David Bowie

La musica e gli artisti che amiamo.

Moderatori: MrTwoOfUs, agrasso, Cristiano, John Paul

David Bowie

Messaggioda Van Guard » domenica 20/05/2007 02:14:55

Ciao FAB4FANS!.. :D

Volevo chiederevi.. ..che ne pensate di David Bowie?..
Van Guard
Fab4Newbie
Fab4Newbie
 
Messaggi: 3
Iscritto il: domenica 01/04/2007 10:55:39

Messaggioda Street Blackburn Hole » domenica 20/05/2007 08:29:38

Un simpatico ragazzaccio!
'nk' e guà...
Avatar utente
Street Blackburn Hole
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2355
Iscritto il: venerdì 01/07/2005 17:25:56
Località: Lancashire

Messaggioda guido » domenica 20/05/2007 10:36:09

Mi è piaciuta la sua esibizione dell'altra settimana, quando ha ricevuto un lecca lecca in un occhio.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda Andrea » domenica 20/05/2007 16:51:55

Uno dei più grandi ed innovatori songwriter di sempre.

Mi sembra abbastanza.
Avatar utente
Andrea
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5204
Iscritto il: martedì 16/03/2004 22:39:52
Località: Cosenza

Messaggioda Dr.Ebasta » domenica 20/05/2007 19:59:51

Sull'innovazione non credo di essere d'accordo.
Ma amo molto il suo innato talento per la melodia e il suo eclettismo finalizzato. Quest'ultimo forse il suo più grande merito.
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Messaggioda Andrea » domenica 20/05/2007 20:40:08

Dr.Ebasta ha scritto:Sull'innovazione non credo di essere d'accordo.
Ma amo molto il suo innato talento per la melodia e il suo eclettismo finalizzato. Quest'ultimo forse il suo più grande merito.
Vabbè..l'aver praticamente inventato il glam rock e la new wave è poco?
Per non parlare poi delle sue innovazioni visive nel rock.
Avatar utente
Andrea
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5204
Iscritto il: martedì 16/03/2004 22:39:52
Località: Cosenza

Messaggioda Dr.Ebasta » domenica 20/05/2007 20:54:33

Non lo sarebbe, se solo l'avesse fatto.
Più che un precursore è stato (ad esempio nel caso del glam) la persona che ne ha incarnato l'immagine più riconosciuta e più visibile, contribuendo a rendere famoso il fenomeno. Con la new wave propriamente detta ha credo poco a che fare.
Per quanto riguarda le "innovazioni visive" credo dovresti spiegarti meglio.
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Messaggioda guido » domenica 20/05/2007 21:11:25

Io ho inventato il do maggiore.
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda Ybgir Ronaele » lunedì 21/05/2007 12:51:17

E' uno dei miei idoli.

Direi che pezzi come Life On Mars? o Lady Stardust parlino da soli...
It's awfully considerate of you to think of me here

A Hard Day's Night FUN club, tessera n.03
Club "AMICI DI MUMBO", tessera n.06
Avatar utente
Ybgir Ronaele
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 9341
Iscritto il: lunedì 22/03/2004 14:59:44
Località: Cavendish Avenue......................... San Giorgio Su Legnano -Milano-
Beatle preferito: Paul

Messaggioda Andrea » lunedì 21/05/2007 16:33:06

Dr.Ebasta ha scritto:. Con la new wave propriamente detta ha credo poco a che fare.
Per quanto riguarda le "innovazioni visive" credo dovresti spiegarti meglio.
Direi che Low ed Heroes sono considerati notoriamente dei dischi "seminali" per la nascita della new wave...

Per non parlare poi dell'importanza iconica e figurativa delle sue messe in scena rock. Ma mi sembra sinceramente di parlare di banalità e cose risapute...mah
Avatar utente
Andrea
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5204
Iscritto il: martedì 16/03/2004 22:39:52
Località: Cosenza

Messaggioda guido » lunedì 21/05/2007 16:43:35

"Bella spiegazione".
guido
Fab4Guru
Fab4Guru
 
Messaggi: 587
Iscritto il: domenica 14/01/2007 17:24:00

Messaggioda Street Blackburn Hole » lunedì 21/05/2007 17:39:32

Per inquadrare il fenomeno può aiutare Wikipedia. Non è la Bibbia, ma aiuta.

Il Glam Rock (o Glitter Rock), è un genere di Rock & Roll popolare negli anni settanta, soprattutto nel Regno Unito e nelle grandi città statunitensi quali New York, Detroit.

Il genere prende il nome dall'abbigliamento "Glamour", ovvero un look curato, colorato e vistoso che caratterizzava gli esponenti del genere.

Era un fenomeno principalmente britannico, ed il picco di massima popolarità fu tra il 1971 e il 1973, reso famoso da artisti come Slade, David Bowie, Gary Glitter, T-Rex, Queen, Sweet. Negli Stati Uniti, il genere ebbe meno presa, tuttavia era molto presente, con gruppi newyorkesi come Kiss, New York Dolls, o Detroit con gruppi come Iggy Pop, Alice Cooper ed altri.

Il genere si distingue soprattutto per i costumi di scena degli artisti, realizzati usando stagnole, lustrini, paillettes, borchie ed altri oggetti appariscenti e luccicanti, comunque non molto diversi da quelli adoperati da Liberace o Elvis Presley ed altri artisti rock & roll durante le loro esibizioni nei locali. L'esempio più eclatante è David Bowie nella fase "Ziggy Stardust" e "Aladdin Sane".

Gli artisti dimostravano spesso un'ambiguità sessuale; Bowie, ad esempio, affermò apertamente di essere bisessuale. Tutto ciò aprì le porte anche ad artisti gay come Jobriath.

I testi trattavano di rivoluzione giovanile (come il brano dei T-Rex "Children of the Revolution" o "Teenage Rampage" degli Sweet), o di amore, sesso, divertimento e fama.

Tra i capostipiti del glam rock sono spesso indicati Marc Bolan, chitarrista, cantante e leader dei T-Rex, o David Bowie.

Altri importanti esponenti furono gli Slade, Mud, Gary Glitter, Sweet, Mott the Hoople, Queen e i primi Roxy Music con Brian Eno.

Negli Stati Uniti il glam rock era maggiormente rappresentato dai New York Dolls, un gruppo notevolmente influenzato dal rock & roll dei Rolling Stones ma dal sound più sporco; sono infatti riconosciuti tra i gruppi Proto-punk e Glam Punk più rappresentativi, oltre ad essere tra i massimi ispiratori del Punk rock.

Durante i primi anni settanta, sempre negli Stati Uniti, cominciarono ad emergere artisti provenienti dall'area di Detroit, come Iggy Pop, anch'esso riconosciuto come uno degli artisti Proto-punk e Glam Punk più rappresentativi, e Alice Cooper, che fu tra i primi ad ispirare il tipico look glam, ma con un tocco di macabro; Cooper costituisce infatti uno dei maggiori esponenti dello Shock Rock.



E in effetti è un fenomeno per lo più anglo-americano. Se si dovesse, ad esempio, trovare qualcosa di simile in Italia, mi verrebbe in mente il primo Renato Zero; ma con molti, molti distinguo e precisazioni.
'nk' e guà...
Avatar utente
Street Blackburn Hole
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2355
Iscritto il: venerdì 01/07/2005 17:25:56
Località: Lancashire

Messaggioda Dr.Ebasta » lunedì 21/05/2007 23:53:42

"Meravigliosa spiegazione" direi invece.

Forse non è ben chiaro il concetto di New Wave, anche perchè solo in questo caso si può pensare che qualcuno se la sia "praticamente inventata" (cit.). Anzi direi che di certo il concetto non è chiaro, visto che tende ad inglobare una tale quantità di artisti e di movimenti musicali così diversi da trovarsi spesso agli antipodi, accomunati più che altro da una particolare dimensione cronologica e da un desiderio di astrarsi dagli schemi cristallizzati che la precedevano.
In questo senso la cosiddetta trilogia berlinese di Bowie può andarsi ad inserire con una certa efficacia nel contesto, senza che necessariamente ciò dia prova della sua innovatività o seminalità (visto che ricordo che è di questo che si sta parlando). Al massimo dà una efficace prova del suo eclettismo e del suo (ben ripagato) coraggio nell'accostarsi ad un artista come Eno.

Per non parlare poi dell'importanza iconica e figurativa delle sue messe in scena rock.

Infatti non ne hai parlato. Continuo a non capire del tutto cosa tu intenda, sebbene tema molto che tu faccia riferimento al modo da lui usato per presentarsi al pubblico.
Uso il verbo temere perchè anche in quel caso si può discutere con pacifico accordo sul livello raggiunto dalle stesso, ma con molto meno su quanto esso non sia stato invece derivativo, "o perlomeno tardivo".
E chi ha accennato a Renato Zero non sbaglia di molto...
Lord Kiss Me Once More, Fill Me With Songs

I wanna get down on my knees and start pleasing Jesus! I wanna feel his salvation all over my face!
Avatar utente
Dr.Ebasta
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 5334
Iscritto il: giovedì 25/11/2004 20:42:27
Località: Ascension Island

Messaggioda Meat Puppet » martedì 22/05/2007 02:42:59

che fantastico topic di spam gratuito.
can't we awaken? or are the forces of life greater than we are?
can't we awaken? must we forever, dear friends, die in our sleep?

Charles Bukowski
Avatar utente
Meat Puppet
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: giovedì 29/12/2005 00:02:12
Beatle preferito: John

Messaggioda Street Blackburn Hole » martedì 22/05/2007 10:04:22

Se glam e new wave fossero solo un problema di presenza scenica innovativa, allora dovremmo metterci dentro anche i primi Genesis che, in quanto a teatralità, non erano secondi a nessuno, almeno per tutta l'era-Gabriel. Ma, come ben tutti sappiamo, non definiamo i Genesis nè new wave, nè tanto meno glam.
Il punto è invece individuare quel retroterra di valori effettivi e/o presunti a cui determinati artisti fanno riferimento. Sono sempre stato dell'idea che un fenomeno culturale viene definito come differente rispetto al passato e interiorizzato solo dopo un po' di tempo; non esiste il gruppo di artisti che si mette a tavolino e dice: "beh, oggi che ci siamo svegliati col piede giusto fondiamo il glam rock". In realtà è come se ci si richiamasse - in maniera consapevole, questo sì - ad un complesso di idee e ad una concezione dell'arte condivisa, ad un "brodo di coltura" comune che, senza soluzione di continuità, nasce, evolve, si modifica.
I King Crimson furono fra i primi ad usare il mellotron nei loro brani, ma non lo usarono per dire: "da ora in poi, tutti coloro che useranno il mellotron dovranno essere classificati come prog-rock". Semplicemente, era funzionale al loro percorso artistico, ad un'espressività nuova, all'urgenza dei tempi che mutavano.
'nk' e guà...
Avatar utente
Street Blackburn Hole
Fab4Fan
Fab4Fan
 
Messaggi: 2355
Iscritto il: venerdì 01/07/2005 17:25:56
Località: Lancashire

Prossimo

Torna a Music Is My Radar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite