incidere due canzoni da lui composte, nello stesso album.
Help dicevamo, apre l'album con un testo molto significativo di Lennon divenuto una celebrità internazionale a soli 24 anni, nel quale manifesta la seria crisi esistenziale dettata dal suo presente da rock star braccata da tutto e da tutti, tanto da rimpiangere il periodo adolescenziale.
The Night Before è la classica composizione maccartiana, semplice e lineare quanto accattivante.
You’ve Got to Hide Your Love Away a mio avviso è la migliore canzone di Lennon dell'album, che si avvale di un bellissimo arrangiamento interamente acustico.Ispirata da Another Side di Bob Dylan, Il testo gravita intorno ad una delle tante relazioni extraconiugali di Lennon e i più maliziosi asserirono che nella fattispecie, fosse relativa alla presunta "fuitina" con Brian Epstein.
Con I Need You George compie un poderoso salto in avanti nella qualità compositiva. Dedicato alla moglie Pattie Boyd, il brano è decisamente migliore della precedente composizione di Harrison (Don't Bother Me), caratterizzato dal pedale wah-wah.
Another Girl ottimo pezzo di Paul, anche lui alle prese con le infedeltà della sua tormentata relazione con l'attrice Jane Asher. Ottimo ritmo ed eccellente esecuzione vocale.
You’re Going to Lose That Girl scritta da Lennon in collaborazione con McCartney, esalta i vocalizzi beatlesiani, dove Lennon traccia la voce guida seguito dai falsetti in risposta di George e Paul.
Ticket to Ride brano celebre e celebrato di Lennon, con un Ringo in grande spolvero che con il suo incedere alla batteria, dona al pezzo un ritmo particolare e a suo modo rivoluzionario.
Con Act Naturally di Johnny Russell arriva il Ringo's moment. Brano gradevole country, che vede Ringo a suo agio.
It's Only Love brano vituperato in seguito dal suo autore principale, è una canzonetta carina con un testo frivolo e ottimista.
Con You Like Me Too Much George fa un piccolo passo indietro. Brano anonimo che fa da riempitivo, che vede protagonista anche George Martin al piano.
Stesso discorso per Tell Me What You See di Paul, riempitivo e nulla più.
Con I've Just Seen a Face Paul comincia a fare sul serio, regalando un bellissimo e velocissimo pezzo country.
Arriva cosi il momento di Yesterday, venuta in mente una bella mattina a Paul convinto di aver già sentito da qualche parte quella favolosa melodia. Per non sbagliarsi, la memorizzò subito con il piano, chiamandola provvisoriamente Scrambled Eggs. Anni dopo venne fuori che il testo fosse dedicato alla madre, ma l'autore non ha mai confermato tutto ciò.
Dizzy Miss Lizzy cover di Larry Williams e cavallo di battaglia delle esibizioni live del gruppo con un Lennon strepitoso alla voce, chiude benissimo l'album.

Help non è secondo me tra i migliori album della prima metà della carriera del gruppo, anzi devo dire che nei miei gusti personali è stato scavalcato dal rivalutatissimo Beatles for sale. Ad ogni modo comprende due o tre capolavori assoluti che rendono un LP eterno.
voto 7
Avatar utente
Mackenzie
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6082
Iscritto il: giovedì 25/12/2008 16:57:33
Località: Alone on the hill
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #11 Giu2011 / Help! - The Beatles

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 14/06/2011 14:19:59

Mackenzie ha scritto:You’ve Got to Hide Your Love Away a mio avviso è la migliore canzone di Lennon dell'album, che si avvale di un bellissimo arrangiamento interamente acustico.Ispirata da Another Side di Bob Dylan, Il testo gravita intorno ad una delle tante relazioni extraconiugali di Lennon e i più maliziosi asserirono che nella fattispecie, fosse relativa alla presunta "fuitina" con Brian Epstein.


le spiacerebbe articolare il concetto?
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Prossimo

Torna a The Beatles...Step by Step

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron