L’AMBURGO DEI BEATLES – resoconto di alifib

 

Ed eccovi il resoconto del weekend che Tom ed io abbiamo trascorso ad Amburgo, alla ricerca dei luoghi dei Beatles! Ovviamente abbiamo avuto anche tempo per farci il (lunghissimo) tour della cittaŽ sul bus a due piani e una bella gita in barca sul fiume Elba per vedere il porto di Amburgo, con la nave cargo piuŽ grande del mondo (lunga 360 m, come piuŽdi 3 campi di calcio, davvero impressionante passarci sotto col barchino!) … ed altre belle cose. Ma qui mi concentreroŽ sulla parte che riguarda piuŽ specificamente i Beatles!



Un weekend allŽinsegna dellŽerotismo, in effetti, quello passato ad Amburgo … Una cittaŽ portuale (il secondo porto piuŽ grande dŽEuropa dopo Amsterdam), dove si respira lŽaria torbida delle pause di evasione dei marinai … Il quartiere di San Pauli, con la famosa strada principale, la “Reeperbahn”, eŽ la parte della cittaŽ vicina al porto, dove i fab4 fecero gavetta nei primi anni Ž60, quando ancora non erano famosi …

Per avere unŽidea del tipo di attrazioni che questo quartiere offre, basta lasciare parlare le foto:

http://img81.imageshack.us/img81/6218/0607021837538nx.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/8061/0607021838101nv.jpg
http://img111.imageshack.us/img111/8734/0607021838487qp.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/1502/0607021838598ob.jpg
http://img81.imageshack.us/img81/1961/0607021839298ek.jpg
http://img81.imageshack.us/img81/171/0607021840016ps.jpg
http://img81.imageshack.us/img81/6040/0607021920515om.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/9973/0607021921251sb.jpg
http://img81.imageshack.us/img81/7686/0607021922110ie.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/7731/0607021923515co.jpg
http://img111.imageshack.us/img111/9306/0607021942292ri.jpg
http://img81.imageshack.us/img81/8504/0607021942588cd.jpg
http://img81.imageshack.us/img81/6183/0607021942585dc.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/3633/0607022052276mv.jpg
http://img81.imageshack.us/img81/6625/0607022052593jj.jpg
(Una famosa strada del quartiere San Pauli, la Herbertstrasse, eŽ chiusa in ambo i sensi da unŽalta parete metallica e lŽaccesso eŽ consentito solo agli uomini, come dice il cartello appeso: “Ingresso vietato ai giovani maschi sotto i 18 anni e alle donne”).

Sulla Reeperbahn, nel 2007 dovrebbe essere finalmente ultimata la BEATLES PLATZ , piazza dedicata ai Beatles, il cui progetto mostra un grosso spazio circolare a forma di vecchio vinile con sopra erette le figure dei 4 Beatles (il plastico del progetto proviene dal museo di Amburgo).
Una traversa della Reeperbahn, che si chiama Grosse Freiheit (Grande libertaŽ), ospita cioŽ che resta dei primi 3 locali dove i Beatles suonarono: al numero 36 il Keiserkeller, tuttora attivo. Sulla porta e alle pareti esterne, poster e targhe a ricordo dei fab4:

http://img111.imageshack.us/img111/7551/0607021842585cl.jpg
http://img111.imageshack.us/img111/5222/0607021845032ks.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/3313/0607021847011vr.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/1716/0607021845593fy.jpg

In una stradina interna, si ergeva lo Star Club, di cui non resta nulla piuŽ che una grossa targa sul muro, a ricordo dei Beatles e degli altri gruppi che vi suonarono.
Infine lŽIndra Club, con insegna dellŽepoca, club tuttora attivo, che eŽanche il primissimo (squallido) locale dove i Beatles suonarono, come ricorda una targa posta allŽingresso. DellŽIndra ho anche girato due brevi video, visibili con QuickTime aggiornato (chiedo scusa per il fiatone ma Tom ed io stavamo scappando da un magnaccio):


www.fab4fans.com/Amburgo/indra1.3gp
www.fab4fans.com/Amburgo/indra2.3gp

Nei pressi della Grosse Freiheit, si ergeva un tempo il famoso Bambi Kino, il cinema dove i Beatles alloggiarono, nel loro primissimo tour amburghese, in una cameretta angusta senza finestre comunicante con le toilette del cinema (usate dai quattro ragazzi come bagno). Qui sul portone principale dellŽedificio, non piuŽ adibito a cinema, una targa con foto ricorda che “hier wohnten die Beatles 1960” cioeŽ “qui vissero i Beatles 1960”.
Giriamo attorno allŽedificio per infilarci nella corte interna dove speriamo di trovare la porticina sul retro che veniva maggiormante usata dai fab4 per rientrare nei loro alloggi … ChissaŽ se eŽ questa?

Purtroppo del Top Ten Club, penultimo locale dove i Beatles suonarono, che dovrebbe tuttora trovarsi direttamente sulla Reeperbahn, non troviamo traccia, nonostante le indicazioni (curiosamente contraddittorie) di due o tre magnacci della zona.

Un gran bel colpo di fortuna eŽ invece trovare, per puro caso, in una traversa della reeperbahn, la vetrina del barbiere , con tanto di menzione, dove i Beatles si tagliarono i capelli per la prima volta a caschetto, seguendo il modello di Astrid.

Il secondo bel colpo di fortuna eŽ trovare aperta la mostra temporanea “The Hamburg Sound: Beatles, Beat und Grosse Freiheit”, presente al 3 giugno al 5 novembre 2006 al Museo di Amburgo. (sito internet, volendo anche in inglese: http://www.hamburgmuseum.de/d/htm_d/neu/termine-sonder.html). Bellissima mostra, piena di oggetti, lettere autografe, contratti firmati dai Beatles, le famose foto scattate ai Beatles da Astrid, quadri originali di Stu Sutcliffe, la sua tavolozza e i suoi pennelli e colori, vinili dŽepoca di artisti come Lonnie Donegan, juke-box originali, chitarre dŽepoca (vedere le bellissime Fender Telecaster e Stratocaster), memorabilia (perfino il talco dei Beatles!!!).
http://img474.imageshack.us/img474/5682/0607041236256lr.jpg
http://img507.imageshack.us/img507/2539/0607041237181yx.jpg
http://img77.imageshack.us/img77/7397/0607041237402br.jpg
http://img507.imageshack.us/img507/9104/0607041304411rs.jpg
http://img507.imageshack.us/img507/5532/0607041341576bb.jpg (dipinto di Stu)
http://img77.imageshack.us/img77/9442/0607041240231vg.jpg (dipinto di Stu)
http://img507.imageshack.us/img507/9494/0607041241406wq.jpg (foto di Astrid)
http://img77.imageshack.us/img77/8376/0607041341103mt.jpg (foto di Astrid)
http://img507.imageshack.us/img507/9055/0607041244095ae.jpg (oggetti di Stu)
http://img507.imageshack.us/img507/6451/0607041244575rv.jpg (la porta originale del keiserkeller)

http://img474.imageshack.us/img474/9773/0607041246026ky.jpg (poster sulla porta del Keiserkeller)

http://img507.imageshack.us/img507/8983/0607041253443ik.jpg (il registratore a bobine con il nastro amburghese che Brian Epstein usoŽ per procurare ai ragazzi gli ingaggi a Liverpool)

http://img75.imageshack.us/img75/1996/0607041317242yd.jpg(memorabilia)
http://img474.imageshack.us/img474/7972/0607041318184ej.jpg (memorabilia)
http://img234.imageshack.us/img234/2682/0607041309330fb.jpg (breve curriculum vitae autografo di Paul McCartney)

http://img98.imageshack.us/img98/8177/0607041307310jj.jpg (breve curriculum vitae autografo di George Harrison)

http://img234.imageshack.us/img234/7113/0607041306311pz.jpg (breve curriculum vitae di Pete Best)

http://img382.imageshack.us/img382/9462/0607041308286iv.jpg (breve curriculum vitae autografo di John Lennon. Dei quattro eŽ il piuŽ simpatico. Dice: “Quarry Bank High school then Liverpool College of Art (thrown out), went to Scotland touring with a rockstar singer, went to Hamburg (1960), back 1961 with the group, returned to Top Ten Club.

Formed a group about 4 years ago (skiffle) Paul joined then George was last one then drummer Pete joined […]

Instruments: rhythm guitar, piano? Wrote a couple of songs with Paul.
Ambitions: to be rich.

John W. Lennon (leader)"

Prima di uscire non potevo non comprare il megaposter della mostra, con la famosa foto di John sul trattore scattata da Astrid, e il favoloso librone della mostra, “Tha Hamburg Sound”, bilingue (inglese e tedesco) contenente foto meravigliose dei Beatles e di oggetti del relativo museo.
Infine, lŽultima chicca del nostro weekend amburghese: la visita al Museo dellŽArte Erotica di Amburgo!

Ovviamente vi siamo andati spinti dalla curiositaŽ di vedere i 6 disegni erotici di John Lennon ivi conservati, mica per altro, (ihihihi) peroŽ devo dire che lŽintero museo si eŽ rivelato alquanto interessante e pregno (vi invito a visionarne il sito, http://www.eroticartmuseum.de/ e soprattutto a cliccare sui link a sinistra: “das Museum” e “die Sammlung”).

I disegni di John Lennon hanno sempre Yoko come soggetto principale:
http://img212.imageshack.us/img212/5012/0607031956228kr.jpg
http://img212.imageshack.us/img212/7721/0607031957051ea.jpg
http://img233.imageshack.us/img233/8532/0607031957508jd.jpg
http://img113.imageshack.us/img113/5197/0607031958482lm.jpg
Purtroppo le foto sono venute male anche percheŽ il vetro della cornice rifletteva le luci del museo, ma spero si veda bene almeno la firma autografa del nostro John. Devo dirvi che mi sono molto emozionata.
Purtroppo sul sito del museo dellŽarte erotica compaiono foto solo dei 3 piani superiori e non dei sotterranei: una roba pazzesca. Tipo catacombe (come le definiŽ il simpaticissimo custode del museo), cunicoli stretti e veri LABIRINTI con corridoietti stretti che si perdono in ogni direzione e PIENI ZEPPI DI QUADRI. Tom ed io abbiamo seriamente temuto di non riuscire piuŽ a tornare indietro!! In una cantina appena piuŽ grossa, abbiamo trovato la porta originale dello Star Club con appese foto dei Beatles:

http://img474.imageshack.us/img474/5559/0607031946076dh.jpg
http://img507.imageshack.us/img507/5962/0607031944525op.jpg
Vi lascio con un paio di foto curiose di quadri erotici presenti alla mostra: il primo mi ha colpito percheŽ come soggetto appaiono, tra le altre, Marylin Monroe e Raquel Welch, (notare, in basso, la foresta di cazzetti “americani”). LŽaltra eŽ un mio regalo personale a Kato – Monica, che, sono certa, ne afferreraŽ subito il significato! Wink

 

Claudia