Voti e commenti ad album e singoli di P. McCartney 1980-1989

Il forum dedicato alla vita ed alla musica di Paul McCartney.

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

Voti e commenti ad album e singoli di P. McCartney 1980-1989

Messaggioda guido » mercoledì 07/02/2007 19:08:14

Se volete fare pure questo, eccovi la solita pappardella.

Come da titolo, in questo topic potete accatastare in un vostro post (che quindi potrete editare in caso di eventuali aggiunte) voti a tutti gli album e singoli di McCartney pubblicati originariamente tra il 1980 e il 1989 che conoscete e, se vi sentite particolarmente ispirati, anche a quelli che non conoscete - il tutto seguito da un breve commento che esplica sinteticamente la vostra opinione sull'album e su quanto faccia inverosimilmente schifo, e/o su quello che significa e/o sulle sensazioni che veicola. Ripeto, senza indulgere in recensioni troppo approfondite, ma limitandosi a qualche riga.
Leggere solamente una cifra a fianco di un titolo, non è particolarmente interessante.

Di questo perido fa parte anche Choba B CCCP o come si chiama.

I voti vanno considerati in senso generale, non solo nell'ottica degli album di P.M., e possono andare da 0 a 10, o da un asterisco (*) ad un massimo di cinque.

Perchè mai privarvi della soddisfazione di mettere uno zero.
Ultima modifica di guido il mercoledì 02/05/2007 21:14:54, modificato 1 volta in totale.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

voti

Messaggioda Titaniumman » giovedì 08/02/2007 12:56:13

MCCARTNEY II: 7,5 Molti lo odiano, io gli sono affezionato perché la mia passione per Paul solista è partita da Waterfalls. E poi, a ben guardare: Coming up, temporary secretary, waterfalls, one of these days... C'è chi 4 canzoni così non le scrive in 30 anni di carriera!

TUG OF WAR: 8,5: album profondo, maturo, ben prodotto. Paul stesso ha deciso di non inserire bonus tracks nelle riedizioni cd per non modificare un prodotto perfetto. Capolavoro del disco: Tug of war. E poi mi ricorda un periodo fantastico, estate 82, i mondiali.

PIPES OF PEACE: 6: anche qui, Paul riesce a sfoderare il solito grande classico (Pipes of peace), ma il resto del disco evidenzia l'inizio di un periodo poco ispirato

BROAD STREET 7: se lo si considera una specie di raccolta, non è male. Scusate se mi ripeto: altro grande classico, paul ne scrive con la naturalezza con cui un altro mangerebbe una caramella (give my regards...). arrangiamenti ottimi

PRESS TO PLAY: 5 sovraprodotto in maniera fastidiosa! Peccato perché le perle non mancano (Only love remains, angry, feel the sun)... Esiste tra l'altro una versione di feel the sun mai pubblicata, ed è molto migliore e più completa di quella presente in press to play

ALL THE BEST: 8 sintesi perfetta dei successi commerciali coi wings e da solo. Ottimo per chi non è esperto e vuole farsi un'idea

CHOBA B CCCP: 5,5: Non è brutto, ma non mi piace perchè da Paul non mi aspetto le cover: voglio le sue canzoni!!!

FLOWERS IN THE DIRT: 8,5: fuori dalla crisi!!! Come lato 1 è uno dei milgiori dischi che abbia mai sentito: la sequenza Distractions-we got married- put it there è da brividi! peccato per lo scadimento del lato 2 e per l'esclusione nella versione originale di 'loveliest thing'
Titaniumman
Fab4Newbie
Fab4Newbie
 
Messaggi: 41
Iscritto il: martedì 18/05/2004 14:31:08
Località: Milano

Messaggioda maccamania » giovedì 08/02/2007 13:32:09

McCartney II 8,5
Va bene, inondatelo di insulti. Il più grande delitto è che non è come Paul l'avrebbe voluto: spero che un giorno possa uscire con le varie Blue Sway, You Know I'll Get You Baby e compagnia. Grandioso lo stesso;

Tug Of War 8
Sceso leggermente nella mia classifica, ma comunque resta un ottimo lavoro. La title track e Wanderlust svettano, il resto tutto molto buono, tranne What's That You're Doing, non all'altezza degli altri brani ma neanche una porcheria;

Pipes Of Peace 3,5
Per me è il peggior album di Paul. Pieno di autentica rumenta. Nonostante l'ottima title track e qualche brano più che dignitoso (The Other Me e Through Our Love), il resto è quasi tutta autentica schifezza. Le bonus track avrebbero fatto alzare di un punto il voto;

Give My Regards To Broad Street 5,5
Quasi inutile. Ma almeno ha No More Lonely Nights. Abominevole The Long And Winding Road mozzata.

Press To Play 4,5
Ottimo da sentire in macchina, ma solo li. Arrangiamenti imbarazzanti e voci da linciaggio coprono quasi interamente un album che altrimenti sarebbe stato da sufficenza piena. Alcuni brani (Angry, Pretty Little Head e However Absurd) sarebbero stati odiosi in tutte le salse possibile. Ma mettere Once Upon A Long Ago direttamente, no?

All The Best 5
Voto politico data l'inutilità per chi ha gli album.

Choba B CCCP 7,5
Oh Yes. Mi piace tantissimo questo disco. Energia pura. Si spara le penultime cartucce di voce, ma lo fa benissimo. Apparte I'm In Love Again e Summertime che non digerisco, tutto è più che buono. E quella Lucille...*__*

Flowers In The Dirt 9,5
Il mio disco di Paul preferito. Figure Of Eight doveva essere un po' più aggressiva (si rifarà in Tripping). Non c'è un brano che skippo, tutto scorre con grande ammore. W Elvis Costello. Ah, se avesse inserito anche le bonus track...si, anche Ou Est Le Soleil, ma in coda a tutto.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda guido » giovedì 08/02/2007 13:55:48

maccamania ha scritto:Press To Play 4,5
Ma mettere Once Upon A Long Ago direttamente, no?


Un letamaio non mi pare il luogo più adatto in cui esporre un'opera d'arte.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda Ybgir Ronaele » giovedì 08/02/2007 14:11:11

E comunque fu composta dopo che l'album venne pubblicato.
Quindi Paul non sarebbe riuscito ad inserirla neanche volendo...
It's awfully considerate of you to think of me here

A Hard Day's Night FUN club, tessera n.03
Club "AMICI DI MUMBO", tessera n.06
Avatar utente
Ybgir Ronaele
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9341
Iscritto il: lunedì 22/03/2004 14:59:44
Località: Cavendish Avenue......................... San Giorgio Su Legnano -Milano-
Beatle preferito: Paul

Messaggioda maccamania » giovedì 08/02/2007 14:12:57

Poteva aspettare.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda PaulRamon66 » giovedì 08/02/2007 14:39:29

McCartney II 7-
I vari "oohh" con cui fa il verso a se' stesso come beatle in "Coming Up" dimostrano la gioia e la spensieratezza con cui Paolino ha inciso questo album. Temporary Secretary è ipnotica, Bogey Music intrigante, Coming Up però, svetta su tutto.

Tug Of War 8,5
Ottimo album, valorizzato dal lavoro di cesello svolto da George Martin. "Here Today" vale da sola tutto l'album. Mi piace tantissimo il duetto con Carl Perkins, ed anche "Take It Away" e "Wanderlust" meritano una citazione. Iniziano le collaborazioni ed i duetti, si parte alla grande con Stevie Wonder, purtroppo più avanti arriverà Michael Jackson...

Pipes Of Peace 5-
Sono da salvare "Keep under Cover" e "the Other Me", però dopo Tug Of War ci si aspettava qualcosa di più. Perchè rovinare "So Bad", cantandola tutta in falsetto??? Ricordo il mio pensiero dell'epoca, dopo il primo ascolto del vinile: "...tutto qui?...ma davvero è la stessa persona che ha composto Yesterday oppure questo qui è William Campbell?..."

Give My Regards To Broad Street 4,5
Non ho mai amato particolarmente questo album. Nonostante i brani siano pezzi del macca, fatico tantissimo ad ascoltarli in queste versioni, senza gli altri tre "scarrafoni"... Il film stesso non può essere definito un classico della cinematografia mondiale... la copertina dell'album...

Press To Play 4,5
Pretty Little Head è decisamente irritante. Viene da pensare, "ma se non hai pezzi decenti pronti, perchè incidi un disco? Cavolo sei Paul McCartney, mica l'ultimo pirlotto!!..." Ce ne era una buona, "It's Not True", ma all'epoca era il lato "B" del singolo e, per non alzare la media dell'album, non era presente nell'LP...

All The Best 5
Non se ne sentiva la necessità, c'era già "Wings Greatest"...

Choba B CCCP 7,5
Mi piace da morire!!!! Nel terrore che si rovinasse il vinile, all'epoca ne comprai due copie. Quando voglio sentire Paul che fa del buon vecchio rock and roll, è il disco che preferisco. Dopo il 25° ascolto consecutivo di "Don't Get Around Much Anymore", i miei minacciarono di smontarmi lo stereo...

Flowers In The Dirt 9,5
Signori, è di nuovo tra noi Sir Paul McCartney!!!!!
E' un album fantastico, impreziosito dalla collaborazione con Elvis Costello e dalla produzione sempre ben calibrata di George Martin. Il tour successivo all'album ha visto Paul accompagnato dalla sua miglior band di sempre. "Figure Of Eight" può confrontarsi con "Back In USSR", secondo me...
Un uomo apparve su una torta fiammeggiante e disse loro: "D'ora in poi vi chiamerete Beatles con una a". "Grazie, Signor Uomo", risposero loro, ringraziandolo".

"I'm the man on the Flaming Pie"
Avatar utente
PaulRamon66
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1116
Iscritto il: mercoledì 09/03/2005 16:03:43
Località: ROMA (periferia di Liddypool..)
Beatle preferito: Paul

Messaggioda guido » giovedì 08/02/2007 15:09:26

Non c'è George Martin su Flowers In The Dirt...

(al massimo avrà fatto l'arrangiamento per Puttithere)

In Flowers usa 847 produttori diversi per ogni canzone, compreso sè stesso.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda maccamania » giovedì 08/02/2007 15:12:21

Secondo Macca-Central, di Martin non c'è traccia nel disco.

Flowers In The Dirt:

Producer: Paul McCartney, Mitchell Froom, Neil Dorfsman, Elvis Costello, Steve Lipson, Trevor Horn, David Foster, Tchad Blake, Ross Cullum, Chris Hughes, Phil Ramone.

E nello specifico Put It There:

Producers: Paul McCartney, David Foster.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda PaulRamon66 » giovedì 08/02/2007 15:36:45

...chiedo venia e correggo: il contributo dato da George Martin per Flowers In The Dirt è unicamente l'orchestrazione/arrangiamento di "Put It There".
Thanks :)
Un uomo apparve su una torta fiammeggiante e disse loro: "D'ora in poi vi chiamerete Beatles con una a". "Grazie, Signor Uomo", risposero loro, ringraziandolo".

"I'm the man on the Flaming Pie"
Avatar utente
PaulRamon66
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1116
Iscritto il: mercoledì 09/03/2005 16:03:43
Località: ROMA (periferia di Liddypool..)
Beatle preferito: Paul

Messaggioda guido » giovedì 08/02/2007 20:36:11

maccamania ha scritto:Secondo Macca-Central, di Martin non c'è traccia nel disco.

Flowers In The Dirt:

Producer: Paul McCartney, Mitchell Froom, Neil Dorfsman, Elvis Costello, Steve Lipson, Trevor Horn, David Foster, Tchad Blake, Ross Cullum, Chris Hughes, Phil Ramone.

E nello specifico Put It There:

Producers: Paul McCartney, David Foster.


Arrangiamento, Gigi, arrangiamento, non produzione.

Se guardi le liner notes nella tua confezione originale di Flowers In The Dirt (che sicuramente, sicuramente avrai!) noterai un
"orchestration: George Martin, Paul McCartney"

Mentre come produttore è segnalato in questo caso il solo Paul, anche se c'è la nota "additional production: Neil Dorfsman" - non so dove Macca-Central abbia colto la nozione che sia stato co-prodotto con David Foster. In compenso We Got Married è segnata come McCartney-Foster.
Avranno fatto confusione.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda maccamania » giovedì 08/02/2007 23:24:50

Si si, hai ragione.

Ma sei piffoso.
...anyway you'll never know the many ways I've tried...

Segui Fab4fans su Twitter e Facebook!
Avatar utente
maccamania
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 8947
Iscritto il: venerdì 26/03/2004 23:41:34
Località: your door
Beatle preferito: Paul

Messaggioda Desmond Jones » sabato 10/02/2007 11:17:46

McCartney II: la vendetta
In prigione un giappponese gli regala una pianola e lui inventa Temporary Secretary.
Anche perchè non riusciva ad eseguire le note della pasta barilla.
Bravissimo, voto 5


Tug Of Whore
Torna a far musica come un tempo e se ne esce con un bell'album.
Torna da dove sei venuto, voto 7.5


Pipes Of Piss
Calvalca il successo aggiungendo una componente nuova: il sound anni '80.
L'arte di McCartney e la musica del momento: un mix diabolico.
Appunto, voto 5-


Give My Regards To Bronx Street
Ahi ahi ahi, signor McCartney.
Questo è barare, coglionazzo, barare: voto 5--


Press To Playboy
Qualcosa è andato storto: il mix tra il talento meccartiano e il sound elettronico non si sposano bene: dev'essere stato sicuramente il talento meccartiano, leviamolo.
Genio, voto 5


All Pete Best
Salvato dalla crocerossa, voto 9.5

Chobin B CCCP
Il blocco occcidentale ormai lo derideva, proviamo oltre la cortina di ferro.
Voto 6,5

Flowers In The Dark
Forse non era il talento, ma il sound.
Intelligentone, voto 9+
Ultima modifica di Desmond Jones il sabato 10/02/2007 15:30:17, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Desmond Jones
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 3529
Iscritto il: lunedì 12/05/2003 22:28:03

Messaggioda BlueBird » sabato 10/02/2007 15:16:25

McCartney II
Ricordo che all'epoca dell'acquisto, per sfuggire alla sindrome da "soldi buttati", trovavo conforto nell'inconsistente One of these Days e nella letargica Waterfalls. Poi sono tornato in possesso delle mie facoltà mentali elementari e mi sono fatto una ragione di aver comprato un disco inutile.
Voto: 0 spaccato.

Tug Of War
La scomparsa dello storico partner artistico libera Paul dai freni creativi che si era autoimposto per dieci anni. Le melodie tornano magiche come ai bei tempi. E la presenza di Ringo e Martin alimentano il dolce clima nostalgico che pervade l'album.
Voto: 8.

Pipes Of Peace
Incomprensibile la fretta di pubblicare un disco imperfetto come questo.
Ed è un peccato perchè le premesse per un Tug of War Bis c'erano tutte. La sontuosa title track, le travolgenti Keep under cover e Through our Love, e il sicuro hit nato dal duetto con Jackson. Martin c'è, ma è come se non ci fosse.
Voto: 6 (d'incoraggiamento).

Give My Regards To Broad Street
Un prestesto per cavalcare ancora l'onda della nostalgia. Bellissime le riproposizioni di alcuni classici beatlesiani, inutile quasi tutto il resto.
Fortuna che c'è No More Lonely Nights... E comunque Long & Winding Road è straordinaria.
Voto: 5,5.

Press To Play
Vedi McCartney II. I sintetizzatori gli hanno dato alla testa, ma almeno qui qualche canzone ha provato a scriverla.
Voto: 2.

All The Best
È una raccolta meno inutile di altre. Ignora saggiamente Press to play e propone quasi tutti i singoli mai apparsi su album. E c'è Once Upon a long Ago, il seme della prossima rinascita.
Voto: 7.

Choba B CCCP
Ma che te ne fai di un disco del genere se non sei nato in Unione Sovietica?
Voto: n.c.

Flowers In The Dirt
Evviva, i Beatles son tornati! L'illusione dura solo il tempo di My Brave Face, ma altre perle non mancano. Si spegne un pò nel lato B.
E comunque fa tornare voglia di fare concerti a Sir Paul.
Scusate se è poco.
Voto: 8
Scripta volant.
BlueBird
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1813
Iscritto il: venerdì 15/07/2005 09:49:56

Messaggioda Dr.Ebasta » sabato 10/02/2007 22:25:59

McCartney II 3,5
Una volta lo detestavo. Una questione di pelle, tanto in senso epidermico, quanto in senso di rottura delle stesse (cit.), non a caso contiene perle di puro barbiturico quale Waterfalls, On The Way e diverse altre.
Il giudizio si è un po' addolcito quando ho valutato come in fondo sia l'ultimo disco del "Giovane Paul": l'ultimo animato da quella sorta di spirito che contraddistingueva i suoi lavori precedenti.
Detto ciò, resta un disco davvero brutto. Coming Up oramai mi convince a tutti i livelli, Temporary Secretary è spassosa, Front Parlour potrebbe essere presa di peso ed usata come colonna sonora per un livello di Sonic The Hedgehog (se non si fosse capito, questo è un complimento), ma il resto è dannatamente blando (nei casi migliori - le ballad-) quando non completamente fastidioso.

Tug Of War 8
Il disco della transizione si rivela tra i suoi migliori. La title track, Here Today e The Pound Is Sinking ricordano a tutti perchè i suoi dischi si continuano a comprare a scatola chiusa. E come ai bei tempi abbondano i pezzi minori, ma degni di essere ascoltati ed apprezzati (Take It Away, Ballroom Dancing, Dress Me Up As A Robber ecc.). Poco o nulla di odiabile, a parte alcune ben note melensaggini finali. E parlo solo delle melensaggini, musica esclusa.

Pipes Of Peace 5,5
E alla fine il traghettamento è compiuto.
Paul appare in copertina visibilmente invecchiato, e lo stesso vale per la sua musica, nella quale inizia ad insinuarsi -neanche troppo velato- il mestiere.
Fortunatamente qua e là affiorano pezzi notevoli (title track, Keep Under Cover, Through Our Love), vere e proprie boccate d'aria.
Non che si stia sott'acqua, ma in una stanza chiusa da giorni sì.

Press To Play 5
Ecco un'altra buona risposta alla domanda "canzone che odiavi e che ora ti piace", ossia Pretty Little Head.
E' un disco che preso nel complesso non sta a galla, preso canzone per canzone si guadagna un rinvio a settembre, ma non una vera e propria bocciatura. Footprints è ottima. Only Love Remains fosse stata incisa dai Beatles vanterebbe più cover di Let It Be. Qua e là affiora qualche idea, se si ha la pazienza di ascoltare ripetutamente qualcosa di non troppo gentile alle orecchie.

All The Best S.V.
Non ce l'ho, non intendo comprarlo e non ho nulla da dire al riguardo escluso il fatto che odio la copertina.

Choba B CCCP S.V.
Stesso discorso per il disco precedente, ma sostituite "odio" con "detesto", e "la copertina" con "l'idea".

Flowers In The Dirt 8
Disco spesso valutato oltre misura, probabilmente per il fatto che lo si mette su e c'è una canzone bella dietro l'altra. E bambini e non in coro fanno "Oooooh" (come per Venus and Mars insomma).
Ma come quel disco, disposizione furba a parte, i pezzi eccellenti non mancano. E trovarne così tanti è cosa rara.
L'ultimo grande disco di Paul. Ci voleva Costello, più come confronto e stimolo che come contributo materiale ai brani (anche se il bridge di My Brave Face la eleva da buon pezzo a pezzo eccellente).
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Prossimo

Torna a Let It Paul

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron