#03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Ripercorriamo insieme la musica dei Fab4

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

#03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda Mod XXII » lunedì 31/01/2011 10:24:18

Commenti all'ascolto, al riascolto, impressioni, voti, curiosità, link interessanti, quello che vi pare.
“Voi pensate di scappare, in realtà vi state precipitando verso il vostro destino.”
Segui Fab4Fans anche su Twitter!
Avatar utente
Mod XXII
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9170
Iscritto il: giovedì 06/02/2003 16:29:25
Località: marmalade skies
Beatle preferito: John

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda HarryBudiniFan » lunedì 31/01/2011 23:28:03

è la versione compìta e ripulita di please please me, insieme al quale rappresenta i Beatles Ipereuforici del primo anno, su cui caleranno già ombre in a hard day's night e beatles for sale. essendo la versione ripulita e compita di ppm, mancano la carica e la grinta dell'originale, sacrificate in favore di esecuzioni più precise e professionali, per quanto ancora lanciate. ripropone inoltre il suo schema, iniziando con una effervescente e originale it won't be long e concludendosi con una cover stroncalaringe cantata da lennon, money (that's what i want) che è la twist and shout del disco. appaiono un primo pezzo acustico, una scelta smielata presa da un musical dell'anno precedente, una caterva di brani motown, due dei quali trovo abbastanza noiosi (you really got a hold on me, please mr postman), una decisamente non malvagia roll over beethoven affidata a george, il quale presenta anche la sua prima composizione, la scontrosa e apprezzabile don't bother me.
ringo sostituisce mick jagger in i wanna be your man, e personalmente lo preferisco pure, mentre lennon-mccartney iniziano in maniera sfolgorante l'album con il trittico it won't be long/all i've got to do/all my loving, quest'ultima superclassico che costituisce l'apogeo di wow della raccolta. little child è un brano buttato lì, che però mi piace, arrembante e con un assolo d'armonica alquanto impazzito, mentre non mi appassiona, pur non disprezzandola affatto, la sovralodata e lamentosa (e per fortuna che non la disprezzi! ndTutti) not a second time.
7,5.

preferite:
1. all my loving
2. i wanna be your man

p.s. in hold me tight se c'è qualcosa di stonato, sono i cori.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda segretario_90 » martedì 01/02/2011 16:50:17

E' inquietante, di questi ultimi tempi, la concordanza pressochè totale di vedute fra me e Mr. Budini, un tempo mio arcinemico. Anch'io infatti penso che With The Beatles sia "la versione compita e ripulita di Please Please Me". Quindi questa me l'ha bruciata, meno male che sul resto divergo, così posso scrivere qualcosa.

With The Beatles rappresenta un passo importante nella carriera dei Fabs. Quando venne pubblicato (22 novembre 1963) essi erano l'attrazione più importante dello show-biz britannico. Le registrazioni iniziarono quattro mesi dopo la pubblicazione del loro primo lp, infatti With The Beatles ne è diretta prosecuzione, con l'accorto mix di originali e covers. Da notarsi come l'album non sia stato promosso da alcun singolo; da notare il primo, massivo impiego da parte del gruppo delle sovraincisioni e del raddoppio delle voci.

Anche With The Beatles documenta i Beatles agli inizi, pieni di giovanile ed esuberante freschezza, nonchè del tocco di re Mida: e così Little Child, riempitivo buttato lì, è molto energetica, e Devil In Her Heart, cover oscura e alquanto improponibile, diventa molto gradevole. E anche I Wanna Be Your Man non è niente male, contrariamente a quanto mi ricordavo. Se le cose funzionano col materiale di seconda scelta, figuriamoci con quello brillante: It Won't Be Long è degna erede di I Saw Her Standing There, All I've Got To Do ha una gran prova vocale di Lennon (in grande spolvero su tutto l'album: e anche qui concordo col Budini, il Lennon cantante del '63-'64 è il migliore di sempre), All My Loving è il più grande singolo mancato dei Beatles. A parer mio strepitose le cover di pezzi Motown (Please Mr Postman, You Really Got A Hold On Me) e menzione speciale per Money, forse il mio pezzo preferito dell'album. Mi piace anche Till There Was You, gradita pausa acustica e sentimentale. Non è male neanche la prima canzone scritta in assoluto da Harrison, Don't Bother Me, claudicante ma apprezzabile. Così come è sgangherata la lennoniana e pianistica Not A Second Time, mentre non convince Roll Over Beethoven: stranamente i Beatles suonano a disagio in questa che è la loro prima cover di un classico rock'n'roll americano. Menzione speciale per la copertina, a quanto pare sullo stile delle foto scattate ad Amburgo da Astrid Kirchher, un passo avanti rispetto a quella di Please Please Me.

p.s in Hold Me Tight c'è qualcosa di stonato: tutto
Sarò lì quando i tuoi sogni saranno spezzati;
per rispondere alle tue preghiere silenziose.
Quando le piccole cose che fai
non riescono bene,
non ti preoccupare, io sarò lì
Avatar utente
segretario_90
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2612
Iscritto il: giovedì 12/07/2007 10:58:50
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda Mod XXII » martedì 01/02/2011 17:05:22

segretario_90 ha scritto:e anche qui concordo col Budini, il Lennon cantante del '63-'64 è il migliore di sempre


Ahò, io l'ho sempre detto! :D
“Voi pensate di scappare, in realtà vi state precipitando verso il vostro destino.”
Segui Fab4Fans anche su Twitter!
Avatar utente
Mod XXII
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9170
Iscritto il: giovedì 06/02/2003 16:29:25
Località: marmalade skies
Beatle preferito: John

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda Cristiano » giovedì 03/02/2011 22:54:44

Pubblicato, per una inquietante coincidenza, nel medesimo giorno dell'assassinio di JFK a Dallas, il secondo album dei Beatles arriva a consolidare e chiudere un'annata - il 1963- che li ha visti prima timidamente affacciarsi alla ribalta e poi rapidamente mettere a segno alcuni colpi decisivi in termini di affermazione commerciale e di popolarità.
Il giovane complesso è passato in pochi mesi dal palco del Cavern alla fama nazionale e alle centinaia di migliaia di copie prenotate e vendute dei propri dischi.

Il nuovo album ripete la fortunata formula del precedente: circa mezza scaletta composta da originali, l'altra metà da un numero selezionato di cover sulle quali il gruppo si è fatto le ossa per anni nel periodo precedente il successo.

Tra gli originali spiccano l'iniziale It Won't Be Long, stranamente ignorata nelle scalette live del periodo, arricchita da un arrangiamento vocale urgente e raffinato a chiamata e risposta, mentre All My Loving è il primo di una lunghissima serie di classici mccartneiani: frizzante nel suo insieme, beneficia di una strepitosa parte di chitarra ritmica ad opera di Lennon e di un piacevole assolo C&W suonato da Harrison.

Menzionerei anche All I've Got to Do per la potenza vocale di Lennon e per il crescendo irresistibile del ritornello. Not a Second Time è un'altra perla oscura del Lennon di quel periodo.
Fa capolino, quasi inosservata, la prima composizione di Harrison, basata su una sequenza di accordi diversa da quelle a cui John e Paul ricorrono per le loro creazioni, un po' spigolosa ma abbastanza originale nel contesto dell'album.

Le cover sono quanto di meglio potesse essere scelto: Money assolutamente scatenata, Roll Over Beethoven bene interpretata da George Harrison, Till there Was You (pur non essendo tutto sto capolavoro) arrangiata "unplugged" mette in evidenza il purissimo cantato di Paul McCartney e infine le due che preferisco in assoluto: innanzitutto You Really Got a Hold on Me di Smokey Robinson, che offre un bonus abbastanza raro: l'armonia stretta NON delle voci di John e Paul ma di GEORGE e John. Il charleston di Ringo tiene assieme il tutto con una certa indolenza ma non senza calore, anzi.

E poi Please Mr Postman, con la line up classica di John solista, Paul e George di accompagnamento in cima ad una base ritmica serrata e coinvolgente, talmente "densa" di suoni che solo il recente remaster ha saputo restituire nei dettagli ( prima era parecchio "fumosa" e confusa). Adrenalina ed energia adolescenziale nella loro incarnazione più evidente, divertente e divertita.

A "With the Beatles" ( Parlophone/EMI, 1963) assegno non meno di 7.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda lucyinthesky63 » sabato 05/02/2011 14:29:33

nel pieno del cammino che li porterà da "fenomeni di vendita del momento" a "una delle più grandi band di tutti i tempi" i Beatles sfornano il loro secondo album. Con più soldi, probabilmente, senz'altro con più tempo; ma sempre (credo io) pensando di sfruttare il momento opportuno perché potrebbe finire domani.
E quindi non ci sono grosse novità rispetto all'album precedente, ma alcune cose nuove e che sembrano marginali sono forse già sintomo che qualcosa di grande doveva prima o poi succedere.
Diciamo che le cover non presentano grossa differenza, se si eccettua che il brano di ispirazione "retro" cantato da Paul qui ha migliore riuscita: "Till there was you" batte "A taste of honey" in tutto e per tutto, anche come interpretazione vocale.
Diciamo che "All my loving" è il brano in cui più di tutti si inizia a scorgere una nuova direzione: è un brano pop, con ispirazione classicheggiante (ricordate la colonna sonora di Magical Mistery Tour?), non presenta un bridge cantato ma un assolo di chitarra vagamente country, e soprattutto è il primo brano con cui McCartney si impone come autore di un certo livello. Nasce quindi qui la rivalità Lennon -McCartney che avrebbe fatto tanto bene (e anche tanto male) agli sviluppi della band.
Da notare come il testo di All my loving e quello di It won't be long si riferiscono praticamente alla stessa cosa, cioè alla separazione dalla persona amata e alla nostalgia e al desiderio di rivederla al più presto. Tutti quei mesi passati in tournee avevano lasciato il segno, mi sa.
Lennon, dal canto suo è l'indiscusso leader di quest'album dato che interpreta 7 canzoni su 14: fra le sue composizioni svettano, oltre alla già citata I won't be long, la bellissima (e amara) Not a second time e All I've got to do.
C'è il primo brano scritto da Harrison (Don't bother me) e la riproposizone di I wanna be your man.
E rispetto al primo album c'è forse più sostanza ma meno energia.
Voto 7 1/2
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda HarryBudiniFan » sabato 05/02/2011 15:10:02

direi che mccartney si era già imposto come "autore di livello" con i saw her standing there.

perchè all my loving è classiccheggiante?
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda lucyinthesky63 » sabato 05/02/2011 16:24:26

HarryBudini ha scritto:direi che mccartney si era già imposto come "autore di livello" con i saw her standing there.

perchè all my loving è classiccheggiante?

se prendi la canzone (all my loving) e la riarrangi suonandola con orchestra così come si sente nel film Magical Mistery Tour, sembra un pezzo di Chaikowsky come se fosse uscita direttamente dallo Schiaccianoci e questo mi ha sempre fatto pensare a un'impostazione di base di stampo "classico". E comunque un classico lo è diventato per davvero ......insieme ad un altro certo numero di brani dello stesso autore.
Rispetto a I saw her standing there è più matura, e, ti dirò di più, all'interno di Please please me la title track e There's a place sono altrettanto belle di I saw her standing there (se non più belle); in With the Beatles, All my loving è di gran lunga il brano migliore. (non me ne vogliano alifib, Mod e tutti i lennoniani.....)
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda HarryBudiniFan » sabato 05/02/2011 16:42:28

non è che i saw her standing there debba essere "più bella" di please please me o there's a place per essere prova di eccellenti capacità di scrittura.

tra l'altro, criticamente in giro vedo che è effettivamente valutata più o meno come please please me, e come un loro classico.

(per esempio fa parte delle 23 canzoni dei beatles inserite tra le 500 "migliori di ogni tempo" secondo musicisti/produttori/malfattori, nella classifica pubblicata da rolling stone).
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda lucyinthesky63 » sabato 05/02/2011 22:26:34

mah, sì ; quello che scrivi è giusto ma ho sempre considerato All my loving come un notevole passo in avanti sia di McCartney come autore sia dei Beatles come gruppo. Giudizio mio personale, del resto; e io non sono una "musicista/produttrice/malfattrice" ma una semplice ascoltatrice di musica ed appassionata di Beatles.
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda Cristiano » sabato 05/02/2011 22:35:10

A me All My Loving è sempre sembrata più "evoluta" nella scrittura di ISHST. Là c'era esclusivamente un entusiasmante rock, basato oltretutto su un giro di basso soffiato a non-mi-ricordo-più-chi, qua abbiamo una frizzante canzone pop con una melodia molto brillante e di sicuro più originale.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda HarryBudiniFan » sabato 05/02/2011 23:50:32

beh, insomma, in pratica si sta quasi dicendo che "all my loving è scritta meglio perchè non è r'n'r".
il r'n'r deve essere semplice e immediato, non "evoluto", nel senso di un po' rozzo e primitivo. suo scopo è evocare eccitazione.

i saw her standing there, quindi, va ascoltata, per l'appunto, per come si pone nei confronti degli stilemi originali del r'n'r: ovvero in modo alquanto creativo e personale, non liquidabile, quindi come "esclusivamente rock" - la linea di basso fa parte dell'arrangiamento, non è stata fondante nella scrittura, nè la si percepisce tale (*), e nemmeno la si riconosce come presa altrove.

(*) al contrario di, per esempio, silly love songs o goodnight tonight

tra l'altro, a proposito dell'originalità di all my loving consiglierei di ascoltare kathy's waltz del dave brubeck quartet, dall'album time out del '59: ci sono dei fraseggi, quindi concreta parte della canzone, non dell'arrangiamento, che sembrano esser stati presi per la melodia di all my loving - tanti che viene ipotizzata come effettivamente ispiratrice.

detto ciò, non mi interessa fare uno scontro di wrestling tra ishst e aml, a me piacciono entrambe, e, anzi, di solito preferisco la seconda:

all my loving è più complessa e melodica, nonchè maggiormente romantica, mentre i saw her standing diretta e scalmanata - sono entrambe rilevanti come pezzi e registrazioni di per sè, e sia nella "storia del/degli autore/i" - affermano con eloquenza le capacità di scrittura in due approcci differenti: quello r'n'r - riveduto e corretto, e quello del nuovo beat - o, più in generale, di un pezzo tirato e uno più melodico e intricato (per quanto a sua volta ritmato).
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda Cristiano » domenica 06/02/2011 20:19:18

HarryBudini ha scritto:beh, insomma, in pratica si sta quasi dicendo che "all my loving è scritta meglio perchè non è r'n'r".


Non stavo generalizzando, infatti: è chiaro che il rock 'n roll è una faccenda seminale e viscerale. E non è affatto detto che un brano rock debba per forza essere inferiore ad uno più elaborato e melodico.
Se devo però esprimere una preferenza, anche se non sono sicuro che sia proprio "rock", Please Please Me mi sembra un brano migliore di ISHST, che peraltro a me piace e ci tengo a sottolinearlo.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda segretario_90 » lunedì 07/02/2011 16:43:33

lucyinthesky63 ha scritto:
HarryBudini ha scritto:direi che mccartney si era già imposto come "autore di livello" con i saw her standing there.

perchè all my loving è classiccheggiante?

se prendi la canzone (all my loving) e la riarrangi suonandola con orchestra così come si sente nel film Magical Mistery Tour, sembra un pezzo di Chaikowsky come se fosse uscita direttamente dallo Schiaccianoci e questo mi ha sempre fatto pensare a un'impostazione di base di stampo "classico".

E in effetti, come da me già segnalato, secondo gli studiosi di musica classica in All My Loving si "nasconde" un brano del compositore russo.

Quanto alla linea di basso di I Saw Her Standing There, pare sia stata presa in prestito da Talkin' 'Bout You di Chuck Berry.
Sarò lì quando i tuoi sogni saranno spezzati;
per rispondere alle tue preghiere silenziose.
Quando le piccole cose che fai
non riescono bene,
non ti preoccupare, io sarò lì
Avatar utente
segretario_90
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2612
Iscritto il: giovedì 12/07/2007 10:58:50
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: #03 Feb2011 / With the Beatles - The Beatles

Messaggioda lucyinthesky63 » lunedì 07/02/2011 20:35:17

segretario_90 ha scritto:E in effetti, come da me già segnalato, secondo gli studiosi di musica classica in All My Loving si "nasconde" un brano del compositore russo.

mmmhhhh: se fosse stato un plagio evidente sarebbero stati in effetti degli stupidi ad eseguirla a quel modo nel Magical Mistery Tour. Penso piuttosto che si sia trattato di un'ispirazione; cioè che il brano All my loving sia stato ispirato da Ciaikovsky
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Prossimo

Torna a The Beatles...Step by Step

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron