Define ... Magical Mystery Tour

Parliamo insieme delle caratteristiche e delle peculiarità di ciascuno degli album dei Beatles!

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda HarryBudiniFan » lunedì 31/08/2009 17:47:56

quello posso farlo solo io.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda lucyinthesky63 » lunedì 31/08/2009 17:51:06

HarryBudini ha scritto:quello posso farlo solo io.

nemmeno tu!
I'm a Blackstar
Gloria
Avatar utente
lucyinthesky63
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 6373
Iscritto il: domenica 30/09/2007 17:46:05
Località: here there and everywhere, in realtà La Spezia
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda GreyGoose » martedì 01/09/2009 10:37:16

Sono costretto a ripetermi: la differenza tra me e qualcun'altro stà nel cercare di motivare quel che dico, a prescindere che questo possa essere giusto o sbagliato. Faccio volentieri marcia indietro con chi riesce a smontare le mie motivazioni con prove o considerazioni ancora più forti ed è già successo (mentre vedo di rado altri fare lo stesso, non con me ma in generale) e appoggio le tesi degli altri quando sono convinto della loro bontà. Se poi cara lucy (e non parlo di te intendiamoci) si dicono delle baggianate colossali sparate là senza uno straccio di spiegazione musicale-culturale-estetica-storica con la pretesa che vadano rispettate "perchè sono opinioni personali"... beh quelli sono sì poveri illusi!! ma ci si mettono loro in quel ruolo, non sono io a pormi a priori così. Ad un argomento devi contrapporre un argomento, se no è finita, alimentiamo solo l'ignoranza, la faciloneria e il cattivo gusto, rendendo vano tutto quello che i nostri idoli (i Beatles nella fattispecie) hanno cercato di insegnarci attraverso l'ampliamento degli orizzonti della loro musica e la ricerca di uno stile sempre più raffinato.

Detto ciò, trovatemi (e motivate eventualmente la scelta) un disco dei Beatles o solista che sia dove Lennon raggiunge vette di livello più alto di quelle raggiunte nei brani contenuti nelle sessioni del 1967 e in particolare in questo disco (ovvero su quei singoli). Parlo di ispirazione melodica + ricerca e arditezza armonica + variazioni della struttura della forma canzone + flessibilità nella ritmica e nella metrica dei versi + pertinenza e funzionalità degli arrangiamenti IN UNA STESSA CANZONE. Parlo di livello strettamente musicale, nè concettuale quindi nè tantomeno di gusto personale.
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 01/09/2009 11:06:33

il valore di un brano rock non è proporzionale all'arditezza e alla ricerca, o alla raffinatezza, e non necessariamente alla varietà.

se parli, poi, di un elemento come l'ispirazione melodica, parli anche di gusto personale. la musica non è astronomia.

i suoi brani del '68 non sono certo da meno di quelli del '67. di certo hanno maggior coerenza di un brano dal ritornello corrivo come lucy in the sky with diamonds. di certo lennon ha avuto maggior audacia nel '68, sbattendosene della forma canzone e andando sul collage free form.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda Dr. Kite79 » martedì 01/09/2009 11:15:07

HarryBudini ha scritto:sbattendosene della forma canzone e andando sul collage free form.


Bellissimo!!!!!! 8)
"Non ho mai preteso di essere un Dio. Non ho mai detto di essere un animo puro, nè di avere le risposte alle domande della vita. Tutto quello che posso fare è scrivere canzoni." John Lennon
Avatar utente
Dr. Kite79
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 25/10/2006 08:26:23
Località: Land of Submarines
Beatle preferito: John

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda crabalocker fishwife » martedì 01/09/2009 11:48:50

E dove sta scritto che la vetta di creatività di un artista si valuti prendendo come unici parametri l'originalità, l'arditezza compositiva e quant'altro? La vera dimostrazione nell'aver raggiunto l'obbiettivo sta nel successo conclamato.
L'altezza di un opera si giudica da come raggiunge il cuore e l'anima del fruitore, sia esso spettatore, ascoltatore, lettore, visitatore, ecc., non dal modo in cui pochi "colti" intenditori ne leggono in controluce la filigrana.
I geni incompresi - e relative opere - non esistono, almeno nel medio-lungo periodo, altrimenti non sono geni. E qui siamo a quarant'anni suonati. Lennon non sarà ricordato dai posteri per Walrus o Baby You're Rich Man - pezzi che purtuttavia amo.
Ecco perchè, almeno in termini di popolarità dei suoi brani, MMT non starà mai al primo posto.
Altro tema fondamentale per collocare correttamente un presunto capolavoro è la sua contestualizzazione: il Lennon del 1967 è diverso da quello del 1965 o del 1969. Non sappiamo se migliore o peggiore, ma sicuramente non uguale. Quindi l'esercizio di indicare una sua annata migliore dell'altra a mio avviso appare abbastanza inutile, sarebbe come dire che i brani più belli di John sono quelli che iniziano con la B o con la Y.
Personalmente ritengo che la disperazione, l'urlo, la richiesta di aiuto del periodo 1964-1965, idolo depresso tra folle oceaniche, denotino un Lennon maggiormente sincero e soprattutto costantemente produttivo - seppur nella sua più acerba creatività - rispetto alle fasi successive. Ma la mia non è una graduatoria.
Non condivido ciò che dici, ma darei la vita affinché tu possa dirlo
Avatar utente
crabalocker fishwife
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: mercoledì 28/09/2005 01:15:53
Località: Somewhere in her smile

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 01/09/2009 12:11:52

non condivido ciò che dici e ti ucciderei affinchè tu non possa dirlo!
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda crabalocker fishwife » martedì 01/09/2009 12:19:24

Sono anni che ti vo cercando con un coltello in tasca. Ti becco prima io.
Non condivido ciò che dici, ma darei la vita affinché tu possa dirlo
Avatar utente
crabalocker fishwife
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: mercoledì 28/09/2005 01:15:53
Località: Somewhere in her smile

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 01/09/2009 12:42:56

no. prima o poi sedendoti ti accoltellerai la coscia da solo.

direi che il successo non è nemmeno nella popolarità. o è solo una forma di successo. ma se lo è, anche l'essere apprezzato da una minoranza o da un'elite "colta" può esserlo. ma anche non essere apprezzato da nessuno, così posso giustificare il fatto che a nessuno piacciano le mie canzoncine.

di certo il rock nella sua essenza è tendenzialmente un genere immediato, basico, istintivo, oltre il razionalismo del compositore da pentagramma, del compositore classico europeo, della ricerca dalla raffinatezza a tutti i costi, o dell'elaborazione e articolatezza. tanto che se il '77 è stato considerato un anno "rivoluzionario", è stato proprio per l'abbattimento e devastazione delle presunzioni "artistiche", utilizzanti vecchi concetti di altre epoche o di altri stili musicali applicandoli al rock, per "tornare all'uovo", come direbbe qualcuno, ovvero alla carica primitiva, all'immediatezza senza fronzoli. anch'essa - soprattutto nel rock - può essere un "valore".

ricordiamo che il tutto è nato dal big bang che mischiava le urla frenetiche di little richard, i riff affilati e squillanti di chuck berry, la raucedine dell'elvis di jailhuose rock, il connubio tra melodia, sentimentalismo e grintosa dirompenza priva di orpelli del r'n'r in buddy holly e quant'altro.

e anche se si volesse, happiness is a warm gun è un pezzo alquanto vario, ardito, con cambi di tempo, rutti e quant'altro.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 01/09/2009 12:48:18

o il sedere.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda crabalocker fishwife » martedì 01/09/2009 13:13:14

Soddisfare solo una "elite colta" è comunque un successo limitato.
Certo, Lennon di validi guizzi ne ha avuti anche dopo il 1967. "Happiness is a slut gun" ne è un esempio, come lo sono Come Together o Revolution. Però sono episodi sempre più isolati se paragonati alla sua vena produttiva precedente. Ciò che intendevo è che il Lennon del 1965 ha sfornato con costanza molte più gemme - universalmente riconosciute tali sia da raffinati intenditori che fans occasionali - rispetto alla stagione "Summer of Love" tanto amata da Grey Loose.
Non condivido ciò che dici, ma darei la vita affinché tu possa dirlo
Avatar utente
crabalocker fishwife
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: mercoledì 28/09/2005 01:15:53
Località: Somewhere in her smile

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda HarryBudiniFan » martedì 01/09/2009 14:45:03

beh, ma avevo iniziato a parlare del '68 da prima, rispondendo a quell'altro tizio.
che è stato un anno molto buono per lennon. quindi, ad ogni modo, non sono d'accordo: ha fatto canzoni meno popolari ma ancora più personali e intense sul white: siamo ancora nell'ambito di una sua continuativa produzione maggiore.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda crabalocker fishwife » martedì 01/09/2009 15:25:50

Un bel sussulto sul bianco in effetti c'è stato, non possiamo negarlo. Meno popolari però significa inevitabilmente meno importanti.
Comunque nell'unità di tempo in passato John aveva fatto di meglio.
Non condivido ciò che dici, ma darei la vita affinché tu possa dirlo
Avatar utente
crabalocker fishwife
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: mercoledì 28/09/2005 01:15:53
Località: Somewhere in her smile

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda Lovelyrita » martedì 01/09/2009 15:39:27

[quote="crabalocker fishwife"] il Lennon del 1965 ha sfornato con costanza molte più gemme - universalmente riconosciute tali sia da raffinati intenditori che fans occasionali -/quote]

Concordo pienamente, la produzione di quell'anno è incredibile, anche se personalmente, ad esempio, adoro Yer blues in tutte le salse, però per la maggior parte degli intenditori quello è il periodo migliore. Ma poi, ci sono parametri oggettivi per definire il gradimento di questo tipo di arte??Non credo, si potrebbe discutere per secoli!!!!
Living is easy with eyes closed,
misunderstanding all you see
Avatar utente
Lovelyrita
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 727
Iscritto il: venerdì 09/01/2009 10:58:34

Re: Define ... Magical Mystery Tour

Messaggioda GreyGoose » martedì 01/09/2009 16:08:01

HarryBudini ha scritto:il valore di un brano rock non è proporzionale all'arditezza e alla ricerca, o alla raffinatezza, e non necessariamente alla varietà.
se parli, poi, di un elemento come l'ispirazione melodica, parli anche di gusto personale. la musica non è astronomia.


Io infatti non parlavo di valore assoluto in senso artistico, ma in senso musicale, e ho anche specificato le "coordinate di eccellenza"... ho anche detto "non parlo in termini concettuali ma prettamente musicali" (ma pare che tutte le volte debba essere frainteso, magari mi esprimo male). Mother è un brano bellissimo capolavoro concettuale che esprime il dramma, il dolore e il vuoto interiore attraverso tre semplici accordi, una melodia ripetitiva e un arrangiamento scarnissimo. E' un brano di valore immenso, ma dal punto di vista meramente musicale è assai povero. Certo, la sua povertà è qui funzionale al messaggio e non è sintomo di scarsa ispirazione. Io parlavo invece di capacità musicali di scrittura di un pezzo, analizzavo quell'aspetto.
L'ispirazione melodica risente certo del gusto personale ma penso sia indubbio che Strawberry Fields abbia una melodia più interessante di Love me do (prendo due esempi volutamente agli antipodi) e che da Love me do a SF ne sia passata di acqua sotto ai ponti. Si entra nel soggettivo quando si entra nelle sottigliezze. La musica non è astronomia ma neanche astrologia, dove tutto e invenzione e indovinello e ogni astrologo-ciarlatano dice tutto e il contrario di tutto.

HarryBudini ha scritto:i suoi brani del '68 non sono certo da meno di quelli del '67. di certo hanno maggior coerenza di un brano dal ritornello corrivo come lucy in the sky with diamonds. di certo lennon ha avuto maggior audacia nel '68, sbattendosene della forma canzone e andando sul collage free form.


Hai preso la cosa più banale scritta nel 1967, come esempio non mi pare emblematico. Come prendere Bungalo Bill come esempio di scrittura del White.
Mi dici l'audacia del collage free-form in quali brani la trovi? Happiness is a warm gun... ok... e poi? anzi molti brani risultano addirittura monotematici (ma io questo non lo vedo come collage, essendoci un tema definito e unico ripetuto e talvolta variato), e nel white si comincia il percorso verso il rock delle origini, ovvero il graduale disinteresse alla sperimentazione su tutti i versanti che riguardano la canzone. Non voglio sminuire il valore di certi brani scritti nella prima metà del 1968, ne facevo un discorso di tendenza. Se il discorso è solo allargare l'apice ad alcuni brani del 68 tutto ok.
Qualcuno ha citato Come together... un brano che funziona certo, un brano popolarissimo, ma è la cosa meno originale che abbia scritto Lennon, uno standard palesemente ispirato alla You can't catch me che covererà lui stesso qualche anno dopo. Una cosa che in se non porta nessuna novità.

crabalocker fishwife ha scritto:Ciò che intendevo è che il Lennon del 1965 ha sfornato con costanza molte più gemme - universalmente riconosciute tali sia da raffinati intenditori che fans occasionali - rispetto alla stagione "Summer of Love" tanto amata da Grey Loose.


Ciò che intendevo dire è che da Please Please me a I'm the Warlus c'è un bel percorso fatto di crescita artistica e culturale, ampliamento degli strumenti compositivi a disposizione, ispirazione più varia, eclettica e personale, padronanza della tecnica musicale. Dal 68 si ritorna pian piano alle forme convenzionali e l'ispirazione (con le dovute eccezioni che ci sono in ogni periodo) si fà sempre più calante.
Poi sono daccordo con te, è McCartney il re dei Beatles post-66 perchè è quello più preparato musicalmente e Lennon il re del pre-65... per una volta che volevo fare un complimento a Lennon!! bah....

Quanto al discorso della popolarità è semplicemente una sciocchezza, la Mtv generation è la prova più estrema, lampante e tangibile di come popolarità e qualità possano essere non solo slegate, ma elementi inversamente proporzionali.
Oggi paradossalmente la musica che vale è molto spesso quella più sconosciuta, prima grazie al cielo non era sempre vera questa equazione, il che non vuol dire che fosse sempre vera l'equazione contraria dato che il meccanismo che porta all'inversa proporzionalità era già presente, solo meno accentuato dai media. Dire che che "meno popolare = meno importante" è la cosa più ingenua e riduttiva che io abbia mai letto su un forum musicale.
Avatar utente
GreyGoose
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 03/08/2009 08:53:03

PrecedenteProssimo

Torna a Define ... the Beatles

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron