Presentazione/La politica dei singoli

The Beatles Zone!! Tutto sulla band più amata delle storia della musica.

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda John Paul » domenica 26/12/2010 12:47:36

Salve ragazzi, sono nuovo del forum!...in realtà sarò iscitto da circa 4/5 anni ma sono rimasto nella "maggioranza silenziosa": in questi anni, però, vi ho seguiti ininterrottamente poichè vi reputo preparatissimi sui nostri cari scarafaggi, che ascolto oramai dall'età di nove anni (ora ne ho 23) e credo non abbandonerò mai!
[Ho fatto qui la presentazione perchè non ho trovato un topic apposito...se c'era, perdonatemi!!! :wink: ]

Permettetimi quindi di togliermi qualche dubbio e aprire un paio di topic :D ) su quelle domande che mi assillano da anni...cominciamo!

Ho sempre cercato di chiarirmi, una volta per tutte, la questione legata alla politica dei singoli negli anni '60, mi spiego:
sappiamo tutti che le regole di mercato dell'epoca richiedevano che non fosse possibile rilasciare singoli provenienti da un LP dopo che questo fosse uscito (questo è sempre valso per i Beatles: infatti, come sapete, l'unica eccezione sarà il singolo "Something/Come together" che uscirà un mese dopo l'LP "Abbey Road")...fin qui ci siamo...quello che non mi sono mai spiegato è il perchè canzoni già uscite come doppio lato A, "Strawberry fields forever/Penny Lane", non poterono essere incluse in "Sgt.Pepper"...
George Martin ha sempre detto che era una questione di onestà nei confronti dei fans: non potevano comprare un LP dove erano presenti canzoni già uscite come singolo....Inoltre, da qualche parte, ho anche letto che ci fosse addirittura una normativa britannica al riguardo...ok, d'accordo, ma allora perchè negli anni precedenti singoli come "Can't buy me love/You can't do that", "A hard day's night/Things we said today", "Ticket to ride", "Help!" e ancora "Eleanor Rigby/Yellow Submarine" furono poi inclusi nei rispettivi album? Non l'ho mai capito, anche perchè ha privato Sgt.Pepper di due canzoni splendide. Spero possiate illuminarmi...grazie!
"Amo i Beatles, li ho sempre amati e li amerò per sempre."
Avatar utente
John Paul
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 1229
Iscritto il: mercoledì 30/11/2005 22:23:29
Località: London

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda Cristiano » domenica 26/12/2010 19:15:53

Intanto benvenuto ( la sezione per presentarsi è quella intitolata "Yellow Submarine", ma terremo qui il tuo topic visto che poni anche delle domande utili alla discussione).
Prima di entrare nel merito delle questioni consentitemi di fare un appello anche a nome di tutto lo Staff, e rivolto alla "maggioranza silenziosa": PALESATEVI, FATEVI SENTIRE, SCRIVETE! Il forum è anche vostro :thumbleft:
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda Cristiano » domenica 26/12/2010 19:39:23

John Paul ha scritto:sappiamo tutti che le regole di mercato dell'epoca richiedevano che non fosse possibile rilasciare singoli provenienti da un LP dopo che questo fosse uscito (questo è sempre valso per i Beatles: infatti, come sapete, l'unica eccezione sarà il singolo "Something/Come together" che uscirà un mese dopo l'LP "Abbey Road")...fin qui ci siamo...quello che non mi sono mai spiegato è il perchè canzoni già uscite come doppio lato A, "Strawberry fields forever/Penny Lane", non poterono essere incluse in "Sgt.Pepper"...

George Martin ha sempre detto che era una questione di onestà nei confronti dei fans: non potevano comprare un LP dove erano presenti canzoni già uscite come singolo....Inoltre, da qualche parte, ho anche letto che ci fosse addirittura una normativa britannica al riguardo...ok, d'accordo, ma allora perchè negli anni precedenti singoli come "Can't buy me love/You can't do that", "A hard day's night/Things we said today", "Ticket to ride", "Help!" e ancora "Eleanor Rigby/Yellow Submarine" furono poi inclusi nei rispettivi album? Non l'ho mai capito, anche perchè ha privato Sgt.Pepper di due canzoni splendide. Spero possiate illuminarmi...grazie!



C'è da dire che la regola in uso fino all'avvento dei Beatles era esattamente opposta: i singoli uscivano a getto continuo e poi gli album a 33 giri finivano col raccoglierli tutti, più qualche riempitivo.
I Beatles hanno rivoluzionato questa consuetudine, introducendo il concetto stesso di album come "qualcosa in più di una raccolta di canzoni precedentemente edite".

In generale hanno sempre evitato di sovrapporre il catalogo a 45 a quello su 33...nella maggior parte dei casi ( Hard Day's Night, Help! con qualche giorni di scostamento, Eleanor Rigby..per citare quelle che nomini tu) l'uscita del singolo ha coinciso con quella del relativo album.
Il caso di Strawberry Fields è peculiare perchè le due canzoni, precedentemente concepite come parte di un concept album sull'infanzia e l'adolescenza a Liverpool, furono inserite su singolo ed estrapolate dall'album che via via poi ha preso forma in manera autonoma e - soprattutto- NON concept.
In definitiva ritengo sia stata l'ennesima dimostrazione di forza qualitativa del complesso: pubblicare un singolo come quello e un album come Sgt Pepper a ruota non è stata cosa da tutti.

Il caso di Something/ Come Together è diverso ancora: lì fu Allen Klein a decidere di estrarre un 45 giri dall'album, per monetizzare ulteriormente e per "spingere" il nome e la carriera di George Harrison.



Escludo poi del tutto l'esistenza di leggi britanniche in materia.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda Mod XXII » domenica 26/12/2010 20:49:08

Intanto benvenuto a bordo.

In effetti questa cosa del divieto di rilascio dei singoli dopo l'uscita delll'album mi è nuova... :shock: Non credo di averlo mai letto da nessuna parte.
“Voi pensate di scappare, in realtà vi state precipitando verso il vostro destino.”
Segui Fab4Fans anche su Twitter!
Avatar utente
Mod XXII
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9170
Iscritto il: giovedì 06/02/2003 16:29:25
Località: marmalade skies
Beatle preferito: John

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda John Paul » domenica 26/12/2010 21:14:55

Mod XXII ha scritto:Intanto benvenuto a bordo.

In effetti questa cosa del divieto di rilascio dei singoli dopo l'uscita delll'album mi è nuova... :shock: Non credo di averlo mai letto da nessuna parte.


http://www.pepperland.it/the-beatles/discografia/singoli/strawberry-fields-forever-penny-lane

vedi quarto paragrafo...per essere su questo sito (che secondo me sintetizza perfettamente tutto ciò che è stato scitto sui beatles) vuol dire che da qualche parte è uscito...
"Amo i Beatles, li ho sempre amati e li amerò per sempre."
Avatar utente
John Paul
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 1229
Iscritto il: mercoledì 30/11/2005 22:23:29
Località: London

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda John Paul » domenica 26/12/2010 21:29:38

Cristiano ha scritto:
John Paul ha scritto:sappiamo tutti che le regole di mercato dell'epoca richiedevano che non fosse possibile rilasciare singoli provenienti da un LP dopo che questo fosse uscito (questo è sempre valso per i Beatles: infatti, come sapete, l'unica eccezione sarà il singolo "Something/Come together" che uscirà un mese dopo l'LP "Abbey Road")...fin qui ci siamo...quello che non mi sono mai spiegato è il perchè canzoni già uscite come doppio lato A, "Strawberry fields forever/Penny Lane", non poterono essere incluse in "Sgt.Pepper"...

George Martin ha sempre detto che era una questione di onestà nei confronti dei fans: non potevano comprare un LP dove erano presenti canzoni già uscite come singolo....Inoltre, da qualche parte, ho anche letto che ci fosse addirittura una normativa britannica al riguardo...ok, d'accordo, ma allora perchè negli anni precedenti singoli come "Can't buy me love/You can't do that", "A hard day's night/Things we said today", "Ticket to ride", "Help!" e ancora "Eleanor Rigby/Yellow Submarine" furono poi inclusi nei rispettivi album? Non l'ho mai capito, anche perchè ha privato Sgt.Pepper di due canzoni splendide. Spero possiate illuminarmi...grazie!



C'è da dire che la regola in uso fino all'avvento dei Beatles era esattamente opposta: i singoli uscivano a getto continuo e poi gli album a 33 giri finivano col raccoglierli tutti, più qualche riempitivo.
I Beatles hanno rivoluzionato questa consuetudine, introducendo il concetto stesso di album come "qualcosa in più di una raccolta di canzoni precedentemente edite".

In generale hanno sempre evitato di sovrapporre il catalogo a 45 a quello su 33...nella maggior parte dei casi ( Hard Day's Night, Help! con qualche giorni di scostamento, Eleanor Rigby..per citare quelle che nomini tu) l'uscita del singolo ha coinciso con quella del relativo album.
Il caso di Strawberry Fields è peculiare perchè le due canzoni, precedentemente concepite come parte di un concept album sull'infanzia e l'adolescenza a Liverpool, furono inserite su singolo ed estrapolate dall'album che via via poi ha preso forma in manera autonoma e - soprattutto- NON concept.
In definitiva ritengo sia stata l'ennesima dimostrazione di forza qualitativa del complesso: pubblicare un singolo come quello e un album come Sgt Pepper a ruota non è stata cosa da tutti.

Il caso di Something/ Come Together è diverso ancora: lì fu Allen Klein a decidere di estrarre un 45 giri dall'album, per monetizzare ulteriormente e per "spingere" il nome e la carriera di George Harrison.



Escludo poi del tutto l'esistenza di leggi britanniche in materia.


Grazie Cristiano!
Inizialmente avevo pensato anch'io che le canzoni uscite lo stesso giorno dell'LP fossero esenti da questa "regola" non scritta...per questo ti ho citato anche quegli altri singoli come Ticket to ride, Love me do, Please please me, Can't buy me love che invece sono usciti mesi prima del relativo album...da quello che mi dici questi ultimi casi sarebbero solo delle "eccezioni" o coincidenze che per qualche motivo non si sono potute evitare, o mi sbaglio?

Concordo con te sulla dimostrazione di forza dei quattro nel caso di SFF/PL+Pepper, ma credo che, a prescindere dal tema del concept/no concept album che si apprestavano a concludere, il motivo per cui le due canzoni non sono state pubblicate sul Pepper è dovuto solo al fatto che queste erano già state pubblicate come singolo. Anzi, proprio il fatto che oramai Pepper era tutto fuorchè un concept album, SFF e PL potevano tranquillamente essere inserite nella tracklist finale, non trovi?
"Amo i Beatles, li ho sempre amati e li amerò per sempre."
Avatar utente
John Paul
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 1229
Iscritto il: mercoledì 30/11/2005 22:23:29
Località: London

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda Cristiano » domenica 26/12/2010 22:48:27

Forse il problema era anche di natura tecnica: nell'epoca degli LP non ci sarebbe stato sufficiente spazio per SFF/PL.
Certo non avrebbero stonato sull'album, ma credo che alla fine siano state lasciate fuori proprio perchè erano già state utilizzate sul singolo.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda Dr. Kite79 » lunedì 27/12/2010 12:31:11

I Beatles venivano da:

1) Rischio linciaggio Manila, che origina:

2) Fanculo i live.

3) Intervista "shock" (ahahahahahahahahahahaha, grassa risata) di John sul "cristianesimo".......

Tutto ciò origina in Brian Epstein timore di giocattolo rotto.......

Epstein pressa George Martin affinchè venga immediatamente pubblicato qualcosa, ottenendo in risposta "hanno in mano due singoli che fanno paura".

Bene, pubblichiamoli.

Non sto qui a ricordare la menata del primo singolo che non raggiunge il top delle chart.......

Solo George Martin porterà nella tomba un'ulcera grande come l'Ontario per non aver inserito i due brani in SGT PEPPER....

Brian Wilson avrà un "solo" esaurimento, avrebbe potuto spararsi......
"Non ho mai preteso di essere un Dio. Non ho mai detto di essere un animo puro, nè di avere le risposte alle domande della vita. Tutto quello che posso fare è scrivere canzoni." John Lennon
Avatar utente
Dr. Kite79
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 25/10/2006 08:26:23
Località: Land of Submarines
Beatle preferito: John

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda Devil » lunedì 27/12/2010 14:18:14

Dr. Kite79 ha scritto:Brian Wilson avrà un "solo" esaurimento, avrebbe potuto spararsi......

:lol: :lol:

Comunque benvenuto in famiglia John Paul!
Everybody else is busy doing better than me.
Avatar utente
Devil
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 4010
Iscritto il: venerdì 11/09/2009 17:10:09
Beatle preferito: Paul

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda John Paul » giovedì 30/12/2010 16:16:35

Cristiano ha scritto:Forse il problema era anche di natura tecnica: nell'epoca degli LP non ci sarebbe stato sufficiente spazio per SFF/PL.
Certo non avrebbero stonato sull'album, ma credo che alla fine siano state lasciate fuori proprio perchè erano già state utilizzate sul singolo.


Rileggendo "Summer of love", Sir Martin afferma che probabilmente le avrebbe potute inserire al posto di "Lovely Rita" e "When I'm 64"...se non fossero uscite già come singolo :lol: Quindi ti do ragione su questo, ma il mio dubbio sulle canzoni degli anni precedenti resterà per sempre :wink:
"Amo i Beatles, li ho sempre amati e li amerò per sempre."
Avatar utente
John Paul
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 1229
Iscritto il: mercoledì 30/11/2005 22:23:29
Località: London

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda John Paul » lunedì 26/06/2017 12:38:13

Recupero dall'oltretomba questo mio primissimo post, in quanto in queste settimane di celebrazione del Pepper, ho ripensato nuovamente a questa celebre politica dei singoli dei Beatles.

Ho sempre ritenuto che la ragione di non includere Penny Lane e SFF nel Pepper, in quanto gia' usciti in precedenza fosse alquanto stupida, banale e anacronistica. Poi di recente mi sono ricordato di un episodio personale - tra l'altro, date alla mano, sarebbe gia' dovuto avvenire al tempo del mio primo messaggio - ossia di quanto rimasi deluso dal trovare nell'album dei Kasabian "West Ryder Pauper Lunatic Asylum" due tracce ("Fast fuse" e "Thick as thieves") che erano apparse, qualche mese prima, su di un EP del gruppo. Canzoni dunque gia' assorbite da me che non mi andava di risentire di nuovo nell'album. In effetti, ancora oggi - se vogliamo ancora dare per viva la condizione dei singoli - tendo ad ascoltare solo una volta, al massimo due, il singolo appena uscito di un artista (se so che comprero' poi l'album) per evitare di saltaro a pie' pari durante l'ascolto dell'LP nei mesi successivi.

Dunque per certi versi si potrebbe dire ancora attuale e forse condivisibile la politica della EMI/Epstein/Martin che tanto ha fatto storcere il naso ai Beatles fans...e voi che ne pensate?
"Amo i Beatles, li ho sempre amati e li amerò per sempre."
Avatar utente
John Paul
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 1229
Iscritto il: mercoledì 30/11/2005 22:23:29
Località: London

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda aorlansky60 » mercoledì 05/07/2017 10:36:46

"si potrebbe dire ancora attuale e forse condivisibile la politica della EMI/Epstein/Martin che tanto ha fatto storcere il naso ai Beatles fans...e voi che ne pensate?"

Martin dovrebbe essere tenuto fuori dalla politica di marketing della EMI-Capitol che qui hai citato;

per quello che ne so (sulla base della lettura di svariate pubblicazioni e di dichiarazioni ufficiali da parte dei protagonisti) sir George Martin cercò di difendere -prendendo le parti di John e Paul- l'idea del concept album progettato sull'infanzia dei quattro (quindi di mantenere PL e SFF sotto quell'ambito), ma alla fine dovette soccombere sotto la pressione della Casa Madre che intendeva pubblicare un nuovo 45g a nome Beatles, e concese le uniche due songs pronte per l'occasione, le note Penny Lane e Strawberry Fields Forever (se la memoria non mi inganna, nello stesso periodo -ultimi mesi del 66 primi del 67- in cui erano state registrate PL e SFF vi era anche "When I'm 64" ma non ricordo se al momento di quella scelta -Feb67- essa fosse allo stato completo -vale a dire pronta per essere pubblicata- come si ritrovavano le prime due).

Peraltro, gli americani non si fecero alcun problema di sorta o di coscienza, quando decisero di pubblicare (qualche tempo dopo) PL e SFF nella loro versione Lp di MAGICAL MYSTERY TOUR, compiendo un falso sorico (quelle due songs non avevano nulla a che fare con l'idea originale di Paul per MMT).
Imagine no hell below us, above us only sky, nothing to kill or die for, and no religion too...
Avatar utente
aorlansky60
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 615
Iscritto il: lunedì 09/10/2006 11:45:24
Località: Italy-planet Earth

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda MrTwoOfUs » mercoledì 05/07/2017 12:08:02

aorlansky60 ha scritto:Peraltro, gli americani non si fecero alcun problema di sorta o di coscienza, quando decisero di pubblicare (qualche tempo dopo) PL e SFF nella loro versione Lp di MAGICAL MYSTERY TOUR, compiendo un falso sorico (quelle due songs non avevano nulla a che fare con l'idea originale di Paul per MMT).


In effetti l'LP americano non uscì qualche tempo dopo, ma contemporaneamente all'e.p. inglese (ed europeo), nel novembre 1967.
Solo che in USA non si usavano più gli e.p. e la Capitol decise di farne un LP aggiungendo alla colonna sonora un lato B con tutti i singoli del 1967, cioè Strawberry Fields Forever - Penny Lane e All you need is love - Baby you're a rich man, che erano usciti rispettivamente a febbraio e luglio di quell'anno.
Sul lato B dell'album, quello dedicato ai singoli, finì anche Hello Goodbye, tratta dal film. Anche questa uscì su singolo, sempre nel mese di novembre, accoppiata a I am the walrus (presente invece sul lato A dell'album USA).
In pratica, in America pubblicarono la colonna sonora del film insieme ad una sorta di raccolta di singoli del 1967, ricavandone un album spettacolare al punto che, in occasione della ristampa in CD, è stata questa la versione acquisita ufficialmente nel catalogo dei Beatles.
La produzione qualitativa di quell'anno ha dell'incredibile. Ed era così quasi in ognuno degli otto anni di vita dei Beatles. Ecco perchè non sussiste nessun paragone tra la produzione dei Beatles e quella degli altri, ex-Beatles compresi.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda aorlansky60 » mercoledì 05/07/2017 15:11:18

@ MrTwoOfUs

"In effetti l'LP americano non uscì qualche tempo dopo..."

...

il mio "qualche tempo dopo" dell'intervento precedente era riferito alle due songs (PL e SFF) prendendo come data di riferimento [di partenza] quella della loro pubblicazione originaria su 45g (FEBBRAIO 1967), forse non era chiaro da interpretare non avendo citato questa precisazione. Ovviamente sapevo della contemporaneità di pubblicazione di MMT in NOV1967 (separati però da qualche giorno tra USA e UK) in diversi formati (solo EP in UK e EU; Lp per gli USA - la faccenda iniziò a diventare piuttosto noiosa per la EMI UK quando essa constatò che il pubblico inglese mostrava di gradire progressivamente la versione Lp (a discapito dell'EP) importata in numero sempre maggiore in UK dagli USA, al punto che si arrese definitivamente nel 1976 quando decise di pubblicare la versione ufficiale UK di MMT, praticamente identica, per songs e sequenza, a quella che la Capitol aveva inaugurato nel 1967)

Oltre ad avere commesso un falso storico -come ho già detto- per pure questioni commerciali, con la loro personalissima versione di MAGICAL MYSTERY TOUR " gli americani rischiano di far diventare quest'album come IL MIGLIORE IN ASSOLUTO della carriera dei BEATLES", come ebbe a dire Ian McDonald, e in effetti ci vuol poco a comprendere il motivo di tale affermazione : un album che al suo interno contiene PENNY LANE, STRAWBERRY FIELDS FOREVER, I'M THE WALRUS, THE FOOL ON THE HILL, MAGICAL MYSTERY TOUR, ALL YOU NEED IS LOVE, YOUR MOTHER SHOULD KNOW (a mio avviso assai sottovalutato brano di Paul) rischia davvero di diventarlo.
Imagine no hell below us, above us only sky, nothing to kill or die for, and no religion too...
Avatar utente
aorlansky60
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 615
Iscritto il: lunedì 09/10/2006 11:45:24
Località: Italy-planet Earth

Re: Presentazione/La politica dei singoli

Messaggioda aorlansky60 » mercoledì 05/07/2017 15:51:54

@ Mr TwoOfUs

"La produzione qualitativa di quell'anno ha dell'incredibile."

su questo c'è poco da dire : si può solo concordare. :thumbleft:

un anno che vede :

- la pubblicazione di quello ritenuto storicamente dalla critica "il migliore singolo di tutti i tempi" (STRAWBERRY FIELDS / PENNY LANE a scelta nell'ordine), anche senza il supporto della critica : QUELLO È DAVVERO IL SINGOLO MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI !

- la pubblicazione di un album quale SGT PEPPER'S LONELY HEARTS CLUB BAND (sul quale non serve aggiungere altro che non sia già stato detto)

- la pubblicazione del singolo ALL YOU NEED IS LOVE

- la pubblicazione del singolo HELLO GOODBYE / I'M THE WALRUS

- la pubblicazione di MAGICAL MYSTERY TOUR (anche solo per i brani che formavano l'EP)

non può che essere considerato un anno CREATIVAMENTE PODEROSO; e IRRIPETIBILE (e infatti...)

tutti i competitors della band avrebbero voluto realizzare anche solo 1/10mo di quello che i BEATLES seppero comporre e pubblicare in quel 1967. Per quanto mi riguarda quello fu veramente l'apice della loro carriera. Più avanti sapranno ancora deliziare, ma nulla di paragonabile a quella formidabile capacità creativa unita al contesto dei tempi cui furono capaci quell'anno.
Imagine no hell below us, above us only sky, nothing to kill or die for, and no religion too...
Avatar utente
aorlansky60
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 615
Iscritto il: lunedì 09/10/2006 11:45:24
Località: Italy-planet Earth


Torna a All You Need Is...The Beatles

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron