Voti e commenti agli album di George Harrison.

Il forum dedicato alla vita ed alla musica di George Harrison.

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Voti e commenti agli album di George Harrison.

Messaggioda guido » sabato 20/01/2007 17:26:25

Come da titolo, in questo topic potete accatastare in un vostro post (che quindi potrete editare in caso di eventuali aggiunte) voti a tutti gli album di Harrison che conoscete e, se vi sentite particolarmente ispirati, anche a quelli che non conoscete - il tutto seguito da un breve commento che esplica sinteticamente la vostra opinione sull'album e su quanto faccia inverosimilmente schifo, e/o su quello che significa e/o sulle sensazioni che veicola. Ripeto, senza indulgere in recensioni estese, ma limitandosi a qualche riga.
Leggere solamente una cifra a fianco di un titolo, non è particolarmente interessante.

Potete inserire i live, le raccolte e gli album a nome Traveling Wilburys.

I voti vanno considerati in senso generale, non solo nell'ottica degli album di G.H, e vanno da 0 a 10.

Perchè mai privarvi della soddisfazione di mettere uno zero.
Ultima modifica di guido il sabato 20/01/2007 18:25:29, modificato 1 volta in totale.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda guido » sabato 20/01/2007 17:28:11

FrankZuppa ha scritto:Wonderwall Music voto 4,5
Come sottofondo per fotogrammi in movimento sembra ok, come ascolto di per sè c'è di meglio. Perlomeno s'è sfogato con la musica indiana. Così non ne è entrata due anni dopo su All Things Must Pass.
Electronic Sounds voto 1
"Musica elettronica per incompetenti". Sibili, pernacchiette, rutti.
Anche mio cugino di due anni è in grado di farlo. E senza mellotron.
All Things Must Pass voto 8
In lizza come miglior solista beatlesiano. Nonostante Run Of The Mill sia rovinata da Spector.
The Concert For Bangladesh voto 4
Che m'importa di sentire Dylan starnazzare e 800 minuti di musica indiana? In compenso, Awaiting On You All migliora dal vivo.
Living In The Material World voto 5
L'album delle ballate pianistiche tetre, depresse e predicatorie. Da non perdere. Brani da ricordare: Give Me Love, Try Some Buy Some, The Light That Has Lighted The World, in cui apparentemente si riferisce a chi lo critica personalmente con questa descrizione " So hateful of anyone that is happy or 'free' ". Solo che non è mai apparso infelice quanto in questo album. La title-track ha un'interessante giustapposizione musicale occidentale-orientale.
Dark Horse 5,5
L'album frammentario rauco post-separazione. Qualche brano valido circondato da irritanti jingle hare krishna e la peggiore cover di Bye Bye Love mai fatta. A me piace la voce rauca nella title-track. Di certo migliore di molte sue interpretazione con la "voce pulita".
Extra Texture 4,5
L'album fangoso. Una marea di brani sbiaditi, vischiosi e senza nerbo, ad eccezione del singolo You, originariamente scritto per Ronnie Spector, e in cui Harrison sembra si stia uccidendo la faringe per arrivare alle note più alte. Un'altra ballata pianisitica da suicidio in stile LITMW è in realtà uno de brani migliori, The Answer's At The End, con una bella parte di piano di David Foster. Chiunque sia.
Thirty Three & 1/3 voto 4,5
La sensazione generale dell'album è piuttosto solare. Inizia con - finalmente - un brano di una certa forza, guarnita di basso-spaccatutto, Woman Don't You Cry For Me. Il resto è una poltiglia di musichetta incosistente. Ma solare! C'è anche Crackerbox Palace.
George Harrison voto 5,5
Album idilliaco. E i brani hanno pure una certa consistenza. Uno dei suoi pochi album che potrei consigliare. Solo che non mi piace un granchè.
Alcuni suoni su Love Comes To Everyone sono ripugnanti.
Somewhere In England voto 4
Musichetta vacua e senza mordente alla 33 & 1/3. Si salvano All Those Years Ago e Life Itself. Teardrops sembra quasi un clone di This Song.
Gone Troppo voto 4
E insiste! Per la title-track lo si sarebbe dovuto picchiare a sangue.
Si salvano Wake Up My Love e That's The Way It Goes.
Cloud Nine voto 7
L'album del ritorno. Tutto godibile, nonostante qualche eccesso di produzione eighties.
Traveling Wilburys Volume One voto 5,5
L'album dei cinque minchioni che se la spassano.
Best Of Dark Horse – 1976-1989 voto 6
Contiene buona parte delle canzoni fondamentali, e alcuni buoni inediti come Cheer Down e Cocakamamie Business.
Traveling Wilburys Volume Three voto 4,5
Difficile ripetere la spontaneità del primo.
Live In Japan voto 5
Sono stato generoso. Non mi piacciono gli album dal vivo.
Brainwashed voto 5
L'album della commozione. Tanto che gli ho dato mezzo voto in più

(come tutti).


Edit:

in seguito al riascolto tolto un punto a
All Things Must Pass, voto 7-
Disco che in definitiva mi sta sempre più antipatico, ha una valanga di canzoni che per quanto carine suonano tutte uguali, molto carine quanto dolciastre e appiccicose e tanto, troppo radiose, e hanno testi sdolcinati che non vanno da nessuna parte, e quando si decide a scrivere qualcosa di diverso tende verso la predica, cosa che comunque non raggiunge le perverse vette di Living In The Disgusting World.
E gli arrangiamenti di Spector continuano ad appesantire e rovinare almeno un paio di canzoni. E Isn't It A Pity è un po' uno strazio, "diciamocelo". E la title-track mi provoca convulsioni, voltastomaco e forfora.
Tutto qui.
Ultima modifica di guido il sabato 24/02/2007 18:38:32, modificato 7 volte in totale.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda maccamania » sabato 20/01/2007 18:27:43

Vabbè, sono rimbambito. Non avevo mai fatto classifica per George, rimedio ora.

Wonderwall Music: 4,5
Non sono riuscito ad ascoltarlo tutto insieme, mai. Alcune tracce sono carucce (Wonderwall To Be There o Red Lady Too, la migliore per me) ma altre, tipo Crying, Fantasy Sequins o Microbes, sono inascoltabili. Si poteva fare meglio, perchè l'idea non sera malvagia;

All Things Must Pass: 9,5
Capolavoro. Il migliore album post-Beatles dei 4. Nonostante Spector e nonostante It's Johnny's Birthday. Tranne If Not For You e Apple Scruffs (comunque decenti) siamo su altissimi livelli. Non faccio l'elenco delle canzoni per cui stravedo perchè sono troppe (la title track è la mia canzone di George preferita). Come godo;

Concert For Bangladesh: 6,5
Concordo col buon Guido La Vespa: se non ci fosse stato Dylan e la Dhun avrebbe preso un bel voto. Notevole Bangla Desh e, perchè no, It Don't Come Easy accelerata;

Living In The Material World: 8,5
Altro grande disco. The Light That Has Lighted The Wolrd svetta su grandissimi livelli, Give Me Love idem. Ottime anche Try Some Buy Some e The Day The World Gets 'Round. Tutto il resto abbondantissimamente sufficiente. E non è ne' depresso ne' infelice, ma meditativo;

Thirty Three & 1/3: 5
Mi è scaduto negli ultimi tempi perchè ho visto che non c'è nessun brano che mi colpisce. Sono tutte canzoni carine (Dear One e This Song in particolare), ma ho l'impressione che a tutte manchi quel qualcosa per arrivare al 6. Si doveva impegnare di più;

George Harrison: 7,5
Torniamo a cose buone. Faster, Blow Away e Here Comes The Moon sono i picchi positivissimi. Not Guilty è l'unica dell'album che skippo, appena sufficienti Soft Touch e Soft-Hearted Hana, il resto tutto buono. Ma quant'è bello l'ammmore;

Somewhere In England: 5
Poca, ma poca ispirazione. Se la migliore, per me, è una cover (comunque ottima, Baltimore Oriole) non è certo un buon segno. Stupidine Teardrops e That Wich I Have Lost, come tributo a Lennon mi aspettavo molto di più di All Those Years Ago. Il resto naviga nel discreto, ma non arriva al voto positivo;

Gone Troppo: 6,5
Disco da molti trattato male, troppo male. Mystical One e That's The Way It Goes sono molto buone (la seconda sembra scritta apposta per un tizio che conosco). Divertente Really Love You, decente il resto. In alcuni passaggi (sopratutto vocali) si intravedono le sabbie mobili di Press To Play;

Cloud Nine: 8
La luce alla fine del tunnel: bentornato George. Fantastica That's What It Takes, ottime la title track, Fish On The Sand e, anche se bonus track, Shangai Surprise. Bene anche tutto il resto, anche se Just For Today sembra un pesce fuor d'acqua. La vecchia guardia torna a ruggire;

Live In Japan: 7,5
Purtroppo, ad oggi, è l'unico live di George che abbiamo. Something (sopratutto l'intro) fantasica, bella What Is Life, I Want To To Tell You nella versione che più mi piace in assoluto. Negativi i cori di All Those Years Ago e la scelta di alcuni brani (tipo Old Brown Shoes), ne aveva di molto migliori come solista;

Brainwashed: 7
Forse, per ragioni "sentimentali", non riesco ad avere con questo album il feeling che meriterebbe. Molto buone Pisces Fish e P2 Vatican Blues. Il resto tutto ampiamente sufficiente. By.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda Ybgir Ronaele » sabato 20/01/2007 18:47:34

maccamania ha scritto:Live In Japan: 7,5
Purtroppo, ad oggi, è l'unico live di George che abbiamo.


E The Concert For Bangladesh cos'è?
It's awfully considerate of you to think of me here

A Hard Day's Night FUN club, tessera n.03
Club "AMICI DI MUMBO", tessera n.06
Avatar utente
Ybgir Ronaele
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9341
Iscritto il: lunedì 22/03/2004 14:59:44
Località: Cavendish Avenue......................... San Giorgio Su Legnano -Milano-
Beatle preferito: Paul

Messaggioda guido » sabato 20/01/2007 18:50:08

maccamania ha scritto:E non è ne' depresso ne' infelice, ma meditativo;


Dev'essere per questo che la voce è una delle più lamentose che abbia mai sentito.

Evidentemente meditava troppo.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda maccamania » sabato 20/01/2007 19:15:29

Ybgir Ronaele ha scritto:
maccamania ha scritto:Live In Japan: 7,5
Purtroppo, ad oggi, è l'unico live di George che abbiamo.


E The Concert For Bangladesh cos'è?

Parlo di concerto completo. Se andiamo a vedere, nel Concert For Bangladesh George canta otto canzoni e mezzo.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda maccamania » sabato 20/01/2007 19:16:13

guido ha scritto:
maccamania ha scritto:E non è ne' depresso ne' infelice, ma meditativo;


Dev'essere per questo che la voce è una delle più lamentose che abbia mai sentito.

Evidentemente meditava troppo.

Evidentemente Patty la pensava come te.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda guido » sabato 20/01/2007 19:31:27

Non sono attratto da Eric Clapton.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda Dr.Ebasta » domenica 21/01/2007 05:46:11

Wonderwall Music voto 5
L'ultima volta che ricordo di averlo messo su era perchè avevo preso un take away al ristorante indiano e non volevo farmi mancare nulla. Qualche lampo qua e là, peraltro di breve durata ed intensità non basta a risvegliarsi da un torpore generalizzato.

Electronic Sounds voto 0
Al livello di roba come Two Virgins. Meno spocchioso, ma con l'aggravante imperdonabile di non aver messo Pattie nuda in copertina.

All Things Must Pass voto 9,5
Un disco clamoroso.
Probabilmente gliene preferisco altri in senso assoluto (es. Revolver) per una maggiore varietà di contenuti a parità di qualità proposta.
Non credo che le jam possano contribuire ad abbassare la sua valutazione, visto che il materiale rimanente è già in quantità eccedente gli standard. Detto ciò, se al posto di quelle avesse messo sul terzo disco altre canzoni su cui stava lavorando al momento (es: I Live for You, Window Window, Not Guilty, Woman Don't You Cry For Me, Mother Divine, Cosmic Empire, Circles, Beautiful Girl ed altre ancora) lo considererei senza patemi il miglior disco di sempre. Al valore della varietà c'è un limite.

The Concert For Bangladesh voto 6,5
Effettivamente risente troppo degli eccessivi latrati Dylaniani e di altri pezzi di scarso interesse, ma adoro Bangla Dhun (l'indianata di 20 minuti, solo per ascoltare la quale a volte tiravo giù il disco -poi l'ho scaricata-).
Di Wah Wah non ho mai sentito una versione live che riesca a rendere la magnificenza di quella di studio, quindi eviterò di valutare il fatto che venga mal resa. Al contrario Bangla Desh si trasforma da una nenia ammosciante in una furiosa cavalcata a briglie sciolte. Splendida chiusura per il concerto, e highlight di rilievo nella carriera di George.

Living In The Material World voto 7
In effetti in fondo è tedioso. Ma ha dei pezzi che non sono solo buoni, sono dannatamente buoni. A partire dalla sublime Give Me Love (probabilmente la sua ballad più bella, Beatles inclusi), passando per la magnifica e struggente Don't Let Me Wait Too Long e la sentita Try Some Buy Some. Ci sono altre buone idee melodiche, ma il disco risente di un clima piuttosto monocorde e grave.

Dark Horse 6
Siccome la voce manca, apre con un bel pezzo strumentale. Il primo lato risulta altrimenti piuttosto (se non del tutto) trascurabile. Si riprende nel secondo, tirando fuori un paio di pezzi energetici ed una cantilena che se non altro intrattiene per un buon minuto.

Extra Texture 6
Lo stile è blueseggiante, la formula è ricavata in pieno dal disco precedente: una bella canzone d'apertura, un primo lato fatto di canzoni costruite con criterio, ma perlopiù prive di interesse, ed una ripresa decisa nel secondo. Come il precedente raggiunge la sufficienza per mancanza di veri e propri motivi di offesa all'apparato auricolare.

Thirty Three & 1/3 voto 8
Sono dieci canzoni. E sono tutte memorabili. Risulta anche più vario dei dischi precedenti, senza trascurare di presentare pezzi di rilievo (le già citate Woman Don't You Cry For Me e Beautiful Girl ad esempio, di certo migliori dei 2-3 singoli dai "buffi video"). Un piacere da ascoltare.

George Harrison voto 7,5
Come dare un voto anche solo sufficiente a dischi nei quali la voglia di skippare è nulla o quasi? L'atmosfera è quella di una spiaggia hawaiiana al tramonto, un tentativo palese, ma dannatamente ben riuscito. Prende meno del disco precedente più che altro a causa di piccole cose qua e là (Blow Away, eccellente ma troppo lunga, Not Guilty e Faster non convincono fino in fondo).

Somewhere In England voto 5,5
I discografici gli fanno togliere quattro canzoni dal disco originale, peraltro non brutte (specialmente Lay His Head). E lui è costretto a mettere roba come That Which I Have Lost. Non sarebbe male Baltimore Oriole, ma neanche è sua. La canzone dedica che sapete è bella, ma è un po' pochino, e stavolta -nonostante le buone idee melodiche non manchino- skippare è una tentazione forse irresistibile.

Gone Troppo voto 7--
Ok, è sgraziato, Ma divertente. La title track è divertente. I Really Love You diciamo che è divertente. Lo è Wake Up My Love a suo modo, e anche Dream Away, sebbene in modo già più discutibile. Lo è se vogliamo anche il fatto che durante l'assolo di Unknown Delight George si accorga di stare replicando quello di Something e riesca a correggersi in qualche modo.
Circles rovina il divertimento, proponendosi con il suo allegro arrangiamento per rimpiazzare la ben meno lugubre Marcia Funebre in qualsiasi cerimonia luttuosa. Mio fratello cova ancora il progetto di girarne un videoclip comprensivo di villaggio fantasma di notte, con impiccati penzolanti all'orizzonte appena scossi dal gelido vento.
Nel mezzo tuttavia c'è Mystical One, che non è divertente, ma è meravigliosa, senza appello.

Cloud Nine voto 7+
Studiato a tavolino per non fallire. Infatti non fallisce. Un paio di cose le skippo, ma la qualità è sempre medio-alta. When We Was Fab è imprescindibile. Pare che tra le bonus tracks della nuova edizione ci sia anche Shangai Surprise. Se così è, compratelo.

Traveling Wilburys Volume One voto 6
Comprate anche questo già che ci state.

Traveling Wilburys Volume Three voto 5
Questo invece no. 7 Deadly Sins è null'altro che This Boy cantata da una cornacchia. Tanto John e Paul erano morti, e a George non sembrava importare. Ringo pare abbia provato a protestare, ma è scappato via mentre i quattro Wilburys ancora in vita gli sputavano noccioli di olive, scherzandolo apertamente.

Live In Japan voto 6,5
L'utilità degli album live è dubbia, come sempre. Ma è doppio, e c'è la scarsamente reperibile Cheer Down.

Brainwashed voto 6,5
Come ai bei tempi, album coerentemente compatto, però senile. Un po' come Chaos & Creation insomma, del quale è però migliore. Any Road è un instant classic, il resto va dal decente al buono. Sorprende in parte la title track, non del tutto in positivo, ma le sorprese negli album senili in genere sono escluse a priori.
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Messaggioda maccamania » domenica 21/01/2007 13:12:48

Dr.Ebasta ha scritto:...Cloud Nine...

...Pare che tra le bonus tracks della nuova edizione ci sia anche Shangai Surprise. Se così è, compratelo...

Si, è proprio così. :)
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda TroubleMan » domenica 21/01/2007 20:30:03

Conosco poche cose di George solista e una grossa percentuale di quelle che conosco le ho ascoltate poco o distrattamente. Non mi sembra il caso di sparare voti a casaccio su quelle robe. Posso dare voto solo a due dischi.

All Things Must Pass - 10
Un triplo cd della madonna. Una specie di orgasmo in seguito al rilascio dalla prigione beatlesiana. Direi che vince tranquillamente il confronto tra i quattro dischi di debutto beatle-solisti. Valore storico immane e qualità effettiva delle canzoni incredibile.

The Concert For Bangla Desh - 10
Adoro questa cosa per una serie di motivi. Per George in grandissima forma. Per Clapton che se ne sta a suonare in un angolo per tutto il concerto come fosse un sessionman qualsiasi. Per il fine benefico della cosa e per l'assenza dell'atmosfera alla we are the world. Per Dylan gigantesco che dopo il periodo di silenzio va lì e gli spara una performance da brividi. Perchè ascoltando il disco sembra di non poter credere a quello che è accaduto quella notte.
some more blues
La mia pagina su last.fm
We thought we could sit forever in fun
Our chances really was a million to one.
Avatar utente
TroubleMan
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 630
Iscritto il: sabato 28/06/2003 23:17:57
Località: Nowhere LadyLand

Messaggioda guido » domenica 21/01/2007 22:00:18

Che per problemi vari il ricavato non è giunto a destinazione.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda Cristiano » domenica 21/01/2007 22:13:36

L'incasso dei due concerti è arrivato subito all'UNICEF, come testimoniato dall'assegno riprodotto nel cofanetto vinilico originale.

I restanti fondi -gli stratosferici proventi dell'album triplo e del film- ci hanno messo svariati anni (Allen Klein è stato pure condannato per averli "trattenuti" indebitamente, se non ricordo male), ma alla fine sono arrivati a destinazione.

Idem dicasi per la recente ristampa del tutto su CD e DVD.

Quello che non sapevo, e che ho appreso poche settimane fa, è che anche Joan Baez ha scritto e pubblicato una canzone a riguardo, intitolata appunto Song of Bangla Desh, sull'album "Come From The Shadows" del 1972.

Continuate pure, fine ot.


Cristiano
BACK TO MONO !!
Avatar utente
Cristiano
Fab4Admin
Fab4Admin
 
Messaggi: 11481
Iscritto il: mercoledì 17/03/2004 00:08:46
Località: 3 Savile Row, London
Beatle preferito: George

Messaggioda maccamania » lunedì 22/01/2007 16:22:16

Continua tu, invece! :wink:

A quando i tuoi commenti? :)
Ultima modifica di maccamania il lunedì 22/01/2007 16:35:47, modificato 1 volta in totale.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda Andrea » lunedì 22/01/2007 16:27:45

Se ho tempo di riascoltare qualche album, potrei pensare di mettere anche i miei voti commentati.
Avatar utente
Andrea
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5204
Iscritto il: martedì 16/03/2004 22:39:52
Località: Cosenza

Prossimo

Torna a My Sweet George

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron