Define ... White Album (The Beatles)

Parliamo insieme delle caratteristiche e delle peculiarità di ciascuno degli album dei Beatles!

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda HarryBudiniFan » mercoledì 19/08/2009 21:39:33

la trovo una definizione mediocre e funestata dalle idiosincrasie dell'autore (per lui helter skelter è funesta).

è una definizione troppo poetica e che non rende il dinamismo multidirezionale, esploso e schizofrenico del disco.

nel solaio si ripongono oggetti morti, ormai privi di uso. è un ambiente polveroso e statico, in cui si relegano reliquie del passato.

ecco, il white album invece sprizza vitalismo e ironia da ogni nota. è piuttosto un parco giochi delirante, folle e affollato, in piena attività.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda Cristiano » mercoledì 19/08/2009 21:47:05

Il parco giochi delirante riguarda più il 1967.

Io la trovo azzeccata sta definizione. Idiosincrasie dell'autore a parte, rispecchia le sensazioni che un disco come THE BEATLES suscita in me: tensioni, inquietudine, riflessione, atmosfere notturne e particolari "misteriosi" come la ghost track "Can you take me back?" in coda al secondo disco.

Cristiano
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda GreyGoose » giovedì 20/08/2009 13:15:49

Cristiano ha scritto:(il disco è) "un solaio musicale di oggetti spaiati, alcuni affascinanti, altri funesti, molti sfumati dai colori dei ricordi infantili, tutti assorti nei mondi interiori dei loro autori"
Cristiano


E' un modo poetico per dire che è uno stanzino dove ci sono un sacco di cianfrusaglie di tutti i tipi che, in qualche modo, sono molto personali, perchè guardando ognuna di esse riusciamo a dire ha chi è appartenuta. Detta così sà di scantinato dove mettere la roba vecchia... io non la leggerei necessariamente in maniera negativa. Forse "solaio" è fuorviante, e apparentemente pesa verso una lettura negativa, ma penso sia solo una metafora come un'altra. Così come l'aggettivo "funesto" più che alla qualità dei brani penso si riferisca al carattere, almeno credo. Proprio Helter Skelter è seminale...

Harry secondo me vuoi troppo bene ai Beatles quando parli di "dinamismo multidirezionale", perchè la sensazione è che dai alla cosa un'aria programmatica...
Io lo vedo semplicemente come un fritto misto di cose ancora marcatamente beatlesiane (che poi sono i brani che vanno verso il filone della psichedelia) e di cose che con i Beatles così come li abbiamo conosciuti fino a quel momento cominciano a non centrare più nulla, ma che in realtà rispecchiano gli interessi e le passioni musicali di ognuno di loro, presi stavolta come singoli autori (ho già fatto gli esempi). Se per multidirezionalità intendi questo siamo daccordo, ma non è una cosa programmatica, è solo l'inevitabile conseguenza di una scissione di intenti, ancora condivisi in parte dei brani del disco. E' quindi un evento casuale.
Per dirla diversamente "un signor album di transizione dal gruppo al solo". Al White album si possono benissimo agganciare le carriere soliste dei 4, di cui ci sono già tutti gli elementi (o quasi), atteso che il successivo Get Back è un tentativo fallito di ripristinare la dinamica del gruppo e Abbey road è quello che è.
Entrambi i dischi, stilisticamente ovvero nell'introduzione di nuovi generi-soluzioni musicali, aggiungeranno molto poco a quanto già espresso nel White.
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda GreyGoose » giovedì 20/08/2009 13:27:14

HarryBudini ha scritto:per me il rassicurare non c'entra nulla, e, ad ogni modo, anche se l'avessero messa sulla base di un simile ragionamento (cosa che del resto non sappiamo), mi interessa poco: all'ascolto empirico è semplicemente un ottimo brano di chiusura, da tutti i punti di vista, emotivo e contenutistico, che placa dopo il caos scomposto di revolution #9. la trovo una bella giustapposizione. ovvero, funziona ubicata in quel modo - quale che sia l'intenzione. (*)
arrangiamento eccessivo, comunque (e poco beatlesiano, bella rassicurazione).
(*) tra l'altro, trovo davvero notevole la quieta, ma calda, malinconia che bingo ha saputo trasfondere nell'interpretazione. esiste trasfondere?


Empiricamente si può dedurre che è messa lì a quello scopo, e qualcuno in questo e altri thread ha (involontariamente e inconsapevolmente) suffragato quanto dicevo... a te piace quest'idea di "quiete dopo la tempesta", io avrei visto più ardito un finale "in tempesta", più in linea con l'arditezza di voler pubblicare un disco con una copertina tutta bianca. De gustibus...
Sono daccordissimo sulla giustezza della voce di Ringo, l'unico che poteva cantare in maniera credibile quel brano (non certo Lennon!). Una delle sue migliori interpretazioni credo!

Forse meglio "infondere"... trasfondere probabilmente esiste anche, e ti dirò che mi piace di più come termine, quindi non correggerlo. Al più rimmarrà un errore geniale da tramandare ai posteri, in puro stile Paul McCartney...
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda Dr.Ebasta » lunedì 24/08/2009 14:39:30

Probabilmente Good Night (che a mio avviso è forse la peggior canzone dell'intero repertorio beatlesiano) trova quella collocazione per mera aderenza lirico-musicale alle necessità di una chiusura di un album. Specialmente un album doppio, che non di rado tende a rappresentare una sorta di viaggio, anche magari attraverso l'arco una giornata. Vedi anche Mellon Collie.
Il fatto che la canzone sia comunque stata una delle prime ad essere registrate, nonchè l'assoluta atipicità di una procedura del genere dovrebbero comunque smentire un qualsiasi tipo di programmazione "consolatoria".

MacDonald usa comunque l'aggettivo "funesto" (e sarebbe interessante sapere come è poi in inglese), con il significato di "lugubre", "inquietante" (vedi anche Whiter Shade of pale), e il fatto che a conti fatti la canzone sia stata popolarmente estrapolata dal mondo dei giochi per bambini per entrare di forza in quello "infernale" della confusione orgiastica può ben giustificarlo. Non che poi lui sia, appunto, privo di idiosincrasie.
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda HarryBudiniFan » lunedì 24/08/2009 15:02:59

beh, ma al di là dell'aggettivo, boccia helter, as far as i know.

("stiamo parlando di quella?").
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda Dr.Ebasta » lunedì 24/08/2009 15:48:37

Ho controllato. Non dice "funesto". Dice più o meno che è un maldestro tentativo di Paul di imitare l'heavy metal, il che può anche essere condivisibile.
Poi sostiene che pochi l'hanno definita altrimenti che una sorta di confusione ubriaca, ma non fa neanche un esempio di questa moltitudine.
Per inciso a me piace.
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda HarryBudiniFan » lunedì 24/08/2009 16:51:14

"ma io non ho mai detto che utilizza quell'aggettivo, infatti".

per quanto riguarda l'altra sua considerazione, quella sì che mi pare alquanto maldestra, dato l'heavy metal ancora non esisteva.
un po' difficile quindi tentare di imitarlo. di conseguenza, non condivisibile in quanto - prima di tutto - priva di fondamento.
in effetti, non ho ancora sentito un'incisione del '68 o precedente che abbia la stessa potenza e aggressività.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda GreyGoose » lunedì 24/08/2009 19:41:54

HarryBudini ha scritto:in effetti, non ho ancora sentito un'incisione del '68 o precedente che abbia la stessa potenza e aggressività [di Helter Skelter].


Sfida interessante...
Il nome più banale che mi viene in mente è Iggy Pop... il primo omonimo album degli Stooges esce però nel 1969, anche se loro si formano nel 65 e debuttano ufficialmente nel 1967. Siamo decisamente in zona punk-ante-litteram.
Sulla stessa riga viaggiano gli MC5. Il loro celeberrimo infuocato live Kick Out the Jams è del 1968, così come i loro primi singoli (il primo data 1967).
Bisognerebbe fare una bella ricerca...
Rimane il fatto che un pezzo del genere, ammettendo non avesse un primato di originalità stilistica, è stato inserito in un disco di diffusione decisamente più ampia rispetto a quello che poteva essere un singolo sei succitati MC5 o Stooges. Stesso dicasi per Revolution 9, un genere non certo inventato dai Beatles, ma che al "popolo" era pressochè sconosciuto perchè considerato avanguardia colta.
Spesso la rivoluzione non sta nell'invenzione, ma nella contaminazione e nella diffusione...
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda lucyinthesky63 » lunedì 24/08/2009 19:48:23

GreyGoose ha scritto:Spesso la rivoluzione non sta nell'invenzione, ma nella contaminazione e nella diffusione...

Bel concetto, questo.......sembra una pubblcità di personal computer però è sempre un bel concetto.
Rischiando di andare OT e riallacciandomi ad un altra discussione, ma non vi sembra che, tutto sommato, Helter Skelter sia più punk (se così si può dire) rispetto a Spit it on (da Back to the egg -n.d.g.)?
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda HarryBudiniFan » lunedì 24/08/2009 20:27:29

i pezzi degli mc5 e degli stooges semplicemente non erano potenti e violenti come helter skelter (da quel che ricordo) - potenza che viene anche dalla scrittura -, nonostante sulla carta dovrebbe essere il contrario - essendo i beatles il gruppo dolce e perbene, e gli altri quelli sporchi cattivi e selvaggi.

ma oltre a ciò, c'è la qualità del brano in sè: ed è questo uno dei nodi fondamentali, così come per revolution #9 - una cosa è l'invenzione "tecnica", un'altra il suo utilizzo per creare qualcosa di veramente valido in sè, al di là dell' "invenzione" - giacchè all'invenzione può mancare la creazione, l'ispirazione, l'espressione.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda GreyGoose » lunedì 24/08/2009 21:59:41

I'm agree... Brian Wilson faceva già le cose che facevano Lennon e McCartney, ma quest'ultimi le facevano meglio tant'è che la storia ha dato a loro ragione e a Wilson un bell'esaurimento nervoso.
Il glam prima di Bowie e Roxy music già esisteva, ma loro hanno elevato il genere ad arte il semplice "pop-rock in paillettes"... e via discorrendo.
E' giustamente importante anche il contenuto artistico intrinseco...

lucyinthesky63 ha scritto:non vi sembra che, tutto sommato, Helter Skelter sia più punk (se così si può dire) rispetto a Spit it on (da Back to the egg -n.d.g.)?


In termini di aggressività sì... ma il punk puro non credo conosca la varietà melodica di un brano come HS... nè la simpatica "marcetta veloce" di Spit it on rappresenta un esempio emblematico di punk.

Helter Skelter, per quanto possa essere violenta, mantiene però un gustoso coretto "alla Beatles" dietro... non ho mai capito se è un semplice clichè mantenuto o è messo lì apposta per aumentare lo stridore del brano...
E' vero comunque McCartney che canta Helter Skelter fa oggettivamente impressione tanto quanto Iggy Pop alle prese col crooning (e di recente c'ha fatto pure un disco mi pare).
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda GreyGoose » martedì 25/08/2009 00:58:47

Dr.Ebasta ha scritto:Il fatto che la canzone sia comunque stata una delle prime ad essere registrate, nonchè l'assoluta atipicità di una procedura del genere dovrebbero comunque smentire un qualsiasi tipo di programmazione "consolatoria".


Poteva anche essere stata registrata 10 anni prima, nel momento in cui scelgono QUELLA canzone come finale dopo QUELL'altro pezzo in particolare vogliono sicuramente ottenere un effetto. Le 2 canzoni sono così tanto antitetiche che il loro accostamento a chiusura del disco non può essere casuale.
La programmaticità non stà quindi necessariamente nel momento della composizione, ma in quello della disposizione, ovvero della scelta della tracklist definitiva.
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda Dr.Ebasta » martedì 25/08/2009 02:00:56

Più che altro mi sembra che stia lì perchè ha quel titolo, più che per far sì che il pubblico riesca a mandare giù Revolution#9. Che sta in fondo al disco a sua volta perchè da qualsiasi altra parte avrebbe rovinato l'andamento. E Lennon avrebbe comunque preteso fosse inserita.

E' qui che sta il succo della vicenda. Quelle canzoni dovevano essere inserite, e rispettando anche criteri piuttosto precisi (es. non più di 2 pezzi di fila per autore). Good Night non può quindi che chiudere il disco. Onere che non poteva ovviamente essere affibbiato a R#9, che viene relegata a "pezzo al quale non sia necessario arrivare".
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Re: Define ... White Album (The Beatles)

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 25/08/2009 10:19:58

direi che l'ubicazione di good fright è motivata da a) il messaggio di congedo b) la giustapposizione con revolution #9 c) il fatto che comunque good night andava messa da qualche parte, e dove minchia vuoi metterla? "all'inizio"? non poteva che essere inserita o alla fine del primo disco, o alla fine dell'album, come fa notare il collega qui sopra.

per cui, dalla cognizione di un effetto prodotto dal brano, in quella posizione, nonchè dalla consapevolezza dell'appropriatezza di quel posizionamento.

il punto è che, ad ogni modo, in quest'effetto non c'è nulla di spregevole. non mi viene in mente un finale migliore per il disco, di quello rappresentato da r#9 più good night.

"elaboratene, dai". così posso bocciarveli.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

PrecedenteProssimo

Torna a Define ... the Beatles

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron