SPLINTER -discografia

Il forum dedicato alla vita ed alla musica di George Harrison.

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

SPLINTER -discografia

Messaggioda corchians » giovedì 07/03/2013 14:14:08

Che ne pensate di questo disco targato "Splinter"?
Harrison suona molto in questo disco e sulla rete ci sono delle recensioni molto buone a riguardo.
Il titolo di questo sito è forse eccessivo: http://fab4radio.blogspot.it/2013/03/th ... st-lp.html
Qualcuno di voi lo ha ascoltato?
corchians
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1171
Iscritto il: venerdì 25/07/2008 11:39:56

Re: The Place I Love

Messaggioda franco » giovedì 07/03/2013 14:24:56

Bè, sono passati anni da quando Cristiano ha benedetto quest'album.......
Anche a me piace molto, ma non lo definisco un album di George harrison, è un album Splinter.
Ovvio che ci sono delle idee harrisoniane, ma c'è anche tanto degli splinter, che non erano per niente male.
Avatar utente
franco
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2702
Iscritto il: sabato 12/09/2009 20:08:10
Località: Venezia
Beatle preferito: Paul

Re: The Place I Love

Messaggioda Cristiano » giovedì 07/03/2013 15:01:05

Stasera reincenserò questo album, ne riparlo moooolto volentieri per due motivi:è QUASI un album di Harrison e, non scordiamolo, i due erano veramente bravi.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: The Place I Love

Messaggioda MrTwoOfUs » giovedì 07/03/2013 17:35:15

Premesso che l'album è davvero bello, e che senza dubbio è il migliore dei tre incisi dagli Splinter per la Dark Horse; considerato che la confezione originale del vinile era assai curata; detto ciò, mentre aspettiamo l'incensata di Cristiano, ci intratteniamo con l'estratto di "Help!" - capitolo George - paragrafo Splinter.
Antefatto:
"Bill Elliot proveniente da Newcastle, aveva fondato un duo, gli Halfbreed, insieme a Bobby Purvis, suo vecchio compagno di scuola. I due avevano inviato alla Apple un nastro di demo che era finito tra le mani di Mal Evans, quindi Lennon e Harrison lo avevano ascoltato e avevano dato il loro benestare per il suo ingaggio. In quel periodo John aveva in programma la pubblicazione del singolo God Save Oz per raccogliere fondi a favore della rivista underground Oz, che stava nel pieno della famosa diatriba legale.
Dunque pensò di far incidere la voce solista della canzone proprio a Bill Elliot; detto fatto, gli fece registrare ad Ascot la traccia vocale della canzone. In più, negli studi della Apple, vi aggiunse il sax di Bobby Keys ed il 45 giri accreditato alla Elastic Oz Band, con sul retro Do the OZ, era pronto.
Ma la scelta di Elliot come cantante solista di God Save Us provocò una rottura all’interno degli Halfbreed, dopo di che Purvis andò via. Sarebbe ritornato con Elliot qualche anno dopo, e insieme avrebbero formato gli Splinter incidendo tre album per la Dark Horse di George Harrison.
SPLINTER
"Nel mese di agosto del 1972 Purvis, che era comunque rimasto in contatto con Mal Evans, tornò a Londra e, riconciliatosi con Bill Elliot, fondò un duo: gli Splinter. Purvis aveva scritto una canzone dal titolo Another Chance That I Let Go e assieme a Elliot ne aveva registrato un demo. Mal Evans invitò i due negli studi della Apple per completare il brano, al quale pare abbia anche contribuito. A quel tempo, George era alla ricerca di qualcosa che potesse adattarsi a fare da colonna sonora a Little Malcolm and His Struggle Against the Eunuchs, un film che stava per uscire per la Apple Films di cui era egli stesso produttore esecutivo. La scelta cadde su quella canzone che aveva ascoltato, seppur in maniera incompleta, durante le prove degli Splinter e così decise di aiutarli ad inciderla. Il titolo fu cambiato in Lonely Man e la canzone fu usata per il film, ma mai pubblicata su disco.
Quando due anni dopo, nel 1974, nacque la Dark Horse, George si ricordò degli Splinter e li ingaggiò. Poco dopo iniziarono i lavori per il loro sospirato primo album, The Place I Love, per il quale venne reincisa a Friar Park anche Lonely Man. L’impegno con cui l’ex Beatle curò la produzione di The Place I Love fu davvero tanto e il risultato non fu deludente. Eppure, anche stavolta Lonely Man rimase fuori dall’album. Con gli Splinter, George si superò anche nella scelta degli pseudonimi. Bob Purvis affermò in un’intervista che George in
quel periodo preferiva passare più tempo con loro che a lavorare al suo album Dark Horse. E ammise che alla fine sembrò che lui ed Elliot fossero stati solo i cantanti e i compositori in un disco essenzialmente di George Harrison, il quale
fece da produttore e musicista in tutte le canzoni, dividendo i compiti tra i suoi alter ego: come Hari Georgeson suonò chitarre, dobro, basso e mandolino, nelle vesti di P. Roducer si occupò dell’harmonium e del synth, mentre
curò le percussioni nascosto dietro Jai Rai Harisein. Anche tutti i cori furono appannaggio di George. Dal disco, pubblicato in una copertina con una foto del duo a Friar Park, venne tratto un primo singolo, Costafine Town, che ebbe un notevole successo. Il secondo 45 giri previsto, Drink All Day, venne bandito dalla BBC e sostituito con China Light. Era il periodo in cui spopolavano gruppi come gli America, che erano passati dal country rock delle origini a un pop più morbido, grazie anche alla produzione di George Martin al quale si erano affidati dopo i primi album. Ed è proprio agli America che gli Splinter si rifacevano in maniera lampante.
Il secondo album degli Splinter fu pubblicato nel 1975 col titolo Harder to Live. Sicuramente non fu all’altezza dell’esordio e il migliore brano della raccolta era Lonely Man, che era stata ripescata e finalmente vide la luce, accreditata a Puvis-Evans. Assecondando l’interesse di Elliot e Purvis per la cultura giapponese, venne incisa anche una versione di Lonely Man in lingua nipponica.
Il resto dell’album fu prodotto dall’amico Tom Scott, mentre Harrison risultava come produttore e chitarrista solo in Lonely Man e in After Five Years, le uniche due canzoni registrate per le sessions di The Place I Love. Nel 1977 George trovò il tempo per dedicarsi alla produzione del loro terzo album dal titolo Two Man Band. Il singolo Round and Round aveva il lato B inedito, I’ll Bend for You. In questi due brani e in New York City (Who I Am) George suona la chitarra. In realtà George aveva perso interesse nei loro confronti e figurò, in questo caso, solo come produttore esecutivo (il vero produttore era Norbert Putnam). Sarà questa l’ultima apparizione degli Splinter nella scuderia del Cavallo Oscuro di Harrison. Malgrado i tre album, i due lasciarono la Dark Horse tra un mare di nubi. In seguito Purvis non ebbe parole dolci per George, e affermò che avrebbe voluto cancellare quel periodo. In particolare, lamentava il fatto che erano stati trattati praticamente come dei bambini, come dei pivelli ai quali bisognava insegnare tutto: «Nessuno conosce realmente George, – disse Purvis – finché non lo si vede all’opera in uno studio, quando fa di tutto per farti capire quanto è bravo".
NB: Esiste un ottimo bootleg, Hari+Splinter's Dark Horse, che contiene il meglio di quanto sopra elencato, compresa la rarissima versione giapponese di Lonely Man:
http://www.jpgr.co.uk/boot_gr332.html
Ultima modifica di MrTwoOfUs il venerdì 08/03/2013 09:49:39, modificato 2 volte in totale.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: The Place I Love

Messaggioda Cristiano » giovedì 07/03/2013 21:27:38

Ho trovato una irresistibile comparsata televisiva degli Splinter, alle prese con alcuni brani tratti da "The Place I Love": vale più di mille "incensate"...


http://www.youtube.com/watch?v=5iedKrwojzQ
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: The Place I Love

Messaggioda MrTwoOfUs » venerdì 08/03/2013 13:41:21

Cristiano ha scritto:Ho trovato una irresistibile comparsata televisiva degli Splinter, alle prese con alcuni brani tratti da "The Place I Love": vale più di mille "incensate"...


http://www.youtube.com/watch?v=5iedKrwojzQ


Splendido!
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: The Place I Love

Messaggioda Cristiano » giovedì 27/02/2014 21:17:58

Niente da dire, è proprio un signor album ....

Chissà quando si decideranno a dedicare agli Splinter una bella ristampa !!
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: The Place I Love

Messaggioda Cristiano » giovedì 03/03/2016 22:21:18

Cristiano ha scritto:Niente da dire, è proprio un signor album ....

Chissà quando si decideranno a dedicare agli Splinter una bella ristampa !!


Mi concedo il lusso dell'autocitazione perchè una label dell'Estremo Oriente ha finalmente, dopo lunghi anni di attesa, rieditato questo e il seguente "Harder To Live" degli Splinter.
Il pacco proveniente dalla Corea del Sud (!!) è arrivato l'altro giorno ma per ragioni logistiche -l'ho fatto consegnare a casa di persona fidata e sempre presente alle eventuali consegne dei corrieri- avrò il tutto tra le mani tra pochi giorni.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: The Place I Love

Messaggioda MrTwoOfUs » venerdì 04/03/2016 12:49:45

Il primo è proprio un bell'album.
You and I have memories longer than the road that stretches out ahead...
Club "Amici di Mumbo" - Socio fondatore - Tessera n.1
Avatar utente
MrTwoOfUs
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9868
Iscritto il: lunedì 27/12/2010 11:39:53
Località: I'll be on my way
Beatle preferito: Tutti e 4!

Re: The Place I Love

Messaggioda Cristiano » venerdì 04/03/2016 13:21:41

Certo. Anche il secondo non è affatto male: contiene Lonely Man.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: The Place I Love

Messaggioda Cristiano » mercoledì 23/03/2016 22:34:43

Pacchetto arrivato dalla Corea del Sud in una ventina di giorni, di cui una decina persi in dogana a Seoul e a Milano.

Ottima riedizione: entrambi i dischetti sono in formato mini-LP, con The Place I Love nella confezione che si apre a libro, e Harder To Live in busta semplice.

All'interno la busta che contiene il CD è di colori decisamente vintage, ed un foglietto riproduce tutti i testi in inglese.

Suono ottimo, nessuna bonus track.

Quelli della Big Pink Records stanno pian piano rieditando il materiale della Dark Horse: questa doppia uscita segue di un annetto quella dell'album di Henry McCullough, Mind Your Own Business e lascia ben sperare per il futuro.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Re: The Place I Love

Messaggioda Cristiano » sabato 03/06/2017 18:37:56

È uscito in questi giorni il loro ultimo album in formato CD, l'omonimo "Splinter" edito dalla Bellaphon nel 1980.
Appena arriva ne riparliamo.
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George


Torna a My Sweet George

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite