Define ... Abbey Road

Parliamo insieme delle caratteristiche e delle peculiarità di ciascuno degli album dei Beatles!

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda GreyGoose » giovedì 03/09/2009 23:54:33

Cristiano tutto qua?
proprio da te mi aspettavo qualche altro aneddoto storico e/o intervista sull'argomento che fosse a suffragio o a smentita...
Mi è capitato di leggere con interesse alcune considerazioni che facevi su un libro che analizza le Get Back sessions di cui non ricordo il titolo, dove vengono fuori dettagli che mi erano ignoti... sarebbe bello se esistesse qualcosa di altrettanto esaustivo anche su Abbey road, ma io da questo punto di vista sono molto poco fornito e informato.

Per i fans qualsiasi disco dei loro beniamini è epocale, o quasi... rimane epocale per molti anche perchè è l'ultimo (non dimentichiamo che il fattore mitologia qui è fortissimo), è costruito in quella maniera particolare, ha quella copertina ecc. ecc., possiede pezzi di una certa presa immediata sul lato A che accontentano l'easy-listener e un pasticcio architettonico di una certa grandiosità formale che soddisfa l'ascoltatore più pretenzioso e il fan avido di manie celebrative...
è non fallisce perchè è concepito per non fallire! tutto il lavoro è stato concentrato su quell'aspetto, l'impegno creativo è stato per la prima volta pari a zero o poco più.
Il guaio vero Cristiano non è l'opinione dei fan (spesso ovviamente poco obiettiva) è che anche certa critica, e questo è da dire a onor del vero, lo considera epocale e lo mette a livello di dischi davvero rivoluzionari come il White Album.
Per come la vedo io i Beatles senza Abbey Road sarebbero stati lo stesso i Beatles, è un buon tassello perchè c'è qualche buona canzone, ma non lo ritengo indispensabile, non aggiunge nulla alla loro genialità. Non li porta avanti come autori (eccetto Harrison per motivi che esulano dalla sua penna), non li porta avanti come innovatori. Lo ritengo certo migliore della maggior parte delle cose 62-64, ma è gusto personale che esula dalle considerazioni sulla seminalità.
Tradotto, se dovessi scegliere 5 dischi che rappresentano i Beatles probabilmente non ci sarebbe; se dovessi scegliere 5 dischi da portare in viaggio lui sarebbe uno di questi.
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda alifib » venerdì 04/09/2009 00:00:29

GreyGoose ha scritto:... se dovessi scegliere 5 dischi che rappresentano i Beatles probabilmente non ci sarebbe; se dovessi scegliere 5 dischi da portare in viaggio lui sarebbe uno di questi.


Bella questa. Mi é piaciuta. Bravo GreyGoose! :)

E la trovo anche abbastanza condivisibile.

Infatti, anche io lo porterei in viaggio con me perché mi piace moltissimo (é il mio secondo album preferito dei Beatles), peró in effetti se dovessi scegliere 5 dischi che rappresentano i Beatles, io direi che altri dischi li rappresentano meglio!

:) E sarebbero:

Please Please Me
A Hard Day´s Night
Rubber Soul
Revolver
Sgt. Pepper
FOTO

All the world is birthday cake ... So take a piece but not too much!
Avatar utente
alifib
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 4906
Iscritto il: sabato 20/03/2004 11:13:12
Beatle preferito: John

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda GreyGoose » venerdì 04/09/2009 00:37:39

Io forse toglierei Rubber Soul e metterei il White, che in pratica considero l'ultimo album dei Beatles e il primo album solista dei 3 al tempo stesso, ovvero i Beatles che superano se stessi come gruppo e cominciano a prendere strade nuove e individuali. Aldilà della sottigliezza hai centrato il senso di quel che volevo dire insomma... e condivido anche il ragionamento sulle scelte.
(con Sgt Pepper intendiamo il disco + i suoi singoli, che fanno parte di un progetto unico).
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda lucyinthesky63 » venerdì 04/09/2009 20:10:23

Ora che lo hai spiegato in modo semplice e chiaro, il tuo punto di vista può anche essere condivisibile (almeno in parte) e comunque servire da base per un discorso interessante.
solo alcune considerazioni:
GreyGoose ha scritto:è non fallisce perchè è concepito per non fallire! tutto il lavoro è stato concentrato su quell'aspetto

ma non è mica detto che un disco concepito per non fallire, poi alla fine non finisca col fallire e anche miseramente. Soprattutto se manca il talento. Che non è il caso dei Beatles...comunque

GreyGoose ha scritto:Non li porta avanti come autori

non direi proprio, permettimi di dissentire, diciamo che Abbey Road li porta a "dilatare" i brani in termini temporali e ad uscire dal ristretto ambito della canzone; pezzi come "I want you" o la stessa suite della seconda facciata ne sono l'esempio più lampante

GreyGoose ha scritto:Un testamento sincero?: assolutamente no

qui probabilmente hai ragione. Un testamento sincero avrebbe dovuto includere altri brani, di sicuro bellissimi, come "Maybe I'm amazed", "All things must pass", "Junk", "Not guilty" magari anche "God" (forse sarebbe stato un po' troppo); brani in cui veniva manifestato chiaramente come i nostri si sentivano in quel periodo, la loro amarezza e nel contempo la paura e la frenesia di iniziare una fase nuova delle loro vite. Però probabilmente non se la sono sentita.
GreyGoose ha scritto:Tradotto, se dovessi scegliere 5 dischi che rappresentano i Beatles probabilmente non ci sarebbe; se dovessi scegliere 5 dischi da portare in viaggio lui sarebbe uno di questi.

Allora, ti dico Abbey Road è stato il primo album dei Beatles che ho comprato; ma per capire effettivamente CHI erano i Beatles ho dovuto ascoltare Revolver e Rubber Soul e anche il White Album. Quindi ti do' ragione su questo punto e ti dico che, se dovessi consigliare a un neofita da quale album incominciare, non gli direi certo da Abbey Road.
Ciononostante lo adoro........
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda Cristiano » venerdì 04/09/2009 20:18:49

Beh sì, Greygoose, tutto qua.

Anche perchè la mia opinione è a tutti nota e non vale la pena ripetersi inutilmente. Non esistono studi approfonditi circa le ultime sessions beatlesiane, probabilmente perchè di esse non sono state filmate e registate in maniera ossessivamente completa come, invece, era accaduto a gennaio 1969.

Keith Badman riporta svariate dichiarazioni beatlesiane risalenti alla pubblicazione di AR, tra cui una recensione song-by-song fatta da George Harrison in persona: nulla di particolarmente stuzzicante emerge da queste interviste. Forse avevano ben altro per la testa, tipo l'imminente scioglimento del gruppo.

Io AR lo metto tranquillamente tra i 5 che mi porterei in capo al mondo, e che sia l'ultimo loro disco non ha importanza alcuna. It's just so damn good, come si dice.
Per quel che riguarda la mitologia beatlesiana il discorso mi porta all'orizzonte post-1970: in parte hai ragione, secondo me svariati album di loro solisti sono stati sottovalutati proprio perchè non portavano il nome della Premiata Ditta.


Cristiano
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11480
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda GreyGoose » sabato 05/09/2009 00:55:36

lucyinthesky63 ha scritto:
GreyGoose ha scritto:Non li porta avanti come autori

non direi proprio, permettimi di dissentire, diciamo che Abbey Road li porta a "dilatare" i brani in termini temporali e ad uscire dal ristretto ambito della canzone; pezzi come "I want you" o la stessa suite della seconda facciata ne sono l'esempio più lampante


Permettimi tu di fare il pignolo, almeno dopo le interviste che ho riportato... il medley era semplicemente un buon sistema per recuperare delle canzoni incompiute, McCartney lo dice candidamente, e Lennon spiega nel dettaglio il sistema con cui lavorarono. E' un mezzuccio che unisce tutte le esigenze e fà al contempo anche la sua porca figura... se vogliamo essere meno drastici possiamo dire che hanno lavorato solo sull'architettura e non sulla scrittura. Tra l'altro i tentativi sono stati svariati, dapprima con fade-out incrociati che si rivelarono di scarso effetto... insomma il medley non è stato concepito come tale, altrimenti si sarebbe dovuto chiamare suite, più correttamente.

A questo link puoi vedere una foto di uno dei fogli usati in studio per prendere appunti... in esso si vedono i tentativi di assemblare il medley nel migliore dei modi (nota Her Majesty messa in mezzo... e sulla destra la scritta "crossfading" ovvero dissolvenze incrociate)...
http://img32.imageshack.us/img32/7615/38986175.jpg
Non vi è quindi coerenza programmatica nè qualche intento narrativo nell'avvicendamento dei brani (come può avercelo una suite dei primi Genesis per intenderci), che sono stati ripescati, riregistrati in forma editata e messi di seguito così come meglio potevano suonare.

I want you è un blues fenomenale e sicuramente più originale di Come together (una delle canzoni più sopravvalutate di John), ma come hai osservato tu è semplicemente dilatato da una coda smisurata, di effetto certo notevole, ma anche questo un "effetto" appunto, nulla di nuovo a livello di scrittura nel ripetere 40 volte la stessa battuta. Sarebbe un esempio ardito se lo stesso john non fosse stato ancora più ardito in molti dei pezzi del 67-68.
Ciononostante piace molto anche a me... almeno in alcuni dei suoi momenti migliori...
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda GreyGoose » domenica 06/09/2009 10:18:21

Ancora documenti su Abbey Road e sulla reale non-unità del gruppo:

Unlike Let It Be, this record was in no sense cut live in the studio. The Beatles worked on it together only as much as they had on the White Album, appearing in the studio when absolutely necessary or to work on their own tracks. Another similarity with the White Album was the constant presence of Yoko Ono, even more conspicuous this time because she and John had been involved in a motoring accident in Scotland and she was ordered to bed by her doctors. Accordingly a huge double bed was delivered to the studio by Harrods and Yoko installed in it with a microphone suspended above her face in case she had any comments to make. A year after recording 'Come Together', when Paul released the news that the Beatles were effectively disbanded, he told the Evening Standard:

PAUL: " I would love the Beatles to be on top of their form and to be as productive as they were. But things have changed. They're all individuals. Even on Abbey Road we don't do harmonies like we used to. I think it's sad. On 'Come Together' I would have liked to sing harmony with John and I think he would have liked me to but I was too embarrassed to ask him and I don't work to the best of my abilities in that situation."

Circa lo spazio dedicato ad Harrison sul disco:

PAUL: 'Well, the thing is, I think that until now, until this year, our songs have been better than George's. Now this year his songs are at least as good as ours.'
GEORGE: 'That's a myth, because most of the songs this year I wrote last year or the year before, anyway. Maybe now I just don't care whether you are going to like them or not, I just do 'em.'

(Barry Miles: PAUL MCCARTNEY - MANY YEARS FROM NOW)
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda Mccartina76 » domenica 16/10/2011 09:24:14

per me i Beatles sono in Revolver e Rubber Soul...quelli sono gli album che li dipingono meglio...ma Abbey Road è proprio uno di quegli album che non ti stancano mai...anche quando non hai voglia di nulla lo ascolti lo stesso.E' irresistibile,forse perchè ha una musicalità cosi universale che può piacere pure a uno che non ha mai amato i Beatles in sè
Avatar utente
Mccartina76
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 630
Iscritto il: mercoledì 21/11/2007 23:55:20
Località: Napoli
Beatle preferito: Paul

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda Desmond Jones » giovedì 03/04/2014 21:22:01

E alla fine, resta il mio preferito perfetto in tutto, dalla copertina al suono e all'atmosfera.

Un disco che ascolto sempre dall'inizio alla fine, forse l'unico.

Poco importa la genesi o se i pezzi sono stati assemblati. Personalmente trovo Abbey Road il disco che suona meglio dai tempi di A Hard Day's Night, con la differenza che quest'ultimo risulta forse troppo ripetitivo mentre il primo è perfetto nelle sue variazioni.
Avatar utente
Desmond Jones
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 3529
Iscritto il: lunedì 12/05/2003 22:28:03

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda MrTwoOfUs » venerdì 04/04/2014 10:48:32

Desmond Jones ha scritto:E alla fine, resta il mio preferito perfetto in tutto, dalla copertina al suono e all'atmosfera.

Un disco che ascolto sempre dall'inizio alla fine, forse l'unico.

Poco importa la genesi o se i pezzi sono stati assemblati. Personalmente trovo Abbey Road il disco che suona meglio dai tempi di A Hard Day's Night, con la differenza che quest'ultimo risulta forse troppo ripetitivo mentre il primo è perfetto nelle sue variazioni.

Condivido tutto. That magic feeling...
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9867
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda HarryBudiniFan » venerdì 04/04/2014 12:00:02

è un album che mi lascia abbastanza indifferente. il suono non mi piace.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda lucyinthesky63 » venerdì 04/04/2014 14:39:42

eccetto i brani di Lennon, immagino!
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Define ... Abbey Road

Messaggioda Desmond Jones » venerdì 04/04/2014 15:47:11

HarryBudiniFan ha scritto:è un album che mi lascia abbastanza indifferente. il suono non mi piace.


Mi sembrava che tu non apprezzassi la disomogeneità di contenuti (testi).

La prima cosa che mi viene in mente è che Abbey Road è un disco armonioso. I cori, la strumentazione, il suono pulito, la complessità degli arrangiamenti, ben due medley, un contributo forte di tutti e quattro, mi fa quasi dire che proprio alla fine è il disco più beatlesiano di tutti nel senso che è il più unito fra tutti gli album.
Anche solo il pensiero che nella penultima canzone (che moralmente è l'ultima) siano presenti 4 assoli dei componenti del gruppo è qualcosa di sconvolgente.
Harrison che raggiunge il suo picco creativo, Ringo (non so quanto sia farina del suo solo sacco) che canta una canzone deliziosa, che i cori rendono eccellente, lo rendono un disco dei Beatles più di molti altri e non un "semplice disco" (si fa per dire) Lennon-McCartney & qualcun altro.

Ma queste sono scuse perché a me l'album piace.
Perché quando lo ascolto arrivo ad Her Majesty che manco me ne sono accorto, perché ascolto Something ed una volta mi perdo dietro al basso mentre l'altra dietro alla rullata dolce di Ringo, ai cori di Maxwell e Octopussy nonché alla chitarra di Oh Darling. Ogni volta sembra un nuovo ascolto.

Devo dire che poco importa della sua genesi. Se c'era già in testa l'idea di fare un disco del genere o "è venuto fuori così". Probabilmente la seconda.
Ma non è forse questa una costante del percorso creativo dei Beatles?
Avatar utente
Desmond Jones
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 3529
Iscritto il: lunedì 12/05/2003 22:28:03

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda HarryBudiniFan » venerdì 04/04/2014 16:20:08

Desmond Jones ha scritto:
HarryBudiniFan ha scritto:è un album che mi lascia abbastanza indifferente. il suono non mi piace.


Mi sembrava che tu non apprezzassi la disomogeneità di contenuti (testi).


quella è una componente nel momento in cui vengono accatastate una sull'altra canzoni che non c'entrano niente e che non mi dicono un granchè.

o che non mi sembrano interessanti: giacchè volendo da sun king a she came in through il filo rosso può essere una galleria di personaggi peculiari e bislacchi.
ma personalmente non so che farmene. immagino non me ne importerebbe un granchè se fossi rapito dalla musica, ma non mi capita.
e quando parlo di testi di solito parlo di rapporto tra musica e parole. a me personalmente la combinazione delle due cose può fare un certo effetto.

e, sempre per rimanere accuratamente nel diametralmente opposto, per me suona proprio come l'album più disunito del gruppo. la coesione esteriore suona spenta, forzata e costruita. tra l'altro credo che lennon non abbia partecipato ad un buon numero di sedute di registrazione - ma, ad ogni modo, mi suona come ho descritto a prescindere: come una specie di falso ad opera degli originali. non è un bellissimo paradosso? sì, lo è.

lucy. in questi giorni l'ho riascoltato quasi tre volte, e due/tre di quelle di lennon sono quelle che ho ascoltato meno svolentieri [i want you, because, un po' sun king], ho avuto persino difficoltà ad ascoltare quelle di mcartrit. sarà un momento passeggero. anche quelle di harrison, per quanto considerate le sue migliori, non mi interessano. preferisco ascoltare quasi qualsiasi altro pezzo beatlesiano di george. e octopus's garter non mi ha mai detto un granchè a sua volta - le sue cose migliori mi paiono l'arrangiamento e i fraseggi di harrison.

insomma mi si è riconfermato come l'album dei beat holes che probabilmente spreferisco, cosa che è andata cristallizzandosi in questo modo da decenni.
anche se nondimeno lo conosco pressocchè nota per nota, è uno degli album fatti meglio di sempre e bla bla bla.

ma, per dire, e per quel che mi concerne, il white album per esempio contiene canzoni nettamente migliori, nonchè eseguite e registrate in modo molto più fresco, genuino e vitale. e il suo disordine suona molto più sincero e interessante. la sua potenza sta proprio nel non tentare di camuffare la schizofrenia e l'anarchia di cui ormai è in preda la realtà dei tizi dietro il logo/nome the beatles.

latte, burro, formaggio. ricchi di natura.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Abbey Road

Messaggioda Desmond Jones » venerdì 04/04/2014 16:38:53

Il White suona molto "unito"?
Una raccolta di solisti. Lo dico perché sembrava che la "dis-unione" sembrava essere un difetto. Per me può essere fantastico anche se poco unito.
Ma non è l'unico album.

La coesione mi suona più vera in Abbey Road che in altri album in cui era solo apparente. Durante Abbey Road sembravano comunque sereni perché probabilmente sapevano sarebbe stato l'ultimo. L'ultima fatica. Non dovendo fingere di essere un gruppo vedi Let It Be, apparivano più sinceri e meno costruiti che non in album in cui Lennon-McCartney era solo un marchio.
Avatar utente
Desmond Jones
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 3529
Iscritto il: lunedì 12/05/2003 22:28:03

PrecedenteProssimo

Torna a Define ... the Beatles

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron