Define...45 giri

Parliamo insieme delle caratteristiche e delle peculiarità di ciascuno degli album dei Beatles!

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Define...45 giri

Messaggioda jpgr » sabato 02/09/2006 12:21:24

Salve a tutti,

qui di sotto trovate l’elenco dei singoli inglesi Parlophone/Apple dei Beatles. Ho ritenuto opportuno strutturare questo lavoro inserendo titolo, data di pubblicazione, la posizione più alta in classifica e un breve commento.

Mi scuso in anticipo per eventuali inesattezze o imprecisioni.

Grazie

Jpgr


Premessa

La carriera del gruppo si può sicuramente dividere in due tronconi. Il primo che va dal 62 al 64 è caratterizzato da una produzione musicale semplice ma efficace con gran parte dei testi che riprendono, sotto diverse varianti, il tema dell’amore adolescenziale. I Beatles sono anche soggetti ad una pressione inaudita sia per quanto riguarda le uscite discografiche sia per le attività concertistiche.

Il secondo periodo che va dal 65 al 70, vede i ragazzi ritirarsi progressivamente definitivamente dalle scene. Da entertainers diventano artisti di studio, la musica a partire da questo momento sarà concepita come forma d’arte, si sperimenteranno nuove sonorità ma soprattutto si introdurranno tematiche che non avranno più a che fare con l’adolescenza.



Love me do – Ps I love You
Data: 5 Ottobre 1962
Posizione in classifica (UK Chart): 17


Singolo d’esordio in cui George Martin si è avvalso di un session-man esterno tale Andy White (11 sett 1962).
Le pubblicazioni ufficiali sia del singolo (copie stampate dopo il 1963) che dell’album contengono le versioni di Andy White.
La versione con Ringo del 4 settembre è presente su Past Masters vol.1

Love me do:
Scritta da Paul con una collaborazione di John sul middle eight. La prima stesura risale alla fine degli anni 50. Definita dallo stesso Paul, qualche anno più tardi, la loro più grande canzone filosofica.

Ps I love you:
Composta prevalentemente da Paul con un testo altrettanto semplice ma efficace.



Please Please me – Ask me Why
Data:11 Gennaio 1963
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 2


Il primo singolo di successo del gruppo.

Please Please Me:
Canzone esplosiva di John ispirata sulla falsariga di una canzone di Roy Orbinson. Nel testo energico già si intravedono i famosi giochi di parole (please!!) che saranno utilizzati in maniera molto arguta durante la carriera del gruppo. Superba performance di Ringo alla batteria (schiaffo a George Martin!!).

Ask me why:
Canzone scritta da entrambi che ha fatto parte del famoso provino di fronte a Martin per la Emi del 1962.


From me to you – Thank you girl
Data:11 Aprile 1963
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (7 settimane)


Il primo grande hit.

From me to you:
Composizione fresca e solare composta durante il tour con Helen Shapiro. Frutto della collaborazione di entrambi gli autori, il titolo si rifà ad una rubrica di lettere del New Musical express.

Thank you girl:
Inizialmente intitolata Thank you Little Girl. Il testo, nella sua semplicità, vuole essere un ringraziamento del gruppo a tutte le ragazzine.


She Loves you – I’ll get you
Data:23 Agosto 1963
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (6 settimane)


E’ il primo 45 giri a vendere più di un milione di copie.

She Loves you:
Canzone che evoca sicuramente l’inizio della Beatlemania. Oltre agli yeh del coro diventati un marchio di fabbrica beatlesiano l’altra novità ,introdotta da un’idea di Paul, è senza dubbio il testo scritto in terza persona.

I’ll get you:
Composta da entrambi rimanda direttamente a She Loves you.


I want to Hold your hand – This Boy
Data: 29 Novembre 1963
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (5 settimane)


E’ il 45 giri della svolta. Con questo singolo i Beatles sfondano in America, atterrano sul suolo americano da numeri uno ed è l’inizio di un periodo molto frenetico per il gruppo.

I want to hold your hand:
Scritta da John e Paul a casa di Jane Esher è la prima canzone incisa su un registratore a quattro piste. Il suono esplosivo e la semplicità del testo farà breccia direttamente nel cuore degli americani e non soltanto. Da questo momento il mondo intero non lascerà un attimo di respiro ai ragazzi.

This boy:
Scritta da entrambi ( in due ore!!!) .La canzone ha una interessante armonia vocale dei tre .


Da notare che il singolo è stato registrato nella stessa giornata. Prova inconfutabile della versatilità vocale dei Beatles


Can’t Buy me Love – You can’t do that
Data: 20 Marzo 1964
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (4 settimane)


Can’t Buy me love:
E’ diventata uno dei classici di Paul e non a caso è stata riproposta con grande successo nei suoi ultimi tour. Su suggerimento di George Martin la canzone inizia direttamente con il ritornello. E’ inoltre legata alla scena più divertente del film A Hard day’s Night.

You can’t do that:
Testo di John che avrà un seguito più pesante con Run For Your life

A Hard day’s night – Things We Said Today
Data: 10 Luglio 1964
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (3 settimane)


A Hard Day’s Night:
E’ la title track dell’omonimo film e il titolo è tratto da uno strafalcione di Ringo. La canzone, aperta da uno straordinario accordo di chitarra, descrive con una certa ironia il ritorno a casa dopo una massacrante giornata di lavoro.

Things we said today:
Canzone di Paul molto dolce e dedicata a Jane Asher. Anche Thing we said today è stata riproposta durante il tour 89/90.

I feel fine – She’s a woman
Data: 27 Novembre 1964
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (5 settimane)


I feel Fine:
John si è sempre vantato di aver introdotto il primo feedback usato su un disco, al contrario della casa discografica che aveva diffuso la notizia di un improbabile incidente elettronico.

She’s a Woman:
Accattivante canzone di Paul interpretata in stile blues.

Ticket to ride – Yes it is
Data: 9 Aprile 1965
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (3 settimane)


Ticket to ride:
Inclusa nel film help, scritta da John è legata alla memorabile scena sulla neve del film Help.

Yes it is:
Canzone di John strutturata sulla falsa riga di This Boy

Help – I’m down
Data: 23 Luglio 1965
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (3 settimane)


Help:
Uno dei grandi classici di John. Definito da lui stesso uno dei suoi pezzi migliori e più autentici. Questo brano segna senza dubbio la maturità artistica raggiunta da Lennon.

I’m down:
Paul si è sempre vantato di saper cantare come Little Richard e qui ne dà ampia dimostrazione.

Day Tripper- We can work it out
Data: 3 Dicembre 1965
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (5 settimane)


45 giri pubblicato in contemporanea con l’album Rubber Soul e avente il doppio lato A.

Day tripper:
Aperta con un accattivante riff di chitarra, è la prima canzone in cui si fa riferimento in maniera non troppo velata all’LSD.

We can work it out:
Composta da Paul con una proficua collaborazione di John e George per l’intermezzo walzeristico. Il testo è legato alle vicende personali dell’autore.

Paperback writer- Rain
Data: 10 Giugno 1966
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (2 settimane)


Paperback Writer:
Sulla falsariga di P.S. I love you, il testo trae spunto da un’idea di Paul (con contributi di John su alcuni versi) di scrivere a un editore per cercare di diventare uno scrittore di “libri tascabili. Probabile riferimento a Lennon scrittore.

Rain:
In questo brano si deve l’introduzione dei nastri utilizzati al contrario. I versi evocano ancora sensazioni legati all’esperienza con l’acido. Una delle migliori performance di Ringo alla batteria.

Eleanor Rigby – Yellow subamrine
Data: 5 Agosto 1966
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (4 settimane)


Eleanor Rigby:
E’ una delle canzoni più enigmatiche, in cui il tema narrato è la solitudine rivisitata in chiave surreale. E’ la prima canzone in cui i Beatles non suonano affatto e gli arrangiamenti curati da George Martin giocano un ruolo fondamentale.

Yellow submarine:
E’ il brano più famoso del 33 giri Revolver (ma centra poco con i capolavori inseriti!!), il brano ha ispirato il lungometraggio a cartone animati di qualche anno dopo. E’ la prima canzone di un singolo cantata da Ringo.

Strawberry Fields- Penny Lane
Data: 17 Febbraio 1967
Posizione più alta in classifica (UK Chart): “2”


E’ incredibile come il miglior singolo (sia come testo che come arrangiamenti) non abbia mai raggiunto il primo posto.

Penny Lane:
E’ stata scritta da Paul quando era in programma un film sull’infanzia dei Beatles. Oltre ad essere un distretto di Liverpool identifica un capolinea degli autobus. Paul descrive la vita di P.L. con una vena poetica e surreale.

Strawberry Fields:
E’ forse la miglior composizione di Lennon, ispirata ad un luogo reale dove John usava andare a giocare da ragazzino. Il testo splendido, può essere visto come una sorta di ponte tra il reale e l’esperienza con l’acido.


All you need is love – Baby you’re a rich man
Data: 7 Luglio 1967
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (3 settimane)


All you need is love:
Un’altra grande composizione di John. Scritta su commissione e programmata per la prima volta durante la prima trasmissione in mondovisione “Our World”. Stupisce la semplicità e l’efficacia del testo.

Baby you’re a rich man:
Nata dalla fusione di due brani di John e Paul, il testo fa riferimento probabilmente alla nuova condizione (spirituale?) dei Beatles. Alcuni l’hanno vista come riferimento al manager Brian.

Hello Goodbye – I’m the walrus
Data: 24 Novembre 1967
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (7 settimane)


E’ il singolo dove si evidenzia maggiormente due diversi modi di scrivere .

Testo semplice, efficace e ottimi arrangiamenti per Paul (Hello Goobye)

Testo surreale e difficilmente interpretabile per John. (I’m the walrus).


Lady Madonna – The Inner Light
Data: 15 Marzo 1968
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (2 settimane)


Lady Madonna:
Rock vigoroso in cui Paul dichiara “apertamente” di aver voluto riferirsi nel testo al alle donne della classe operaia.

The Inner light:
Il primo brano di George ad apparire su singolo i cui versi traggono ispirazione da un libro regalatogli dal docente di sanscrito all’Università di Cambridge Juan Mascarò (vedere riproduzione della lettera su I ME MINE).La base è stata registrata da George a Bombay con musicisti indiani.


Hey Jude – Revolution
Data: 30 Agosto 1968
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (2 settimane)


Hey Jude:
E’ il primo disco targato Apple e il singolo più lungo della discografia dei Beatles .Testo inizialmente ispirato alla situazione famigliare del figlio di Lennon, Julian. Paul ricorderà sempre con molta commozione il suggerimento dato da John su un famoso verso del brano.

Revolution:
Il primo brano politico dei Beatles che anticipa i futuri comportamenti del suo autore. Versione molto più hard di quella inserita nel White album.


Get Back - Don’t let me down
Data: 11 Aprile 1969
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (6 settimane)


Get Back:
Inizialmente concepita come canzone politica ispirata alle misure prese dall’Inghilterra contro l’immigrazione dall’Asia, il testo poi completamente variato è strutturato su due episodi con personaggi inventati e versi enigmatici. Get back doveva essere il titolo del progetto per il ritorno alle radici musicali del gruppo. La versione inserita nel 33 giri Let it be è monca degli ultimi versi ma arricchita da una divertente parodia iniziale di John e dalla famosa battuta finale che sancisce il definitivo commiato del gruppo.

Don’t let me down:
Canzone dedicata a Yoko in cui l’autore mostra tutta la sua fragilità in amore. Il testo, una vera e propria implorazione, si rivelerà una più riuscite di quel progetto.

The Ballad of John and Yoko- Old Brown shoe
Data: 30 Maggio 1969
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 1 (3 settimane)


The Ballad Of John and Yoko:
Una delle migliori canzoni di Lennon, incisa con il solo Paul. Un regalo di matrimonio per tutti i fans.

Old Brown Shoe:
Canzone d’amore particolare di George, basata sul gioco delle contrapposizioni


Something – Come Together
Data: 31 Ottobre 1969
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 4


Something:
Il primo lato “A” di George. Nulla da dire sulla bellezza della canzone, basta solamente il commento di the “Voice” e le 150 versioni registrate.

Come together:
Ottimo pezzo rock scritto da John e somigliante per alcuni versi a You can’t catch me, in cui è facile vederci anche allusioni sessuali. In realtà la canzone è stata scritta al fine di creare uno slogan a sostegno della campagna elettorale di T.Leary.


Let it be – You my name (look up the number)
Data: 6 Marzo 1970
Posizione più alta in classifica (UK Chart): 2


Let it be:
Una delle più famose canzoni di Paul e dei Beatles che dà il titolo dato all’ultimo album cronologico. L’autore trova l’ispirazione da un sogno sulla madre e con una certa poeticità cerca di renderlo pubblico. La versione del 45 giri è differente rispetto alla versione dell’album per quanto riguarda l’assolo centrale. Entrambi, però, derivano dalla stessa base.

You know my name:
La canzone preferita dei Beatles da parte di Paul Mc Cartney!!!.Composizione stravagante e divertente, incentrata sulla continua ripetizione del titolo, e provata svariate volte sin dal 67. La canzone doveva far parte dell’inedito 45 giri della Plastic Ono Band con lato A What’s the new Mary Jane.


===
Jpgr
Ultima modifica di jpgr il sabato 02/09/2006 20:33:14, modificato 4 volte in totale.
Avatar utente
jpgr
Fab4Senior
Fab4Senior
 
Messaggi: 496
Iscritto il: sabato 18/02/2006 19:55:58
Località: Nutopia

Messaggioda terry » sabato 02/09/2006 15:40:28

:D gran bel lavoro jpgr!! :cry: mi fai commuovere!!! :)
nothing's gonna change my world
Avatar utente
terry
Fab4Master
Fab4Master
 
Messaggi: 943
Iscritto il: giovedì 29/06/2006 11:19:08

Messaggioda alifib » sabato 02/09/2006 17:33:37

Bravissimo, paolo!

Un lavoro così ben fatto e particolareggiato merita assolutamente un posto nella home page del sito, sezione "recensioni"! :)

http://www.fab4fans.com/rece3.html

Pciukkkk

Claudia
FOTO

All the world is birthday cake ... So take a piece but not too much!
Avatar utente
alifib
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 4906
Iscritto il: sabato 20/03/2004 11:13:12
Beatle preferito: John

Messaggioda Danyssima » lunedì 04/09/2006 09:03:25

consiglierò ad ogni nuova leva un periodo di addestramento supervisionato da te :D
I miei complimenti!!!!!

Dany
"Ho nostalgia di tutto, anche delle cose che non ho vissuto" (Ferdinando Pessoa)
Veny Vidy Dany
Ambasciatrice ufficiale di fab4fans :D
Avatar utente
Danyssima
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 4486
Iscritto il: venerdì 04/11/2005 12:22:25
Beatle preferito: Tutti e 4!

Messaggioda aorlansky60 » martedì 19/12/2006 15:46:18

complimenti a jpgr per il lavoro minuzioso ed imponente! :)

Ultimamente, ho letto qualcosa a proposito del fatto di come "Penny Lane/Strawberry Fields" non riuscì al tempo a scalzare "Release me" dalla Top British primavera '67, diventando così il primo 45 Beatlesiano da tempi lontani a non andare diritto al Nr.1 in Inghilterra...

Di fatto, le vendite del 45 Beatlesiano furono maggiori dell'antagonista, ma la classifica ufficiale dovette tenere conto che si trattava di un 45 dichiarato "a doppia facciata A", dimezzando i numeri...

Di fatto il "mostro a due teste"(detto in termini positivi in quanto a qualità musicali, mai 45 fu migliore ne lo potrà mai essere di QUESTO) ostacolò ed oscurò se stesso. :)
Imagine no hell below us, above us only sky, nothing to kill or die for, and no religion too...
Avatar utente
aorlansky60
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 615
Iscritto il: lunedì 09/10/2006 11:45:24
Località: Italy-planet Earth

Messaggioda Sgt. Pepper 88 » sabato 29/09/2007 19:59:11

Complimenti davvero.....Sei precisissimo.....E scrivi benone!!!!Fantastico!!! :P
Ora so davvero tutto.....I feel fine
Avatar utente
Sgt. Pepper 88
Fab4Master
Fab4Master
 
Messaggi: 980
Iscritto il: sabato 25/08/2007 20:31:34
Beatle preferito: Tutti e 4!

Messaggioda luchibeat » mercoledì 03/10/2007 21:13:19

che c'e da dire.............illuminante!
living is easy with eyes closed
Avatar utente
luchibeat
Fab4Senior
Fab4Senior
 
Messaggi: 293
Iscritto il: venerdì 15/06/2007 12:59:27

Re: Define...45 giri

Messaggioda RinghioStarr » martedì 30/12/2008 15:59:44

uhm. mi sembra sempre più palese che i feel fine sia stata ispirata in parte da what i'd say di ray charles.

"Simply having
a horrible christmastime!".


"and the only word is loaf".
RinghioStarr
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1805
Iscritto il: mercoledì 09/04/2003 19:53:30

Re: Define...45 giri

Messaggioda Eleanor Rigby93 » lunedì 05/01/2009 00:21:20

Wow!Complimenti! Veramente molto interessante... :D :thumbleft:
"All the lonely people
Where do they all come from?
All the lonely people
Where do they all belong?"
Avatar utente
Eleanor Rigby93
Fab4Member
Fab4Member
 
Messaggi: 142
Iscritto il: domenica 02/11/2008 12:54:33
Località: Roma
Beatle preferito: Tutti e 4!


Torna a Define ... the Beatles

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron