Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Il forum dedicato alla vita ed alla musica di George Harrison.

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda franco » giovedì 04/07/2013 22:20:37

Ho trovato un bel po di giornali vecchi e riviste e cosi ho guardato subito sec'erano delle reensioni.....
Questa è la prima:
"Cloud nine" - Wea - Buscadero n°76 - Dicembre 1987 - Fabrizio Sala

Dei 4 era quello che, con il suo volto da ignavo sonnolente, dava l'impressione di essere capitato li per caso.
Intorno al 1965 si intrippò con l'India - fu lui il responsabile di quella deprimente gita aziendale a Bangor - e finì con l'imbracciare il sitar come fosse una stratocaster: quello che usci fuori da quella cotta asiatica furono un paio di motivetti (Love you to - Within you, Without you) e la poco edificante amicizia con il Maharishi Yogi; olivastro epigono del mago di Arcella.
Dopo i Beatles il nostro george inanellò un successo dietro l'altro: il business sporco di "Bangla Desh", il plagio clamoroso di "My sweet lord" ed ultimamente quell'immane spreco di pellicola e di moneta che fu il film con la Ciccone.
Ora facciamo finta che tale glorioso passato non sia mai affiorato e cominciamo a parlare del suo ultimo album, "Cloud nine".
La mprima cosa che salta all'occhio sono i nomi degli incartapecoriti collaboratori di George: eric Clapton, la cui carriera ha assunto una piega cosi originale da far supporre che ora la chitarra la suoni Lori del Santo; Elton John, ormai ridotto a mestierante d'alto bordo; Ringo Starr, chiamato a sostituire l'indaffaratissimo benzinaio Pete best e Jeff Lynne, che con gli ELO si sforzava invano di rifare i Beatles ed ora, nelle vesti di produttore, si rovina la vita per far suonare il disco di un ex-beatle uguale a quello di uno degli ELO.
per quanto concerne i brani, a costo di ripetermi, a mio giudizio l'impronta di Lynne è troppo marcata tanto che in pezzi come "Got my mind set on you" e "When we was fab", dove il buon George versa qualche lacrimuccia sul passato arrivando anche a strimpellare quattro note di sitar, la somiglianza con gli ELO si fa palese.
Delle altre canzoni c'è poco da dire: scorrono via senza colpo ferire non lasciandoci, a fine ascolto, nemmeno la consolazione di ricordare il passato che, per il George Harrison solista, non è mai stato più che dignitoso.
Avatar utente
franco
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2702
Iscritto il: sabato 12/09/2009 20:08:10
Località: Venezia
Beatle preferito: Paul

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda Give me George » venerdì 05/07/2013 00:56:46

il George Harrison solista, non è mai stato più che dignitoso....invece il fabrizio sala giornalista chi è ? un frustrato che voleva fare la carriera dignitosa di harrison ma non ci è riuscito.. e si è dovuto accontentare di scrivere ... criticare cloud nine manco fosse stato l' ultimo album di justin bieber.. è un album gioiello perle come this is love, someplace else, breath away from heaven, fish on the sand, oltre alla strafamosa i got my send , prendere una cover e farla a hit mondiale, numero uno negli usa dove sala non scriverebbe neanche sul giornalino liceale ...lo splendido video di when we was fab premiato come video dell' anno... magari il mondo ci regalerebbe altra gente col volto da ignavo sonnolente come george.. purtroppo dobbiamo accontarci di certe faccie come la sua signor sala .. Grazie Franco comunque per averci dato questa testimonianza e scusate lo sfogo ... :D
Avatar utente
Give me George
Fab4Junior
Fab4Junior
 
Messaggi: 68
Iscritto il: sabato 09/02/2013 14:49:08
Beatle preferito: George

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda franco » venerdì 05/07/2013 06:16:00

Give me George ha scritto:il George Harrison solista, non è mai stato più che dignitoso....invece il fabrizio sala giornalista chi è ? un frustrato che voleva fare la carriera dignitosa di harrison ma non ci è riuscito.. e si è dovuto accontentare di scrivere ... criticare cloud nine manco fosse stato l' ultimo album di justin bieber.. è un album gioiello perle come this is love, someplace else, breath away from heaven, fish on the sand, oltre alla strafamosa i got my send , prendere una cover e farla a hit mondiale, numero uno negli usa dove sala non scriverebbe neanche sul giornalino liceale ...lo splendido video di when we was fab premiato come video dell' anno... magari il mondo ci regalerebbe altra gente col volto da ignavo sonnolente come george.. purtroppo dobbiamo accontarci di certe faccie come la sua signor sala .. Grazie Franco comunque per averci dato questa testimonianza e scusate lo sfogo ... :D

Ho voluto copiare il tutto per dimostrare a quelli più giovani che tipo do periodo sono stati gli anni 70 e i primi anni 80.
Eravamo peggio dei carbonari e quasi non si poteva parlare di Wings,beatles, etc
Avatar utente
franco
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2702
Iscritto il: sabato 12/09/2009 20:08:10
Località: Venezia
Beatle preferito: Paul

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda MrTwoOfUs » venerdì 05/07/2013 07:03:08

franco ha scritto:Ho voluto copiare il tutto per dimostrare a quelli più giovani che tipo do periodo sono stati gli anni 70 e i primi anni 80.
Eravamo peggio dei carbonari e quasi non si poteva parlare di Wings,beatles, etc


Parole sagge Franco. Solo chi c'era può capire. E' storia: negli anni 70-76 si usava rimpiangere i Beatles criticandone i componenti; loro semplicemente continuavano -ovvio- a fare dischi (e che dischi!), ma la stampa non voleva...; negli 80 invece la moda cambiò: si faceva a gara a cercare di demolire tutto ciò che c'era stato prima, compresi i Beatles oltre che i loro componenti, in nome di una poltiglia musicale fatta di ciuffetti, coretti e i suoni di plastica di Boy George e Spandau. Poi c'era la stampa "colta": mi ricordo che buscadero in particolare lodava solo la musica americana (i loro idoli erano John Cougar, i Los Lobos e il roots rock) e detestava tutto ciò che veniva dall'Inghilterra - ho letto frasi come "quel verme di un inglese..." - e infatti guardate come trattano anche Elton e Clapton.... E la cosa triste è che per essere originali e tentare le battutine ad effetto, utilizzavano solo stereotipi iperabusati. Quella recensione di Cloud Nine è una celebrazione dei luoghi comuni più triti e ritriti che si possa immaginare, un'accozzaglia di inesattezze messe là solo per sentito dire. Dopo All things must pass iniziò una specie di gioco di società per giornalisti: "massacriamo Harrison". Fu un'escalation alla rovescia fino a Gone Troppo, quando lui, stufo di tutto, se ne stette fermo per cinque anni. Cinque anni che fecero meno scalpore dei cinque anni di Lennon, ma che furono altrettanto significativi.
Quando si parla di "business sporco" circa il Bangladesh, si dimostra di non aver capito niente di tante cose, oltre che di musica.
Ma di lì a poco, probabilmente grazie anche al tour 89-90 di Paul, il mondo avrebbe riscoperto e rivalorizzato i Beatles e tutto ciò che significavano. Mi ricordo di essere restato piacevolmente sorpreso nel 1989, quando le cose cambiarono: tornò Paul con l'ottimo Flowers (lodato quasi ovunque fosse anche solo per la presenza di Costello) e con il tour, tornarono gli Stones con Steel Wheels e il tour, tornò Dylan con Oh Mercy, e la cosa bella è che tutti iniziarono a fare dal vivo le loro gemme dei 60: il mondo musicale in un certo senso riscoprì i mostri sacri. Anche Lou Reed tornò con un bell'album (New York) dopo anni. In più con l'uscita dei cd ci fu un boom di ristampe dei classici e una marea di nuovi bootleg dei Grandi. Poi sarebbe arrivato il progetto Anthology con un bombardamento mediatico senza precedenti e i giochi sono fatti: i Beatles sono di nuovo intoccabili, tutti riscoprono i dischi di Paul e John (oggi addirittura arrivano in edicola - poi verrà George, vedrete...), e intanto il buon Fabrizio Sala continua ad ascoltare John Cougar e i Los Lobos, ma non potrà raccontare niente ai nipotini perchè nessuno se li filerà. E lui scriverà recensioni che nessuno leggerà. E Cloud Nine è un grande album.
Ultima modifica di MrTwoOfUs il venerdì 05/07/2013 09:09:11, modificato 1 volta in totale.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda maccamania » venerdì 05/07/2013 08:57:40

Vincenzo, solo applausi per te.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda MrTwoOfUs » venerdì 05/07/2013 10:00:06

:salute:
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda Give me George » venerdì 05/07/2013 10:48:23

MrTwoOfUs ha scritto:
franco ha scritto:Ho voluto copiare il tutto per dimostrare a quelli più giovani che tipo do periodo sono stati gli anni 70 e i primi anni 80.
Eravamo peggio dei carbonari e quasi non si poteva parlare di Wings,beatles, etc


Parole sagge Franco. Solo chi c'era può capire. E' storia: negli anni 70-76 si usava rimpiangere i Beatles criticandone i componenti; loro semplicemente continuavano -ovvio- a fare dischi (e che dischi!), ma la stampa non voleva...; negli 80 invece la moda cambiò: si faceva a gara a cercare di demolire tutto ciò che c'era stato prima, compresi i Beatles oltre che i loro componenti, in nome di una poltiglia musicale fatta di ciuffetti, coretti e i suoni di plastica di Boy George e Spandau. Poi c'era la stampa "colta": mi ricordo che buscadero in particolare lodava solo la musica americana (i loro idoli erano John Cougar, i Los Lobos e il roots rock) e detestava tutto ciò che veniva dall'Inghilterra - ho letto frasi come "quel verme di un inglese..." - e infatti guardate come trattano anche Elton e Clapton.... E la cosa triste è che per essere originali e tentare le battutine ad effetto, utilizzavano solo stereotipi iperabusati. Quella recensione di Cloud Nine è una celebrazione dei luoghi comuni più triti e ritriti che si possa immaginare, un'accozzaglia di inesattezze messe là solo per sentito dire. Dopo All things must pass iniziò una specie di gioco di società per giornalisti: "massacriamo Harrison". Fu un'escalation alla rovescia fino a Gone Troppo, quando lui, stufo di tutto, se ne stette fermo per cinque anni. Cinque anni che fecero meno scalpore dei cinque anni di Lennon, ma che furono altrettanto significativi.
Quando si parla di "business sporco" circa il Bangladesh, si dimostra di non aver capito niente di tante cose, oltre che di musica.
Ma di lì a poco, probabilmente grazie anche al tour 89-90 di Paul, il mondo avrebbe riscoperto e rivalorizzato i Beatles e tutto ciò che significavano. Mi ricordo di essere restato piacevolmente sorpreso nel 1989, quando le cose cambiarono: tornò Paul con l'ottimo Flowers (lodato quasi ovunque fosse anche solo per la presenza di Costello) e con il tour, tornarono gli Stones con Steel Wheels e il tour, tornò Dylan con Oh Mercy, e la cosa bella è che tutti iniziarono a fare dal vivo le loro gemme dei 60: il mondo musicale in un certo senso riscoprì i mostri sacri. Anche Lou Reed tornò con un bell'album (New York) dopo anni. In più con l'uscita dei cd ci fu un boom di ristampe dei classici e una marea di nuovi bootleg dei Grandi. Poi sarebbe arrivato il progetto Anthology con un bombardamento mediatico senza precedenti e i giochi sono fatti: i Beatles sono di nuovo intoccabili, tutti riscoprono i dischi di Paul e John (oggi addirittura arrivano in edicola - poi verrà George, vedrete...), e intanto il buon Fabrizio Sala continua ad ascoltare John Cougar e i Los Lobos, ma non potrà raccontare niente ai nipotini perchè nessuno se li filerà. E lui scriverà recensioni che nessuno leggerà. E Cloud Nine è un grande album.

grazie anche a te vincenzo... :thumbleft:
Avatar utente
Give me George
Fab4Junior
Fab4Junior
 
Messaggi: 68
Iscritto il: sabato 09/02/2013 14:49:08
Beatle preferito: George

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda Give me George » venerdì 05/07/2013 11:04:09

Eppure mai avrei creduto senza le vostre preziose testimonianze , causa giovane età , che ci fù una demolizione del gruppo più importante di sempre e dei progetti solisti dei suoi componenti... George fù grandioso in quei 5 anni il suo silenzio parlò più di mille parole o frasi importanti ..diceva mi fà ridere l' idea di questo ritorno io sono solo un giardiniere e poi ti piazza stò gioiello..george è troppo sottovalutato lo ripeterò fino a che campo come valori assoluti vale lennon macca .. però da un lato mi rendo conto come diceva lui Il mio amore è solo per chi lo sà capire... ecco così sono le sue canzoni devi entrarci dentro ma quando ci sei.. non ne esci più alcune sue frasi danno la serenità di vivere george come i veri grandi non ha bisogno di gridare la sua grandezza a lui basta sussurrarla...
Avatar utente
Give me George
Fab4Junior
Fab4Junior
 
Messaggi: 68
Iscritto il: sabato 09/02/2013 14:49:08
Beatle preferito: George

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda HarryBudiniFan » venerdì 05/07/2013 11:44:50

i fan che se la prendono con il recensore cattivo perchè frustrato, anonimo, nonhafattonienteinvitasua sono il male. altro che l'imminente terza guerra mondiale.

magari si leggessero più recensioni del genere ora! (magari su altri)
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda HarryBudiniFan » venerdì 05/07/2013 11:48:35

MrTwoOfUs ha scritto:Mi ricordo di essere restato piacevolmente sorpreso nel 1989, quando le cose cambiarono: tornò Paul con l'ottimo Flowers (lodato quasi ovunque fosse anche solo per la presenza di Costello)


ricordo ancora la recensione del buscadero!

"flowers in the dirt: un non più che dignitoso disco di ELVIS COSTELLO (comunque verminoso inglese)".
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda HarryBudiniFan » venerdì 05/07/2013 11:50:16

Give me George ha scritto: George fù grandioso in quei 5 anni il suo silenzio


effettivamente è stato uno dei migliori periodi della sua discografia.
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda MrTwoOfUs » venerdì 05/07/2013 12:16:31

HarryBudiniFan ha scritto:i fan che se la prendono con il recensore cattivo perchè frustrato, anonimo, nonhafattonienteinvitasua sono il male. altro che l'imminente terza guerra mondiale.

magari si leggessero più recensioni del genere ora! (magari su altri)

magari su mccartney II... :laughing6:
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda Give me George » venerdì 05/07/2013 13:01:32

HarryBudiniFan ha scritto:
Give me George ha scritto: George fù grandioso in quei 5 anni il suo silenzio


effettivamente è stato uno dei migliori periodi della sua discografia.

dovresti imparare pure tu harry a fare silenzio ...invece di scrivere cose alla fabrizio sala... così senza offesa è...
Avatar utente
Give me George
Fab4Junior
Fab4Junior
 
Messaggi: 68
Iscritto il: sabato 09/02/2013 14:49:08
Beatle preferito: George

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda HarryBudiniFan » venerdì 05/07/2013 13:13:38

troppo facile!
HarryBudiniFan
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8286
Iscritto il: giovedì 01/01/2009 02:05:18

Re: Recensione Cloud nine - Buscadero - Dicembre 1987

Messaggioda Cristiano » venerdì 05/07/2013 13:14:31

Ma Budini è così, "anche per questo tutti qui dentro gli vogliono male !" :D

Pensavo una cosa : quando uscì Cloud Nine ero al ginnasio e fu subito chiaro a chi lo voleva stare a sentire che si trattava di un bell'album, piacevole e fresco, moderno e al passo coi tempi.

Io ero troppo piccolo per seguire la stampa cosiddetta "specializzata" , ed ogni mese acquistavo "Tutto - Musica e Spettacolo", che era una rivista sì di massa ( vendeva tipo un milione di copie) e quindi era piena di news sugli idoli del momento - Duran, Spandau, Wham! , ecc- ma non aveva nessun pregiudizio verso gli ex Beatles o altri mostri sacri degli anni sessanta e settanta.
C'era addirittura al suo interno una rubrica regolare a tutta pagina dal titolo "Qui oggi Beatles" , piena di news sui superstiti e su John, se c'era era in programma qualcosa che lo riguardava .
Insomma, tutta sta spocchia di Buscadero e di altre riviste io non l'ho mai trovata su Tutto.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Prossimo

Torna a My Sweet George

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron